Home Homebrew Rilasciato Despertar del Cementerio v9.06

[Scena PSP] Rilasciato Despertar del Cementerio v9.06

72
0

Pubblicato un nuovo aggiornamento di Despertar del Cementerio, il tool sviluppato originariamente dal developer Dark Alex e mantenuto oggi dal developer Balázs Triszka (alias balika011) ci permette di downgradare e sbrikkare diversi modelli di PSP Fat e PSP Slim & Lite.

Questo nuovo aggiornamento prende base dalla versione 5.02 M33-5 e aggiunge il supporto per il kit di sviluppo DTP-H1500 (probabilmente anche il modello L1500, anche se più raro).

Per effettuare l’iniezione è possibile fare uso di un qualsiasi programma, di seguito quelli attualmente testati e funzionanti:

Per avviarlo dalla Memory Stick è necessario avviare la PSP in modalità di servizio. Puoi ottenerlo:

  • Utilizzando una “batteria Pandora” su PSP-100x e PSP-200x.
  • Utilizzando BaryonSTM su PSP-100x, PSP-200x e 03g PSP-300x.
  • Utilizzando Baryon Sweeper su PSP-100x, PSP-200x e 03g PSP-300x.

Nota: L’eseguibile rainsipl.exe è noto per NON funzionare con alcune Memory Stick. Indica che l’iniezione ha avuto esito positivo, ma l’IPL non viene scritto e se si controllano i log viene visualizzato un errore “not enough memory space”.

Combinazioni di tasti

Avvio da NAND

  • Recovery.
  • + HOME – Avvio da Memory Stick senza batteria in modalità di servizio
  • HOME + + Avvio OFW, solo su M33 non TestingTool.

Avvio da Memory Stick

  • Avvio diretto in M33, saltando il menu Despertar del Cementerio.

Changelog

  • Aggiunto supporto per l’hardware dello strumento di test (DTP-H1500).

Download: Despertar del Cementerio v9.06

Download: Source code Despertar del Cementerio v9.06

Fonte: twitter.com

[Scena PSP] Rilasciato Despertar del Cementerio v9.06 ultima modifica: 2021-11-21T11:09:27+01:00 da Francesco Lanzillotta
Articolo precedente[Scena PS4] Il developer Sleirsgoevy pubblica un aggiornamento per l’eseguibile Windows di sender
Articolo successivo[Scena DS] Rilasciato ColecoDS Phoenix-Edition v3.2
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.