Home Homebrew Rilasciato GoldHEN v2.0b by SiSTR0

[Scena PS4] Rilasciato GoldHEN v2.0b by SiSTR0

205
0

Alla fine è stato pubblicato il tanto atteso aggiornamento di GoldHEN, il payload All in One per console PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro jailbroken include una primissima versione sperimentale del BinLoader.


GoldHEN cerca di risolvere alcuni problemi nati soprattutto negli ultimi firmware ‘sensibili’ (ovvero 7.02 e 7.55), integra inoltre un server FTP persistente in HEN. Il progetto al momento è privato per via di alcuni abusi nel codice sorgente.

Un solo payload vi permetterà di attivare l’homebrew enabler (HEN), il Debug Settings, supporto VR, Remote Package Installer, supporto Rest Mode, supporto per HDD esterni (ufficiale o meno), supporto per il debug dei trofei, patch sys_dynlib_dlsym e tantissimi altri.

Per iniettare il payload è possibile fare uso dell’ultime versione 0.94 di Payload Guest del developer Al Azif. L’app limita l’utilizzo del browser web che servirà unicamente ad attivare il jailbreak HEN/Mira/GoldHEN, in tal caso si consiglia di utilizzare gli exploit del developer Sleirsgoevy.

Caratteristiche

  • Homebrew Enabler.
  • Debug Settings.
  • Supporto VR.
  • Remote Package Install.
  • Supporto Rest Mode.
  • Supporto HDD esterno.
  • Supporto ufficiale per gli HDD esterni.
  • Supporto per il Debug dei trofei.
  • Patch sys_dynlib_dlsym.
  • UART Enabler.
  • Never Disable Screenshot.
  • Remote Play Enabler.
  • Blocco degli aggiornamenti del firmware.
  • Server FTP su porta 2121.
  • Server BinLoader su porta 9090.
  • Correzione errore CMOS CE-30391-6.

Aggiornamento firmware

Attenzione: Non eseguite l’aggiornamento del sistema dalle normali impostazioni della console PlayStation 4.

  • Formattare la pendrive in exFAT attraverso un qualsiasi programma del PC, potrete anche scegliere di utilizzare lo strumento di formattazione integrato in Windows. Successivamente create al suo interno una cartella e rinominatela in PS4. All’interno di questa stessa cartella, createne un’altra e chiamatela UPDATE.
  • Scaricate il firmware desiderato da questo collegamento (ricordatevi di controllare SEMPRE il codice HASH MD5). Rinominate il file scaricato in PS4UPDATE.PUP e inseritelo nella cartella UPDATE.
  • Ora collegate la pendrive alla porta USB più vicina al lettore della PlayStation 4, e dalla Modalità provvisoria selezionate la terza opzione Aggiorna software di sistema.

Guida modalità provvisoria

  • Da console spenta, premere e tener premuto il pulsante di accensione della console.
  • Appena toccato il pulsante, la console emetterà un segnale acustico.
  • Dopo alcuni secondi, verrà emesso un altro segnale acustico.
  • Rimuovere il dito dal pulsante di accensione frontale.
  • Collegare il controller DualShock 4 con il cavo in dotazione e premere il tasto PS.

Bloccare gli aggiornamenti automatici

La console scarica e installa in automatico gli aggiornamenti più recenti, vedremo dunque come disattivare il download del software di sistema.

  • Su PlayStation 4 andare su [Impostazioni] > [Sistema] > [Download automatici], da qui togliere il segno di spunta su tutte le voci presenti all’interno del menu.

  • Successivamente deselezionate anche la voce [Resta connesso a Internet] in [Impostazioni] [Impostazioni di risparmio energetico] [Imposta le funzioni disponibili nella modalità di riposo].

Changelog

  • Aggiunto server BinLoader (versione beta).
  • Aggiunto menu dell’interfaccia utente.
  • Stabilità e server FTP migliorati.
  • Corretti i timestamp dei trofei.

Importante: Non eseguire kernel-clock su Payload Guest se si monta un firmware superiore a 5.07, il blocco della cronologia ha un problema noto che verrà risolto in seguito.

Download: GoldHEN v2.0b by SiSTR0

Download: Payload Guest v0.94 Beta

Fonte: github.com

[Scena PS4] Rilasciato GoldHEN v2.0b by SiSTR0 ultima modifica: 2021-11-24T10:05:10+01:00 da Francesco Lanzillotta
Articolo precedenteRilasciato emulatore Mame v0.238
Articolo successivoAmazon Black Friday, le offerte e gli sconti su videogiochi e informatica di oggi
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.