Home Mobile Android Rilasciato retroArch v1.15.0

Rilasciato retroArch v1.15.0

937
0

Ci sono voluti quasi tre mesi e mezzo per vedere il primo aggiornamento dell’anno per retroArch, il frontend Libretro ora si rende disponibile anche su Mac attraverso la piattaforma Steam.

Numerose inoltre le modifiche e le correzioni affrontate, come la miscelazione e l’impilamento degli shader e nuovi frame preventivi alternativi a runahead.

Il post sul blog Libretro riporta anche i requisiti minimi di sistema richiesti per Mac che attualmente presenta ben 58 core:

  • Il tuo Mac dovrebbe eseguire macOS 10.13 (High Sierra) o versioni successive, è tecnicamente possibile provare a eseguirlo su una versione a partire da macOS 10.11 (El Capitan), ma per utilizzarlo con tutte le funzionalità funzionanti in modo affidabile consigliamo la 10.13 o successiva.
  • La tua GPU dovrebbe supportare almeno l’API grafica Apple Metal 2. Questo perché Vulkan è il driver video predefinito, che a sua volta si basa su MoltenVK. MoltenVK è un livello di astrazione da Vulkan a Metal che converte le chiamate API Vulkan in Metal. Pertanto, una GPU che supporti l’API grafica Metal è essenziale per un’esperienza ottimale pronta all’uso. Per fortuna, la maggior parte dei Mac prodotti negli ultimi 10 anni dovrebbe essere in grado di soddisfare questo requisito. Se vuoi sapere se il tuo Mac soddisfa i requisiti minimi di Metal, fare riferimento a questa pagina qui. TLDR: dovresti essere a posto con un Mac uscito a metà del 2012 o successivo.

Miglioramenti generali alla versione per Mac

  • Ora supportiamo il protocollo Gamepad nativo di Apple MFi. Puoi connettere e collegare i controller DualShock4 o DualSense e funzioneranno perfettamente.
  • La versione “10.13 e successive” di RetroArch Mac ora supporta sia OpenGL che Metal. Non è più necessario avere versioni separate se si desidera utilizzare un core che fornisce solo un renderer OpenGL e nessun renderer Metal/Vulkan.
  • Ora c’è un driver video Vulkan, e sono supportati anche i core Libretro che utilizzano Vulkan come contesto hardware, come SwanStation, Beetle PSX, Mupen64Plus Next (ParaLLEl RDP) e altri!
  • Il driver Vulkan è compatibile con HDR e puoi impostare i colori a tuo piacimento dal menu Video HDR.
  • Ora forniamo anche il driver video ‘glcore’. Questo si rivolge al contesto principale di OpenGL 3.2. Le versioni di macOS dalla 10.7 dovrebbero fornire supporto per questo. In precedenza avremmo fornito solo il driver video ‘gl2’ che è OpenGL 2.x. I principali vantaggi del driver video “glcore” rispetto a “gl2” è che il driver video glcore supporta gli shader gergali mentre “gl2” no ed è bloccato con le specifiche dello shader GLSL obsoleto. Andando avanti, consigliamo alle persone di passare agli shader gergali, è compatibile con tutti i driver video a differenza delle specifiche dello shader GLSL.
  • Sono stati corretti vari gravi bug/crash che interessavano la versione Mac in precedenza.

[stextbox id=’info’]Nota: Qùuesta versione utilizza la build Metal Universal come impostazione predefinita per il driver video Vulkan, questo perchè si dimostra più veloce rispetto al driver video Metal nativo, presenta inoltre il supporto HDR e consente l’esecuzione di diversi core con accelerazione Vulkan su macOS.[/stextbox]

Altri grandi miglioramenti per gli utenti Apple

Sono state apportate molte modifiche alla qualità della vita su tutta la linea a vantaggio di tutti i dispositivi Apple: tvOS, iOS, macOS, ecc..

  • Mupen64Plus Next è di nuovo disponibile per iOS, tvOS e macOS. GLideN64 (un renderer basato su OpenGL 3.x) dovrebbe funzionare sulle piattaforme Apple, e oltre a questo, ParaLLEl RDP/RSP ora dovrebbe funzionare anche su Mac, grazie al nuovo supporto Vulkan! Abbiamo testato Super Mario 64 in esecuzione su un Macbook Pro 2019 (Intel) e non abbiamo avuto problemi a eseguirlo a piena velocità con una risoluzione interna 4x. Lo stesso con un Macbook Pro 2020 (M1), e su un Macbook Pro M2 2023, 8x non dovrebbe essere affatto un problema.
  • SwanStation è disponibile per macOS. Possiamo confermare che il renderer Vulkan è stato testato su macOS ed è noto che funzioni.
  • Flycast è disponibile per macOS. Possiamo confermare che il renderer Vulkan è stato testato su macOS ed è noto che funzioni.
  • PPSSPP è disponibile per iOS, tvOS e macOS. Possiamo confermare che il renderer Vulkan è stato testato su macOS ed è noto che funzioni.

Accatastamento degli shader

L’aggiornamento porta anche due nuove opzioni riguardanti il sistema degli shader che si sono dimostrate trasformative. Ora è possibile:

  • Aggiungere preset shader.
  • Anteporre i preset dello shader.

Fondamentalmente, ora è possibile impilare i preset degli shader uno sopra l’altro. In altre parole, è possibile combinare vari preset di shader e quindi salvarli come nuovi preset.

Ciò offre all’utente un livello di personalizzazione che semplicemente non era possibile prima. Ad esempio, è possibile combinare uno shader CRT con uno shader VHS e creare tutti i tipi di effetti desiderati.

Il modo in cui queste combinazioni di shader funzionano sul tuo sistema dipende interamente dalle capacità della GPU in uso.

Nuova alternativa a runahead: frame preventivi

Runahead è un metodo che è stato introdotto per la prima volta in RetroArch prima di essere adottato da altri emulatori. Ha il potenziale per ridurre drasticamente la latenza, riuscendo persino a scendere al di sotto della latenza nativa di cui sarebbero capaci una console e un CRT. 

Tuttavia, come ogni sistema, ha anche i suoi svantaggi e carenze. Il più grande sono i requisiti di prestazioni elevate e (finora) nessun supporto del contesto hardware (quindi i core che attualmente si basano su OpenGL/Direct3D11/Vulkan sono un no-go).

RetroArch 1.15.0 presenta ora un nuovo sistema alternativo a runahead: frame preventivi. Funziona rieseguendo la logica di base per “riscrivere la cronologia” prima del frame corrente. I frame vengono rieseguiti solo quando cambia lo stato del controller.

Un rapido esempio della differenza di prestazioni tra frame runahead e preemptive (testato su un Core i9 13900K):

CoreSparatutto in prima persona (con Runahead)FPS (con fotogrammi Preemptive)
Snes9x 2010Donkey Kong Country 2~1963fps – 3 fotogrammi ~2400fps – 3 fotogrammi

Le prestazioni potrebbero variare da sistema a sistema. Ovviamente, esiste ancora anche runahead ed è possibile decidere quale sistema utilizzare con qualsiasi gioco/core casuale.

Altre modifiche

Il registro delle modifiche si presenta anche più corposo e contiene anche alcune correzioni interessanti per la versione PSL1GHT su console PlayStation 3 che ora sfrutta anche il driver video RSX.

Changelog

  • AI SERVICE: Corretto il passaggio di NVDA a Powershell su speak.
  • ANDROID: Nelle build Android, aggiunta l’opzione di configurazione input_android_physical_keyboard e la voce di menu corrispondente per forzare un dispositivo a fungere da tastiera fisica. Quando viene eseguito su Android, RetroArch considera la maggior parte dei dispositivi che emettono eventi dpad come gamepad, anche se emettono anche altri eventi della tastiera; questa di solito è la cosa giusta da fare, ma ha l’effetto collaterale di non lasciare che alcune tastiere reali (es: Logitech K480) agiscano come tali all’interno di RetroArch. Questa opzione di configurazione consente agli utenti di selezionare manualmente un dispositivo di input specifico che funga da tastiera fisica anziché da gamepad, il che è utile quando si emulano computer anziché console.
  • APPLE: Aggiunta la categoria dell’app in alcuni punti in cui avrebbe dovuto essere.
  • APPLE/MFI: Impedisce l’arresto anomalo quando l’indice del lettore del controller non è impostato (-1).
  • RITARDO AUTOMATICO DEL FRAME: Questo ha aiutato il ritardo a diminuire più facilmente quando dovrebbe e ha aiutato il ritardo a rimanere fermo quando dovrebbe quando si attivano pause e menu con o senza pausa, avanzamento rapido, rallentatore e cambio di geometria.
  • RITARDO FRAME AUTOMATICO: Ricalibrato il ritardo alla reinit del video (commutazione a schermo intero e simili).
  • RITARDO FRAME AUTOMATICO: Mostra (x effettivo) solo nella voce di menu e non nelle voci dell’elenco a discesa quando l’auto è abilitata.
  • CHEEVOS: Consentito il riposizionamento delle notifiche RetroAchievement.
  • CHEEVOS/MENU: Aggiunta l’opzione del sottomenu Visibilità risultati.
  • CHEEVOS/MENU: Il riepilogo di avvio è stato separato dalla modalità dettagliata, aggiunta l’opzione per nascondersi per i giochi con zero core cheevos.
  • CHEEVOS/MENU: ‘Unlocks/Mastery’ suddiviso in due opzioni.
  • CHEEVOS/MENU: ‘Account/Messaggi di accesso’ separato da ‘Verbose’, gated tutti i messaggi di successo/errore di accesso.
  • CONFIG/INPUT: Unload ripristina la configurazione globale corrente.
  • CONFIG/INPUT/OVERRIDES: La rimozione di un file non scarica l’override corrente.
  • CONFIG/INPUT/OVERRIDES: Il salvataggio di una sostituzione vuota rimuove il file se esiste e non verrà salvato quando non esiste.
  • CONFIG/INPUT/OVERRIDES: Impedisce l’uso di RUNLOOP_FLAG_OVERRIDES_ACTIVE con appendconfig.
  • OPZIONE CENTRALE: Controlli del tipo di impostazione delle opzioni principali. Aggiunti controlli per ottenere e impostare il tipo di opzione principale, poiché altrimenti si verificherà un arresto anomalo alla chiusura del contenuto dopo aver esplorato le categorie di opzioni principali. Corretta anche l’icona dell’interruttore di mancata presentazione per il lupo solitario “Blocca core installato”.
  • CLI: Aggiornato lo slot di salvataggio selezionato all’avvio con cli –entryslot.
  • CLI: Disaccoppia l’aggiunta della CLI di configurazione e le sostituzioni della configurazione.
  • CLI/MENU/XMB: Smetti di mostrare l’icona precedente fasulla all’avvio della CLI.
  • D3D9: Corretta l’implementazione della forbice del driver del display – ora può accettare 0 larghezza/altezza.
  • D3D10: Corretta l’implementazione della forbice del driver del display – ora può accettare 0 larghezza/altezza.
  • D3D11: Corretta l’implementazione della forbice del driver del display – ora può accettare 0 larghezza/altezza.
  • D3D11: Corretto il problema con la build quando HAVE_DXGI_HDR non viene definito.
  • D3D11: Swapchain waitable spostato in attesa che accada sempre anche durante il ridimensionamento di swapchain.
  • D3D12: Corretta l’implementazione dello scissoring del driver del display – ora può accettare 0 larghezza/altezza.
  • D3D12: Corretto il problema di ridimensionamento della finestra, causato dalla funzione di ridimensionamento della swapchain che non utilizzava gli stessi flag (swapchain in attesa) della creazione della swapchain.
  • D3D12: Corretto il problema di forbice della catena di scambio (visivo + arresto anomalo) dopo aver ridimensionato manualmente la finestra a dimensioni inferiori.
  • D3D12: Corretto l’eventuale problema di arresto anomalo del video reinit quando la catena di scambio veniva liberata.
  • D3D12: Swapchain waitable spostato in attesa che accada sempre anche durante il ridimensionamento di swapchain.
  • EMSCRIPTEN: Aggiunto il supporto HAVE_PATCH per Emscripten.
  • EMSCRIPTEN: Aggiunto il supporto BSV/Replay per Emscripten.
  • EMSCRIPTEN: Aggiunta di funzioni di comando e stdin_cmd a emscripten RA. Aggiornato libretro.js per mostrare come i comandi possono essere inviati tramite emscripten stdin.
  • FRAME DELAY/MENU: Mostra Frame Delay senza VSync.
  • GENERALE: Avvia la restrizione della ripresa. Limita la funzione utilizzando il pulsante di avvio del retropad per riattivare RetroArch all’impostazione per cui è stata creata; “pausa alla disconnessione del controller”.
  • GENERALE: Fallback delle proporzioni delle miniature di Savestate. Grazie ad almeno un certo core che annuncia l’aspect ratio come 0, dobbiamo aggiungere lo stesso fallback nelle miniature savestate che sta accadendo comunque altrove nel normale utilizzo del driver video.
  • GENERALE: Aggiunto il supporto per le sottocartelle di sistema per core/database. Aggiunta la banale e graziosa capacità automatica di inviare una directory di sistema diversa ai core, se esiste, per mantenere la directory di sistema più sana. Prima usando il nome principale/libreria proprio come nelle configurazioni e nei salvataggi, e poi in base al nome della playlist, come nelle miniature, e ovviamente per impostazione predefinita nella directory di sistema globale corrente.
  • GENERALE: Ignora la sostituzione della sottocartella di sistema se la sottocartella ha delle sottocartelle.
  • GENERALE: Ripristina il driver video memorizzato nella cache sempre all’uscita.
  • IOS: Includi “Aggiorna file di informazioni di base”.
  • IOS: Correzione #14778 – Oltre a inviare i registri a asl_client, aggiungerli al file di registro.
  • IOS/VULKAN/MOLTENVK: Driver video Vulkan su iOS.
  • FRAMES DI LATENZA/PREEMPTIVE: Aggiunto frame di preemptive alle impostazioni di latenza. Alternativa RunAhead che esegue nuovamente la logica di base per “riscrivere la cronologia” prima del frame corrente. I frame vengono rieseguiti solo quando lo stato del controller cambia, quindi è complessivamente più veloce.
  • FRAMES DI LATENZA/PREEMPTIVE: Chiamato retro_run prima di retro_serialize (#14893). Corregge i frame preventivi che non si avviano con pochi core.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiornamenti.
  • LOCALIZZAZIONE: Abilitata la localizzazione dei valori delle opzioni di rotazione, orientamento e proporzioni del video.
  • LOCALIZZAZIONE: Aggiunta anche la localizzazione del flusso Mixer.
  • LOCALIZZAZIONE/MENU/AIUTO: Testo di aiuto dipendente dal contesto per i driver audio e video. Correzioni linguistiche.
  • LOCALIZZAZIONE/MENU/LINGUA: Il sottomenu Lingua ora mostra l’avanzamento delle stringhe tradotte per ogni lingua.
  • LOCALIZZAZIONE: Testi di aiuto ora localizzabili tramite Crowdin.
  • LIBRETRO: Abilita RETRO_ENVIRONMENT_SET_SUPPORT_NO_GAME per processore video libretro.
  • LIBRETRO/HW: Aggiunto GET_HW_CONTEXT_NEGOTIATION_INTERFACE_SUPPORT. Corregge problemi nell’interfaccia v1 in cui non era possibile interrogare cosa farebbe il frontend quando si presenta con versioni di interfaccia più recenti. Questa env-call offre maggiori garanzie su come le cose devono funzionare.
  • INPUT: Consente ai tasti di scelta rapida della tastiera di funzionare senza il modificatore di tasti di scelta rapida se il modificatore è mappato solo su RetroPad.
  • INPUT: Consente la digitazione dei tasti di scelta rapida da tastiera se il modificatore di tasti di scelta rapida è impostato su tastiera ma non viene premuto.
  • INPUT: Consente la digitazione dei tasti RetroPad della tastiera se il tipo di dispositivo emulato è “Nessuno”.
  • INPUT/BLUETOOTH: Corretto un arresto anomalo per i dispositivi BT HID. (#14922) pad_connection_destroy() libera gli slot, non c’è bisogno di liberarli di nuovo.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Non avvia la registrazione video quando inizia la registrazione BSV.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Non registrare due volte gli ingressi nella registrazione BSV.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Non caricare automaticamente gli stati se un file BSV viene riprodotto o registrato.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Inizializzazione BSV spostata prima del codice di caricamento automatico.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Non attivare il codice di caricamento automatico se è presente lo stato del film bsv.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Consente sia a -e che a -R di avviare la registrazione di un file BSV in uno stato.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Aggiunto il supporto per la registrazione della tastiera a BSV.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Corretta la riproduzione BSV da uno stato iniziale per DOSbox.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Associa gli stati ai replay. Ora gli stati possono essere salvati e caricati durante la registrazione e la riproduzione del replay in modo da mantenere l’integrità della registrazione. Le registrazioni hanno anche un identificatore univoco (moderatamente) associato.
  • INPUT/BSV/REPLAY: Aggiunta la funzione di checkpoint per le registrazioni di replay. Se i core non sono deterministici o se hanno solo un determinismo limitato, possiamo ottenere una deriva minore se i file di riproduzione contengono anche stati di checkpoint periodici. Questi sono configurati dalla nuova impostazione retroarch replay_checkpoint_interval (misurata in secondi). Gli stati vengono inseriti nel file di riproduzione tra i fotogrammi. Ciò corregge anche la visualizzazione delle impostazioni per l’impostazione di conservazione massima dell’incremento automatico del replay.
  • INPUT/FRAMEADVANCE: Usa la modalità di pausa senza rendering quando viene attivato l’avanzamento dei fotogrammi.
  • INPUT/HOTKEYS/OVERLAYS: Non blocca i tasti di scelta rapida di input in sovrimpressione.
  • INPUT/HOTKEYS: Correzione del blocco dei tasti di scelta rapida. Si è scoperto che le precedenti modifiche al blocco dei tasti di scelta rapida funzionavano correttamente solo con il driver winraw e non il resto (almeno con Windows), perché input_keyboard_event() poteva essere chiamato nel momento sbagliato, e quindi la memorizzazione della pressione del menu della tastiera interrompeva la separazione del menu Guida del controller pulsante e tasto menu della tastiera. Ha anche consentito al blocco di funzionare in entrambe le direzioni in modo che i tasti di scelta rapida del controller non vengano bloccati se solo la tastiera ha il collegamento “enable_hotkey”.
  • INPUT/LINUX/UDEV: Corretto l’input delle pistole udev quando id_mouse non è id_joystick.
  • MENU: Rinominato “Core autonomi” in “Core senza contenuti”.
  • MENU: Anche i file musicali dovrebbero obbedire a builtin_mediaplayer_enable (#14967) La disabilitazione del lettore multimediale integrato dovrebbe essere possibile anche per i file musicali. Senza questo, i file audio non possono essere aperti dal browser di file con i core che li supportano.
  • MENU: Elementi spostati in un ordine più logico.
  • MENU: Corrette alcune maiuscole dei titoli (quando/prima/dopo non sono in minuscolo, ma per/la/a lo sono).
  • MENU/AUDIO: Aggiunto un menu a tendina per il dispositivo audio.
  • MENU/HELP: Guida per le modalità turbo (#14919). Testo di aiuto aggiunto per ciascuna delle modalità turbo selezionabili.
  • MENU/INPUT: Aggiunta un’azione di ritorno unificata a tutti i driver di menu. Aumento dell’usabilità per tutti i driver di menu con conseguente comportamento simile a quello di Ozone attualmente, che sta premendo indietro/annulla abbastanza la selezione salta prima al menu principale e quando viene premuto di nuovo salta al primo elemento, in modo che quando un core è in esecuzione, il menu rapido è molto rapidamente accessibile da qualsiasi luogo, e quando il core non è in esecuzione, il primo elemento sarebbe Load Core.
  • MENU/INPUT: Override bind save + revisione del menu manager.
  • MENU/INPUT: Salvataggio binding input consentito e fisso per override.
  • MENU/INPUT: Menu di override revisionato.
  • MENU/INPUT: Premendo Start sulla voce del file attivo in alto si ricaricano le sovrascritture correnti come farebbe l’avvio.
  • MENU/SOTTOETICHETTE: Tutto in “File di configurazione” + spostato “Ripristina impostazioni predefinite” in basso.
  • MENU/SOTTOETICHETTE: Menu rapido > Comandi > Comandi porta x.
  • MENU/SOTTOETICHETTE: Port x Controls > Device Type.
  • MENU/RGUI: Corretto il colore della voce di menu disattivata. L’effetto non funzionava correttamente, poiché la trasparenza significava utilizzare il colore di output principale come sfondo.
  • MENU/XMB: Corrette le icone del gestore di playlist per tenere correttamente in considerazione le viste Esplora.
  • MENU/XMB: Modificato il titolo di XMB Explore View in modo che corrisponda a Ozone.
  • MENU/XMB: Aggiunta l’opzione “Cambia icone”.
  • MENU/XMB: Corretto MENU_ACTION_CANCEL quando la ricerca è attiva. Brutto problema scoperto in XMB che interrompeva la cancellazione dei termini di ricerca.
  • MENU/XMB: Correzioni del layout.
  • MENU/XMB: Più spazio per etichette e valori più lunghi.
  • MENU/XMB: “Core Downloader” ha spazio extra per l’elemento e l’indicatore “installato”.
  • MENU/XMB: Corretto il problema con il “Fattore di scala del menu” per non richiedere il riavvio per ottenere il risultato finale effettivo.
  • MENU/XMB: Fattore di scala regolato per comportarsi meglio con entrambi i layout.
  • MENU/XMB: Corrette le miniature dello stato di salvataggio e regolato il fattore di dissolvenza verticale nel layout “Portatile”.
  • MENU/XMB: L’ombreggiatura delle miniature è stata modificata in contorno e i margini delle miniature a schermo intero sono stati ridotti.
  • MENU/XMB: Regolata l’opacità dell’ombra globale.
  • MENU/XMB: Rimosso “Framebuffer opacity” da XMB poiché non lo utilizza. Inoltre, rinominato il titolo del menu corrispondente, poiché “framebuffer” non è così intuitivo.
  • MENU/OZONE: Corrette le icone del gestore di playlist per tenere correttamente in considerazione le viste Esplora.
  • MENU/OZONE: Aggiornata la miniatura alla chiusura del tasto di scelta rapida del contenuto.
  • MENU/OZONE: Miglioramenti al piè di pagina di Ozone (#14926). Aggiunto il pulsante Guida (Seleziona) e Ripristina impostazioni predefinite (Avvia) al piè di pagina, ove applicabile.
  • MENU/OZONE: Miglioramenti al piè di pagina di Ozone (#14934). Visualizza il piè di pagina della guida solo se sono presenti informazioni effettive da visualizzare, guida effettiva o sottoetichetta se non è visibile altrimenti.
  • MENU/OZONE: Miglioramento del piè di pagina Ozone: pulsante Scan (#14949). Visualizza il pulsante Scansione nel piè di pagina quando applicabile.
  • MENU/OZONE: Aggiunto il pulsante Cancella al piè di pagina di Ozone (#14947). Aggiunta l’indicazione del pulsante Cancella quando è applicabile (attualmente: combinazioni di tasti).
  • MENU/MATERIALUI: Aggiunte le icone dei Preferiti+Cronologia mancanti nel gestore delle playlist.
  • MENU/MATERIALUI: Aggiunta l’opzione “Cambia icone”.
  • MENU/CHEATS: Aggiunte icone mancanti nei cheat (Elimina + Copia dopo/prima).
  • MENU/CHEATS: Corretta la capitalizzazione dell’etichetta nei cheat (Aggiungi nuovo dopo/prima di questo).
  • MENU/SUONI: Aggiunti suoni di scorrimento per RGUI, XMB, MaterialUI e Ozone.
  • MENU/SUONI: Migliorata l’implementazione del suono di scorrimento, aggiunto di un nuovo suono di “avviso”.
  • MENU/SUONI: Correzioni audio nello scorrimento. Ottieni correttamente la dimensione dell’elenco in xmb.c per riprodurre il suono di scorrimento quando si cambia categoria, riprodurre il suono di scorrimento quando si preme annulla in ozone, riprodurre il suono durante lo scorrimento con ZL e ZR, riprodurre il suono corretto durante lo scorrimento con L-MIYOO: L3/R3 supporto per il dispositivo controller Dingux Gamepad.
  • MENU/WIDGET: Mostra il widget di dimensioni quadrate quando il volume è disattivato. Il widget del volume è attualmente sempre di dimensioni fisse e quindi mostra molto spazio vuoto durante la disattivazione, quindi accorcia la casella alla dimensione dell’icona solo durante la disattivazione.
  • NETWORKING: Chiama ssl_socket_close per i socket SSL.
  • NETWORKING/CHEEVOS: net_http – Correzione temporanea per il crash di cheevos. Non utilizza il nuovo codice di timeout/poll per le richieste HTTP di cheevos.
  • NETWORKING/MENU: Pulizia delle informazioni di rete:
  • NETWORKING/MENU: Rimosso lo spazio extra dal delimitatore :.
  • NETWORKING/MENU: Taglia la spazzatura inutile/duplicata dalla fine dell’indirizzo ipv6. Windows mostra %[numero adattatore], Linux mostra %[nome adattatore], che mostra già prima dell’indirizzo.
  • NETWORKING/STDIN: Aggiunto il comando LOAD_STATE_SLOT N al protocollo stdin/network.
  • OSD/STATISTICHE: Aggiunti i dati Run-Ahead alle statistiche sullo schermo.
  • OSX/MACOS: Supporto della piattaforma Steam.
  • OSX/MACOS: Imposta LSApplicationCategoryType sui giochi.
  • OSX/MACOS: Includi il driver video OpenGL nelle build di Metal macOS (10.13 e successive).
  • OSX/MACOS: Corrette alcune impostazioni della modalità finestra Mac –.
  • OSX/MACOS: Utilizza l’impostazione “Ricorda posizione e dimensioni della finestra” (correzioni #14806).
  • OSX/MACOS: Implementata l’opacità della finestra.
  • OSX/MACOS: Abilitato l’interruttore “Mostra decorazioni finestra”.
  • OSX/MACOS: Nascondi l’opzione “Disabilita composizione” (osx non supporta la disabilitazione della composizione).
  • OSX/MACOS: Assicura di utilizzare il nome del percorso del file system, non il nome dell’URL.
  • OSX/MACOS/IOHIDMANAGER: Varie correzioni di accesso alla memoria per evitare arresti anomali (#14459) (#15000). Impedisci il double free e il null dereference quando il controller viene rapidamente ricollegato. Errore di gestione quando la query del dispositivo controller restituisce null invece di arrestarsi in modo anomalo.
  • OSX/MACOS/METAL BUILD: Corretto il problema con gli eventi di input (tastiera/mouse) che a volte andavano persi quando si passava dalla modalità a schermo intero a quella in finestra. Risolve molti problemi di vecchia data.
  • OSX/MACOS/OPENGL: Correzione del driver OpenGL a schermo intero nella build macOS Metal.
  • OSX/MACOS/VULKAN/MOLTENVK: Impostazione predefinita per il driver Vulkan quando disponibile (per build 10.13 Metal Universal).
  • OSX/MACOS/VULKAN/MOLTENVK: Vulkan aggiornato su Metal per OSX tramite MoltenVK.
  • OSX/MACOS/VULKAN/MOLTENVK/HDR: Corretti i colori non HDR.
  • OSX/MACOS/SLANG: La modifica per applicare gli shader verrebbe eseguita e quindi un comando per applicare gli shader verrebbe immediatamente accodato, per essere eseguito in modo asincrono dopo il gestore di eventi corrente, che quindi ha fatto esattamente lo stesso. Corregge il problema #14789: L’attivazione degli shader su Metal build 1.14.0 stabile per Mac OS rallenterà drasticamente l’emulazione, creando un ciclo di attività.
  • PS2: Evita di caricare driver aggiuntivi quando non sono necessari. Corretto un bug in cui non veniva utilizzata la variabile extra_drivers, per caricare i driver specifici IRX necessari. Ciò sta aumentando la compatibilità con alcuni modelli PS2 specifici che a volte falliscono durante il caricamento dei core.
  • PS3/PSL1GHT: Aggiunti miglioramenti al driver RSX (#14965).
  • PS3/PSL1GHT: Aggiunti gli shader rsx modern_alpha_blend e modern_opaque.
  • PS3/PSL1GHT: Aggiunti miglioramenti perf al driver rsx.
  • PS3/PSL1GHT: Aggiunto il driver video RSX.
  • PS3/PSL1GHT/MENU/XMB: Esegue il ridimensionamento del menu XMB per psl1ght.
  • PS3/PSL1GHT: Aggiornato Makefile per utilizzare gli shader più recenti e più opzioni di menu dell’interfaccia utente.
  • PS3/PSL1GHT: Normalizzazione delle cartelle predefinite.
  • PS3/PSL1GHT: Correzione della rotazione del video.
  • PS3/PSL1GHT: Corretto il download HTTP.
  • QB/CONFIGURE: Aggiunti nuovi flag – HAVE_UPDATE_CORE_INFO, ASSETS_DIR, FILTERS_DIR.
  • REGISTRAZIONE: Aggiunte le registrazioni alla playlist della cronologia video.
  • RIAVVOLGIMENTO: Non eseguire passaggi di riavvolgimento mentre è attiva la pausa del menu.
  • RUNLOOP: Attualmente quando il core è in pausa, anche l’output video verrà interrotto completamente, rendendo impossibile l’animazione dei widget durante la pausa, quindi:
  • RUNLOOP: Aggiunto un nuovo stato runloop per la pausa che esegue il rendering dell’ultimo fotogramma memorizzato nella cache
  • RUNLOOP: Consentito il riavvolgimento durante la pausa in modo che agisca come avanzamento all’indietro del fotogramma. Spostato anche il riavvolgimento dei passaggi prima dell’iterazione del menu in modo che i passaggi non vadano persi mentre si è nel menu quando menu_pause è disabilitato.
  • RUNLOOP: Il caricamento dello stato e il ripristino durante la pausa dimenticheranno la pausa per x frame per mostrare l’output corretto.
  • RUNLOOP: Tasto di scelta rapida per la pausa di lettura consentito mentre il menu è attivo.
  • RUNLOOP: Consentito il tasto di scelta rapida per la lettura dello screenshot mentre il menu è attivo.
  • RUNLOOP: Uniti 2 controlli di scelta rapida a schermo intero a uno (qualche idea sul motivo per cui sono stati separati per gli stati in pausa e non in pausa, dal momento che uno funziona bene per entrambi …?).
  • RUNLOOP: Implementato GET_HW_CONTEXT_NEGOTIATION_INTERFACE_SUPPORT. Abbastanza banale. Basta segnalare l’ultima versione.
  • SAVESTATES: Regolazioni dei tasti di scelta rapida dello slot di stato.
  • SAVESTATES: consente di selezionare -1 slot automatico con i tasti di scelta rapida.
  • SAVESTATES: Consenti wrap-around da -1 a 999 e viceversa.
  • SAVESTATES: Mostra un messaggio di errore quando si tenta di caricare uno stato che non esiste invece del semplice “Stato di caricamento”.
  • SAVESTATES: ridotta la durata della notifica di modifica dello slot.
  • SAVESTATES: Modifica il tipo di widget impostandolo sullo stesso tipo dell’interruttore dello shader per una migliore azione avanti e indietro. Chiude [Widget] Salva stato slot switcher.
  • SHADERS: Aggiunta funzione preimpostata.
  • SHADERS: Funzione di anteposizione preimpostata.
  • SHADERS: Shader Preset – Sostituzione dei caratteri jolly nei percorsi al caricamento. Quando viene caricato un semplice preset, i caratteri jolly di testo che si trovano nei percorsi all’interno dei preset verranno sostituiti con valori provenienti dal contesto RetroArch corrente. La sostituzione verrà eseguita sia sui percorsi texture che sui percorsi di riferimento.
  • SHADERS/SLANG/SPIRVCROSS: Aggiornamento all’ultimo SPIRV-Cross, risolvendo i problemi di compilazione degli shader Metal lungo il percorso.
  • COLLEGAMENTO STATICO/SALAMANDER: Corretto il salvataggio della configurazione di Salamander su fork per le piattaforme statiche.
  • TVOS/VULKAN/MOLTENVK: Vulkan su tvOS.
  • VIDEO: consente la forzatura manuale dell’intervallo di scambio video. L’aggiunta dell’intervallo di scambio automatico ha impedito efficacemente la forzatura manuale, il che è vantaggioso quando il tasso non viene riportato correttamente. Utilizza quindi l’intervallo nel calcolo solo quando si utilizza l’intervallo automatico.
  • VULKAN: Corretto il crash durante l’utilizzo di più dispositivi fisici e core HW (#14889).
  • VULKAN: Rileva se viene restituito PhysicalDevice errato.
  • VULKAN: Interroga effettivamente il dispositivo fisico prima di creare il dispositivo principale.
  • VULKAN: Definire e implementare v2 dell’interfaccia di negoziazione del contesto.
  • VULKAN: Aggiunta v2 dell’interfaccia di negoziazione del contesto.
  • VULKAN: Aggiunto il simbolo vkEnumerateInstanceVersion.
  • VULKAN: Implementata la negoziazione del contesto v2.
  • VULKAN: Utilizza gli shader di calcolo per caricare RGB565.
  • VULKAN: Correzione della regressione con RGB565 e OriginalHistory.
  • VULKAN/WAYLAND: Non limita il numero di immagini richieste. A causa di una sfortunata “caratteristica”, MESA riporta sempre 4 come minImageCount della superficie Vulkan in Wayland. Tuttavia, i valori di 2 e 3 funzionano perfettamente, anche se sono fuori specifica, fornendo latenze molto migliori quando si utilizza il backend Vulkan su Wayland. Quindi questo rimuove il blocco artificiale che veniva fatto a desire_swapchain_images, perché non è realmente necessario e causava un ritardo di input molto evidente su Wayland + Vulkan.
  • VULKAN/MENU/RGUI: Corretto RGUI su Vulkan su piattaforme che non hanno _pack16 VkFormats.
  • VULKAN/MACOS/OSX: Evita di utilizzare i formati pixel _PACK16 su piattaforme che ne sono sprovviste.
  • WAYLAND: Sui desktop in scala il backend wayland decide di ridimensionare in base ai valori moltiplicati per il fattore di scala due volte. Con conseguenti continui tentativi di ricostruire la catena di scambio a schermo intero.
  • WAYLAND: Attende la configurazione della schermata iniziale. In precedenza, gli eventi di configurazione (ridimensionamento) per la finestra wayland iniziale potevano verificarsi prima o dopo set_video_mode, il che poteva risultare in una finestra piccola o danneggiata. Ora ci assicuriamo che la finestra iniziale abbia elaborato i suoi eventi di ridimensionamento prima che la dimensione della finestra sia impostata da set_video_mode.
  • WAYLAND: Cambia la finestra iniziale per mostrare un logo RetroArch copiato dall’icona del backend X11.
  • WAYLAND: Costruire vincoli puntatore e protocolli puntatore relativo.
  • WAYLAND/GL: GL a volte non ridimensiona la proprietà (Super + Sinistra).
  • WIN32/INPUT: Aggiunto il supporto per lo scambio dei pulsanti del mouse.
  • WIN32: Corretti i caratteri degli eventi della tastiera. Aggiunto l’invio di caratteri chiave a tutti i driver di input (attualmente inviano solo codici di scansione) e anche mod mancanti per raw.
  • WIN32: Corretto il riavvio se il percorso contiene spazi. A CreateProcess non piace avere alcun percorso eseguibile correlato nel secondo parametro lpCommandLine se il percorso contiene spazi. Quindi rimuove tutto da args tranne i parametri effettivi.

Download: RetroArch v1.15.0

Download: Source code retroArch v1.15.0

Fonte: twitter.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.