Le vecchie XBox360 non sono sicure

 Vi ricordate le prime XBox 360? Quelle bianche? Bene , secondo un gruppo di ricercatori della Dakota State University tali console non sono sicure per tutti coloro che le hanno usate o le usano tutt’ora. Perchè vi starete chiedendo. Una volta riportate alle impostazioni di fabbrica le console preservano nella memoria tutti i dati relativi alle carte di credito con numero e password varie. Questo fa si che tutti coloro che entreranno in possesso di una console di prima generazione usata, potranno avere accesso ai dati sensibili del proprietario precedente.

Secondo Ashley Podhradsky, uno dei ricercatori interessati, Microsoft sta creando un…

 disservizio per i propri utenti non proteggendo meglio i loro dati.

Naturalmente il processo di recupero dati avviene con un semplice programma volto a leggere la memoria interna della console. Il programma oltre a mostrare i dati relativi alle carte di credito elencherebbe anche : nome e cognome del possessore precedente, nick utilizzato per accedere al live e tutti gli altri dati inseriti in precedenza.

Ma allora quale soluzione possiamo attuare per evitare tale disguido?

Basterebbe utilizzare un programma che oltre a formattare l’hard disk della console riuscisse anche a distruggere tutti gli altri dati presenti.

Quindi se possedete una console di vecchia generazione e siete in procinto di venderla, meglio divertirsi a ridurla in briciole che venderla per poi vedere i nostri dati sparsi per chissà dove.

(Visited 18 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *