Wololo ha da poco reso noto il nome del gioco su cui e possibile eseguire il VHBL. Il gioco in questione è, appunto, Everybody’s Tennis , per il territorio nipponico il gioco si dovrebbe chiamare Minna no tennis. Come avevamo annunciato il gioco non è acquistabile nello store statunitense, se non con metodi poco chiari.

Wololo ha aggiunto che non…

La scena PS Vita si stà muovendo già da qualche mese. Sviluppatori come Teck4 e Wololo sono riusciti a portare su PS Vita, homebrew con un exploit trovato su un gioco ancora ignoto. Ignoto perchè lo stesso Wololo ha voluto precisare che l’exploit è relativamente semplice da correggere e se Sony, in questi mesi, fosse venuta a conoscenza della falla sicuramente non saremo qui a parlarvi di tale procedura.

Per fare chiarezza su cosa porterà tale hack, di seguito facciamo un piccolo riassunto.

Il lavoro dell’hack sulla nuova console portatile di casa Sony sta continuando a spron battente, Wololo ha confermato che i salvataggi sono pronti per essere utilizzati sulle memory card di qualsiasi PS Vita tramite l’OpenCMA sviluppato da Virtuous Flame.

La notizia che ci è arrivata in giornata è che tale exploit funzionerà anche su console Europee e Americane, in pratica si prospetta uno scenario che potremo avere un hack temporaneo della PSVita prima dell’uscita fissata nel nostro paese (22 Febbraio).

Per capirne di più andiamo a scoprire cosa può fare e cosa non può fare un HBL:

Questo inizio anno ci regala un’altra sorpresa per tutti coloro che seguono la scena PS Vita , in nottata è stato rilasciato un nuovo video di un “hello world” sulla console portatile. Ricordiamo che è il secondo exploit che viene trovato , il primo risale all’uscita della stessa creato dal coder Teck4.

Il metodo utilizzato dal nuovo coder, che vuole rimanere anonimo, è molto simile alla precedente versione, cambia solo il firmware su cui viene eseguito (1.51) e l’exploit.

Il video che trovate dopo il salto leva ogni dubbio a riguardo: