Home Cinema e Spettacolo Netflix avvia la repressione sulla condivisione delle password

Netflix avvia la repressione sulla condivisione delle password

285
0

Netflix sta intensificando gli sforzi per limitare la condivisione delle password tra gli abbonati. Dopo un lancio inizialmente ritardato, questa misura sta ora venendo estesa agli abbonati negli Stati Uniti e in altri mercati globali, compresa l’Italia.

Inizialmente prevista per il primo trimestre di quest’anno, la “condivisione a pagamento” è stata posticipata all’estate a seguito di cancellazioni negli altri mercati in cui era stata già introdotta.

Le nuove regole richiederanno agli abbonati di espellere le persone non appartenenti alla loro famiglia principale dal proprio account Netflix o di pagare 4,99 euro al mese per un abbonamento aggiuntivo.

Netflix prevede di implementare modifiche simili in numerosi mercati globali nei prossimi mesi. L’azienda sta fornendo strumenti per agevolare questa transizione, inclusa la possibilità per gli abbonati di visualizzare e gestire i dispositivi collegati al proprio account e per reimpostare la password.

Coloro che attualmente condividono un account potranno effettuare la transizione a un account individuale tramite l’opzione “Trasferisci profilo”, che consentirà loro di trasferire le informazioni dell’account, come cronologia delle visualizzazioni e lista dei contenuti preferiti.

Durante la chiamata di guadagno di aprile, Greg Peters, co-CEO di Netflix, ha riferito agli investitori che hanno osservato una reazione iniziale di cancellazione degli abbonamenti a seguito delle modifiche nella condivisione delle password.

Tuttavia, hanno anche visto un aumento nel numero di abbonamenti e delle entrate poiché le persone si registrano per i propri account Netflix e gli abbonati esistenti acquistano abbonamenti aggiuntivi per condividere con altre persone.

Peters ha sottolineato che i risultati coerenti osservati in diversi paesi sono stati una valida convalida dell’efficacia di tali misure.

L’annuncio arriva in un momento significativo, in quanto HBO Max si sta rinnovando come Max, un nuovo servizio che unisce i contenuti di HBO e Discovery+ in un’unica piattaforma, offrendo una maggiore quantità di programmazione.

Il prossimo mese, il 27 giugno, Paramount+ aggiungerà anche Showtime alla sua offerta. Nel frattempo, Disney ha annunciato l’intenzione di unire Disney+ e Hulu in un’unica app.

Sebbene alcune di queste modifiche siano legate ad aumenti di prezzo, offrono anche una maggiore varietà di contenuti agli abbonati. Nel frattempo, Netflix chiede agli utenti di pagare di più per lo stesso catalogo di programmi.

Fonte: techcrunch.com