Home Mobile Android Rilasciato retroArch v1.7.7 ora con driver OpenGL 1.1 per tutte quelle GPU...

Rilasciato retroArch v1.7.7 ora con driver OpenGL 1.1 per tutte quelle GPU senza driver ufficiali

1036
0

Disponibile un nuovo interessantissimo aggiornamento per il frontend retroArch, questa versione introduce il driver OpenGL 1.1, utile sopratutto per chi utilizza l’emulatore su PC Windows 10 dotati di scheda video integrata.

Come ben sappiamo, Intel non fornisce il proprio driver OpenGL per molte delle sue vecchie schede grafiche integrate. Questo significa che il più delle volte il driver verrà impostato su “GDI generico”.

Fino ad oggi il frontend retroArch richiedeva almeno il supporto OpenGL 2.x su PC desktop, da qui si può facilmente dedurre come sulle vecchie schede video integrate della Intel non vi sia alcun supporto per i driver OpenGL.

Cosa si perde nel processo?

  • Nessun supporto shader.
  • Nessuna possibilità di eseguire i core di librerie OpenGL (storicamente hanno come target OpenGL 2.x/OpenGL ES 2).

Come usarlo

Il frontend retroArch per la maggior parte delle piattaforme tradizionali verrà impostato di default sul driver “gl”. Tuttavia, rileverà in automatico se la GPU supporta OpenGL 2.x o meno. Se questo non è il caso, scriverà “gl1” sul file delle impostazioni e quindi uscirà dal programma.

Una volta all’interno di RetroArch, andare su Impostazioni – Driver. Andare su Video Driver. Selezionare ‘gl1’. Dopodiché, tornare al menu principale all’interno di RetroArch e selezionare “Esci da RetroArch”.

Piattaforme supportate dalla v1.7.7

Finora, le versioni per Windows e Linux hanno il driver GL 1.1.

Questo è abilitato per:

  • Windows
  • macOS (PowerPC/Intel)
  • Linux

Il nuovo driver OpenGL Core supporta le specifiche dello shader universale Slang!

RetroArch ha aggiunto il supporto per l’API grafica Vulkan solo nel 2016, da allora è stata creata una nuova specifica per lo shader che intendeva sostituire le precedenti specifiche dello shader come Cg e GLSL.

Il problema al momento era che solo il driver video Vulkan poteva utilizzare questi shader. Pertanto, se si stesse utilizzando il driver video OpenGL, non è stato possibile utilizzare gli shader slang ma si è reso necessario ricorrere a GLSL (o anche a Cg). 

Questo ha reso difficile passare da un driver video all’altro, ad esempio iniziando un gioco/core che utilizza appunto OpenGL, quindi passando a Vulkan per avviare un altro core che utilizza Vulkan.

Non si può semplicemente caricare un preset shader per uno dei due e si aspetta che funzioni anche per l’altro core con un nuovo driver video.

Per questo è stato creato un nuovo driver OpenGL che punta a OpenGL 3.2 e versioni successive, e a differenza del vecchio driver GL, questo supporta solo gli shader gergali. 

Ciò significa che questo driver OpenGL ora può finalmente utilizzare gli stessi shader di Vulkan, Direct3D 10/11/12 e Metal. Questo segna un’importante pietra miliare visto che siamo sulla buona strada per avere un vero e propriao shader universale ora che può attraversare barriere grafiche API.

Elenco di driver video che supportano lo slang

Ecco un elenco di driver video che supportano lo slang in RetroArch:

  • OpenGL (Core – richiede 3.2 o superiore)
  • Vulkan
  • Metal
  • Direct3D 10/11/12
  • WiiU

Come usarlo

Per utilizzare questo driver video, dovrete disporre di una GPU con i driver OpenGL moderni. Di default, RetroArch si avvia sulla maggior parte delle piattaforme con il normale driver GL, che richiede OpenGL2. Dovremo pertanto passare manualmente a GL Core per poterlo utilizzare.

Una volta all’interno di RetroArch, andare su Impostazioni – Driver. Andare su Video Driver. Selezionare ‘glcore’. Dopodiché, tornare al menu principale all’interno di RetroArch e selezionare “Esci da RetroArch”.

Piattaforme supportate dalla v1.7.7

Finora, le versioni di Windows e Linux hanno il driver GL Core. macOS potrebbe seguire in seguito per OSX 10.7 e versioni successive.

Il driver GL Core è compatibile con OpenGL ES 3.x, quindi una porta per dispositivi mobili non sarebbe inconcepibile. Vorremmo sicuramente vedere questo driver visualizzato su Android e iOS.

Se per qualsiasi ragione la GPU o il  driver non prepara OpenGL 3.2, RetroArch si chiuderà e imposterà automaticamente il driver video su “gl”. Dovrete quindi riavviare il programma per avviare il normale driver OpenGL 2.

Importante

Piani futuri/limitazioni attuali

    1. Il driver glcore non supporta gli shader GLSL o Cg, solo gergali. Se è ancora necessario utilizzare tali shader, è necessario tornare al driver video OpenGL più vecchio.
    2. Vorremmo che lo slang appaia su più piattaforme, come ad esempio le versioni di Microsoft Visual Studio al di sotto del 2012. Ciò che impedisce che ciò accada è l’utilizzo di C++ 11. Lo slang come uno shader sfrutta diverse tecnologie come l’eccellente SPIRV-Cross e glslang, entrambi progettati per C++ 11. Ora SPIRV-Cross ha una API C, quindi questa potrebbe essere una potenziale soluzione per creare una soluzione interamente basata su C in modo che lo slang possa apparire in più build. Tuttavia, l’API C per glslang è stata abbandonata e deprecata per uno o due anni. Quindi, dopo la versione 1.7.7, dovremo ricercare alternative come lo shaderc di Google (che dovrebbe avere ancora un’API C) e sperare che ci consentiranno ciò che vogliamo fare – avere codice C completo per il codice shader slang per il vantaggio di compatibilità con le versioni precedenti e la possibilità di portarlo su più piattaforme.

Reicast WinCE Libretro – Rilasciato il core sperimentale

Questa è una versione speciale del core Reicast con supporto abilitato per Windows CE. Si tratta di un core sperimentale sviluppato dal developer flyinghead.

Di cosa si tratta?

Windows CE era un’opzione disponibile per gli sviluppatori Dreamcast che rendeva molto più semplice il porting del gioco da PC a Dreamcast.

Windows CE è/era un sottoinsieme di Win32, messo a nudo in modo che potesse essere utilizzato su dispositivi embedded a basso consumo anziché su costosi computer desktop.

Gli sviluppatori di PC che erano abituati a gestire DirectX su PC Windows potevano facilmente convertire il loro gioco in Dreamcast utilizzando Windows CE.

L’emulazione di Windows CE (o meglio il supporto completo per MMU) è stata una delle più grandi cose che mancavano all’emulazione Dreamcast open source fino ad oggi.

Spesso non è abilitato nelle versioni principali perché l’emulazione richiede l’emulazione della MMU (Memory Management Unit) del Dreamcast, il che rende l’emulazione molto più lenta. Finora, solo Demul (un emulatore Dreamcast a codice chiuso) ha avuto qualcosa di simile al pieno supporto MMU.

Come ottenerlo

Assicuratevi di aver installato tutti i file di informazioni di base. Andare al menu principale di RetroArch, selezionare ‘Online Updater’ e selezionare ‘Aggiorna file info core’.

Ora portatevi su ‘Online Updater’ -> ‘Aggiorna core’ e scorrere l’elenco fino a raggiungere ‘Sega Dreamcast/NAOMI (Reicast WinCE)’.

Requisiti di sistema

Reicast WinCE ha requisiti di sistema più elevati rispetto alla versione normale. Le cose più importanti che dovete sapere:

  • Puoi aspettarti prestazioni accettabili al limite solo su PC x64. ARM64 e ARM 32bit saranno probabilmente troppo lenti.
  • La versione x64 di Linux in questo momento è la più veloce di tutte. Anche la versione macOS x64 dovrebbe essere comparabile in termini di prestazioni.
  • La versione x64 di Windows è attualmente molto più lenta delle versioni Linux/Mac.
  • Considerare questo core un work-in-progress. Ci si devono aspettare bug, per ora è probabile che ci siano dei requisiti abbastanza impegnativi. Le cose possono solo migliorare da qui in poi.

Compatibilità

La lista riportata di seguito non è affatto un elenco esauriente di tutti i giochi Dreamcast che hanno utilizzato Windows CE. Pertanto la lista più completa che abbiamo trovato finora dei giochi Dreamcast WinCE può essere trovata qui.

NomeStatus
4×4 EvolutionRiproducibile
Atari Anniversary Edition Riproducibile
ArmadaRiproducibile
Bang! Gunship Elite Riproducibile
Bust-A-Move 4 Problemi
Caesars Palace 2000: Millennium Gold Edition Problemi
Championship Surfer Riproducibile
Ducati World Racing Challenge Problemi
Half-Life Riproducibile
Happy Lesson Riproducibile
Hidden & Dangerous Riproducibile
KISS: Psycho Circus: The Nightmare Child Problemi
Kita e. White Illumination Riproducibile
Maximum Pool Riproducibile
Midway’s Arcade Greatest Hits Volume 1 Riproducibile
Midway’s Arcade Greatest Hits Volume 2 Riproducibile
Nightmare Creatures 2 Riproducibile
Q*bert Problemi
Railroad Tycoon II Problemi
Resident Evil 2 Riproducibile
Sega Rally 2 Giocabile (la partita DIV deve essere disabilitata)
Sno-Cross Championship Racing Problemi
South Park: Chef’s Luv Shack Problemi
Spirit of Speed 1937 Riproducibile
Starlancer Riproducibile
The Next Tetris Riproducibile
Tomb Raider: The Last Revelation Riproducibile
Tomb Raider Chronicles Riproducibile
Tom Clancy’s Rainbow Six Riproducibile
Virtua Cop 2 Riproducibile
Wild Metal Riproducibile
Who Wants To Beat Up A Millionaire Non funziona/Problemi
Worms Armageddon Giocabile (la partita DIV deve essere disabilitata)
Worms World Party Problemi

Note

  • Molti giochi in Windows CE sono sensibili alla regione. Assicuratevi di impostare la regione e di trasmettere quella giusta – poiché la maggior parte dei giochi in Windows CE non verrà eseguita in una regione diversa (anche se l’impostazione predefinita potrebbe spesso funzionare correttamente). Puoi modificare queste impostazioni andando su Menu rapido -> Opzioni.
  • Se mancano prestazioni, provare il Renderer con thread, questo può davvero aiutare. Puoi abilitarlo o disabilitarlo andando su Menu rapido -> Opzioni.
  • Alcuni giochi in Windows CE non verranno eseguiti se DSP non è abilitato. Quindi, nel caso in cui un gioco non funzioni, provare prima ad attivarlo.
  • Abilitare la corrispondenza DIV può portare a qualche gioco Windows CE a titolo definitivo non funzionante. Come precauzione generale, ti consigliamo di disattivare la corrispondenza DIV. Sega Rally 2, ad esempio, richiede di lasciare disattivato DIV.
  • Altre funzioni di potenziamento/hackish, come Fast GD-ROM Loading, sono da preferire nel caso in cui si verifichino problemi di compatibilità.

Changelog

  • 3DS: Aggiunti ID univoci per evitare che i core si sovrascrivano l’un l’altro.
  • 3DS: Risoluzione dello schermo quando si esegue il contenuto a 50Hz.
  • ANDROID: Ora indirizziamo il livello API 26 (il minimo è ancora il livello API 9).
  • ANDROID: Aggiunta l’opzione per vibrare al tocco (funziona nel menu o nella sovrapposizione).
  • ANDROID: Aggiunta l’opzione di vibrazione del dispositivo per i core che supportano il rombo.
  • ANDROID: Aggiunto il supporto per la vibrazione del gamepad per i core che supportano il rombo.
  • ANDROID: Consente a stilo/penna di spostare il mouse senza premere verso il basso.
  • AUDIO: Evita i deadlock in alcuni driver audio quando attivi i suoni del menu.
  • BLISS-BOX: Supporto per PSX Jogcon (richiede il firmware 3.0).
  • CHEEVOS: Corretto un errore durante la lettura della memoria che non rientra nell’intervallo.
  • CHEEVOS: Nuova implementazione di Cheevos abilitata di default.
  • CHEEVOS: Badge pop-up quando viene attivato un risultato.
  • CRT: Supporto dinamico a super risoluzione.
  • DISCORD: Corretto il potenziale crash quando il nome utente è vuoto e la discordia è disabilitata.
  • DISCORD: Chiesto di unire il supporto per Linux.
  • INPUT/ANDROID: Aggiunta l’opzione “Timeout blocco di input”.
  • COMUNE: Per piattaforme senza HAVE_THREADS, non riprende automaticamente il contenuto quando si salvano/caricano stati.
  • COMUNE: Reso l’ordinamento della playlist opzionale e coerente.
  • COMUNE: corretto l’ordinamento delle playlist con etichette vuote.
  • COMUNE: Corretto scanner di contenuto che crea voci di playlist false positive con etichetta e crc32 errate.
  • COMUNE: Aggiunte alcune routine di conversione dei pixel ottimizzate per MMX.
  • COMUNE: Fix typo che impedisce l’utilizzo di alcune conversioni pixel ottimizzate per SSE2.
  • COMUNE: aggiunta l’opzione per tenere traccia della durata del contenuto nel tempo.
  • COMUNE: Corretto il buffer overflow nelle informazioni di sistema.
  • COMUNE: Aggiunta l’opzione per cambiare l’orientamento dello schermo tramite il sistema di finestre (Android, Windows, X11).
  • COMUNE: Mostra il nome del modello di CPU nel registro.
  • COMUNE: Aggiunta l’opzione “Guida -> Invia informazioni di debug” (e il tasto di scelta rapida F10) per inviare informazioni diagnostiche al team di RetroArch per assistenza in caso di problemi.
  • COMUNE: Mostra il nome/versione del dispositivo GPU nel log.
  • COMUNE: Aggiunta l’opzione di menu per scrivere le informazioni del registro in un file.
  • COMUNE: Aggiunto il supporto del sottosistema per le playlist. Le informazioni del sottosistema vengono salvate automaticamente nella playlist della cronologia per un facile rilancio.
  • GL: Aggiunto un nuovo driver video “gl1” compatibile con OpenGL 1.1 per GPU legacy e renderer software.
  • GL: Aggiunto un nuovo driver “glcore” con supporto slang (richiede GL 3.2+ o GLES3).
  • GL: Disegna l’OSD sopra l’overlay.
  • GONG: Aggiunto il supporto savestate.
  • GONG: Aggiunte le opzioni principali della frequenza di aggiornamento video.
  • GONG: Supporto per due giocatori tramite l’opzione principale.
  • GUI: Correzione dell’allineamento del testo quando si utilizza stb_unicode.
  • GUI: Correzione dei problemi di visualizzazione del testo quando si utilizza il testo giapponese (e altri linguaggi Unicode) con stb_unicode.
  • GUI: Imposta la lingua al primo avvio sulla lingua del sistema operativo preferita dell’utente (Windows, *nix e Android).
  • INPUT: Aggiunta (scala radiale) analogico zona morta e opzioni di sensibilità.
  • LIBRETRO: Aggiunto il supporto per la lingua turca.
  • LIBRETRO: Consente ai video non accelerati di ruotare il display.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornamento della traduzione cinese (semplificata).
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornamento traduzione cinese (tradizionale).
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornamento traduzione olandese.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornamento della traduzione francese.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornata la traduzione tedesca.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornata la traduzione giapponese.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornamento della traduzione polacca.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornamento della traduzione russa.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornata la traduzione in spagnolo.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiunta una nuova traduzione turca.
  • MIDI: Corretto crash di avvio nel driver midi.
  • MENU: Bugfix – non puoi più rimanere bloccato in Online Updater -> Aggiorna schermata principale quando si passa da menu a menu a icona.
  • MENU: Nascondere selettivamente “Cattura screenshot” per i driver video che non supportano la cattura di schermate.
  • MENU: Rendering del menu indipendente Framerate. MaterialUI/Ozone/XMB/RGUI ora possono girare a framerate più alti.
  • MENU: Le miniature funzionano nella lista della cronologia.
  • MENU: Widget di menu.
  • MENU: Aggiunto il supporto delle statistiche di memoria a più driver di contesto.
  • MENU: Abilita il driver ozone per le build UWP.
  • MENU: Aggiunto il testo del menu opzionale “looping” con velocità configurabile.
  • MENU: corretto il rendering del core video quando si utilizza l’ozone con i core GL che implementano il test delle forbici.
  • MENU: Aggiunte sottolabelle playlist opzionali (core associato + tempo di riproduzione, se disponibile).
  • MENU: Le impostazioni dell’elenco a discesa ora si applicano immediatamente.
  • MENU: Aggiunte le impostazioni per richiedere la pressione del tasto di scelta rapida “Esci retroarch.” Due volte per confermare.
  • MENU: ora in grado di funzionare a frequenze di aggiornamento più elevate di 60Hz.
  • MENU: Abilita “Aggiungi ai preferiti” senza caricare un core.
  • MENU: Consente di nascondere il nome del core nelle playlist cronologia/preferiti.
  • MENU: Popola i campi crc32 e db_name quando si aggiungono voci della cronologia/preferiti della playlist.
  • MENU: Corretti i file TTF che non vengono visualizzati nella schermata di selezione dei font OSD/menu.
  • MENU: Correzione dei filtri audio/video non visualizzati nel browser di file.
  • MENU/MaterialUI: Aggiunto il supporto del sottosistema.
  • MENU/MaterialUI: Aggiunta la voce attualmente selezionata nei menu a discesa.
  • MENU/OZONE: Aggiunto il supporto del mouse sulle voci (nessuna barra laterale ancora).
  • MENU/OZONE: Consente il ​​collasso della barra laterale.
  • MENU/OZONE: Aggiunto il supporto per le miniature.
  • MENU/OZONE: Notifiche batteria.
  • MENU/OZONE: Aggiunta l’icona wifi per le voci di rete.
  • MENU/QT/WIMP: Aggiunta git version e build date a Help-> About window.
  • MENU/QT/WIMP: Corretto il caricamento del contenuto tramite il browser di file.
  • MENU/QT/WIMP: Aggiunta una nuova finestra delle impostazioni per controllare tutte le impostazioni di RetroArch.
  • MENU/RGUI: Migliorati i titoli delle playlist.
  • MENU/RGUI: Aggiunta l’opzione per nascondere i core associati nelle playlist.
  • MENU/RGUI: aggiunta l’opzione di upscaling interno.
  • MENU/RGUI: Aggiunto il supporto sottosistema.
  • MENU/RGUI: Aggiunto il sottolivello di menu.
  • MENU/RGUI: Riattiva l’opzione “Carica core” quando il contenuto è caricato.
  • MENU/RGUI: Aggiunta la voce “Raccolte” opzionale al menu principale.
  • MENU/RGUI: Aggiunta l’opzione “Blocca proporzioni del menu”.
  • MENU/RGUI: Aggiunta l’opzione di layout “full width”.
  • MENU/RGUI: Assicura che il tema del colore del menu sia applicato immediatamente.
  • MENU/RGUI: corretta l’opzione “Blocca proporzioni menu” quando si utilizzano finestre personalizzate.
  • MENU/RGUI: Aggiunto supporto widescreen.
  • MENU/RGUI: Consente di centrare il testo quando si selezionano i layout widescreen.
  • MENU/RGUI: Aggiunto il supporto per la miniatura della playlist in linea.
  • MENU/RGUI: Aggiunti effetti ombra opzionali.
  • MENU/RGUI: Ottimizzazioni delle prestazioni.
  • MENU/RGUI: Aggiunto il supporto ASCII esteso opzionale.
  • MENU/RGUI: Aggiunto ritardo opzionale quando si caricano le anteprime.
  • MENU/RGUI: Aggiunta la tastiera sullo schermo.
  • MENU/RGUI: Notifiche batteria.
  • MENU/XMB: Previene i crash quando si ridimensiona su di una piccola finestra.
  • MENU/XMB: La XMB onora l’impostazione “mostra menu secondari” ora era precedentemente solo RGUI.
  • NETPLAY: Corretto lo stallo che causa la disconnessione totale con >2 giocatori.
  • NETPLAY: Diversa (più intuitiva?) Politica di condivisione netplay predefinita.
  • NETPLAY: Aggiunta l’opzione hotkey per attivare/disattivare l’hosting.
  • NETWORKING: Codifica URL per consentire spazi nei nomi delle directory.
  • OSX: Impedisce l’arresto anomalo all’uscita.
  • OSX: Metal è ora il driver video predefinito per la build RetroArch Metal.
  • OSX: Abilita il driver CoreAudio v3 per Metal.
  • OSX/MACOS/IOS: Ora utilizza il driver font STB Unicode.
  • PS2: Supporto CDFS.
  • PS2: Implementato il supporto analogico per i controller PS2.
  • PS2: Correzione del blocco audio dopo il riavvio del core.
  • PS2: Risoluzione dei problemi con lo stato di caricamento e il driver di carattere.
  • PS2: File I/O ora funziona per USB e host di rete.
  • PS2: Supporto core con extra padding nei loro buffer di frame.
  • SCANNER: Nuova opzione ‘Scan without core match’. Quando è abilitato, le estensioni supportate da tutti i core installati non vengono controllate e aggiungeranno invece tutto il contenuto che trova in una playlist. In questo modo, è possibile installare il core di cui si ha bisogno in seguito dopo la scansione. Non abilitato per impostazione predefinita.
  • SHADERS: Non alfabetizza i preset degli shader.
  • SWITCH: Aggiunto supporto rumble.
  • SWITCH: Aggiunto il supporto per la tastiera USB.
  • VITA: Aggiunto il supporto per il mouse e la tastiera bluetooth.
  • VULKAN: Risoluzione dei problemi di colore con gli swapchain RGBA8888 in lettura (schermate).
  • WII: Non eseguire l’overlay quando la RAM supera i 72 MB.
  • WII: Salta il calcolo del CRC sul carico del contenuto, puoi migliorare i tempi di caricamento di partite più grandi di alcuni secondi.
  • WINDOWS: Ripristina driver gl1 se il driver GPU accelerato non è disponibile.
  • WINDOWS: Consente a winraw e xinput di funzionare senza dinput (necessario per WinRT).
  • WINDOWS: Aggiunto il supporto del desktop ARM MSVC2017.
  • UWP: Corretto rewind optando per un codepath più lento.
  • UWP: Correzione dei problemi relativi al nome del percorso durante il caricamento degli shader.
  • UWP: Ottimizzazioni per il sistema VFS.

Download: retroArch v1.7.7 (link esterno – tutte le piattaforme)

Download: Source code retroArch

Fonte: libretro.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.