[Mirror’s Edge]: DICE tratteneva il reboot non EA

È stato Patrick Bach produttore esecutivo di DICE a dichiarare che i reboot di Mirror’s edge è stato lungamente fermo proprio per decisione del team di sviluppo svedese e non della EA come tutti pensavano.

30974_1_mirror_s_edge_to_return_via_next_gen_consoles_and_electronic_arts

Chi di voi non aveva pensato che il reboot di Mirror’s Edge non fosse stato tenuto bloccato dalla EA alzi la mano. Credo che tutti l’alzeremmo compreso io, ma Bach ci ha smentito e per questo dovremmo tutti rimangiarci quello che è stato detto sull’ Electronic Arts. Nessuno però poteva immaginare che lo stesso team svedese era talmente perfettino da tener bloccato un titolo così al lungo. Tutti immaginavamo che l’EA fosse intenta a non riprendere per le mani un titolo che a livello commerciale non aveva portato un profitto elevato, ma Bach ci ha sorpreso con queste parole:

Penso che noi stessi siamo un po’ i poliziotti cattivi quando si tratta di analizzare le idee, le IP e le caratteristiche relative a quello che stiamo lavorando non proviamo nemmeno a presentare qualcosa in cui non crediamo fino in fondo, e raggiungere questa condizione richiede molto tempo

tmo0001lb10955inline

Quindi le remore erano dello stesso team e infatti Bach ha aggiunto che i rapporti tra DICE e EA sono ottimi, infatti si limita ad assecondare le scelte del team svedese su ogni decisone. Non ci resta che aspettare questo nuovo reboot.

 

(Visited 26 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *