AgCom: Nuovo regolamento anti-pirateria

L’ AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) ha approvato un nuovo regolamento anti-pirateria che piace un pò a tutti.

Img_02_AGCOM

Qualche giorno fa, è stata emanata un nuovo regolamento anti-pirateria che non colpisce gli utenti finali, ma quelli che guadagnano soldi tramite questi. Il provvedimento prevede l’istituzione di un Comitato incaricato, che prima di agire in modo brusco, segnalerà i file coperti da copyright ai gestori dei siti internet, e in caso di esito negativo procederà con la rimozione selettiva o disabilitazione dell’accesso ai contenuti illegali.

film_piracy

Il provvedimento però, non deve essere visto solo come un contrasto alla pirateria. Infatti il loro primo obbiettivo è quello di educare gli utenti alla legalità, e  di fare in modo che l’illegalità in questo campo, cominci a diminuire anche attraverso l’accesso facilitato e legale, alle opere coperte da copyright.

Questo provvedimento, è il primo che risulta positivo agli occhi di tutti, ma sappiamo bene che finché un gioco costerà dai 30-40 euro in su, esisterà sempre un alternativa per ottenerlo più facilmente.  Purtroppo ad un aumento della pirateria, corrisponde sempre un aumento dei prezzi. Una diminuzione della pirateria avrebbe probabilmente lo stesso risultato. Non ci resta che vedere cosa succederà!

 

(Visited 85 times, 1 visits today)

12 commenti

  1. Secondo me i prezzi su Console non li diminuiranno mai, ansi puo essere che aumentino alla prossima GEN di Console… Su PC (Su STEAM) ci sono un mucchio di offerte per lo meno…

  2. Vogliono educare, vogliono migliorare, ma loro sono i primi a non voler cambiare e/o migliorarsi, quindi noi dobbiamo prenderli li, loro invece che sono santi, devono unsegnare a noi come campare, MA ANDATE A FARE IN C**O VA!!!

  3. Quello che fa riflettere secondo me è la qualità del prodotto stesso… Ci sono giochi venduti a 70 € che, vista la grafica o la storyline, ne valgono neanche la metà.

  4. Fanno tanto la morale, ma intanto lo Stato Italiano per quello spot anti-pirateria da cui è preso il fotogramma inserito nell’articolo fu condannato a pagare una multa per aver usato la musica di un produttore olandese senza avergli pagato i diritti! E poi chi è il ladro, il ragazzino che magari non ha soldi per potersi permettere un gioco o chi li vende a 70 euro??? Con la diminuzione della pirateria state pur tranquilli che non ci sarebbe una diminuzione dei prezzi.. Semmai con la diminuzione dei prezzi ci sarebbe la diminuzione della pirateria, non viceversa!

  5. la pirateria ci sarà sempre e cmq…insomma cm la morte!!!+ttosto sulfatto ke cè gente ke ci guadagna sugli host ad abbonamento,dato ke scaricando normalmente ci metti una vita solo a scaricare 100mb (la maggior parte sn in italia guarda caso)sn daccordo ke li facciano sparire…ok guadagnarci qualcosa MA cazzo trovatemi un sito italiano ke mette host veloci e gratuiti xscaricare gioki,film ecc ecc…e quindi il piacere di condividere(qualcuno ha detto DDHITS??)ps.io nn ne ho trovato neanke mezzo(salvo rarissimi casi)

  6. Ragazzi su questo sito io sono sempre stato il primo a dire che l’unico modo serio di combattere la pirateria sono i prezzi…….
    ma i boxari abituati a essere fottuti da microsoft riguardo i prezzi…..
    dicono che sono sbagliato ad avere la modifica….e che dovrei spendere 70 euro per un gioco…..
    loro concordano i 100 euro in più del kinect rispetto a ps4 …solo perchè non hanno il coraggio di ammettere che non possono scegliere….
    la verità ? avete presente il tipo alla raffaello tonon ? quel coglione con la voce alla corrado ?
    quei tipi altolocati…? i boxari sono così…..

    1. Hai finito le argomentazioni e ripieghi su tutti gli altri post? Tu si che sembri una persona seria, magari anche chi non segue i post Microsoft inizierà ad insultarti per le tue pressochè nulle competenze che dici di possedere. Posterò spesso i tuoi commenti privi di significato, giusto per ricordare la situazione. E poi la scelta ce l’hanno eccome, si possono comprare una PS4, chi glielo vieta scusa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *