Home Homebrew Pubblicato un nuovo exploit nel bootrom per le unità prototipo della...

[Scena PS Vita] Pubblicato un nuovo exploit nel bootrom per le unità prototipo della PlayStation Vita

137
0

Il developer SKGleba ha sviluppato un nuovo hack conosciuto come broombroom per le unità prototipo della PlayStation Vita montanti firmware 1.03.

Questo hack garantisce l’esecuzione di codice a livello di “bootrom” sulla PSP2 sfruttando una vulnerabilità scoperta dal Team Molecule. Secondo il tweet, l’hack è stato utilizzato per scaricare il first_loader di un modello DEM-3000L e alcune chiavi.

Utilizzo

  • Avrai bisogno di mepsdkvitasdk.
  • Compilare tutti i payload cmep e assicurarsi che gli array dei byte risultanti siano static const.
  • Compilare il codice principale, il risultato dovrebbe essere kexec.bin.
  • Eseguire kexec.bin in modalità THUMB con un exploit del kernel come questo.

Note

  • Per impostazione predefinita, broombroom si aspetta che arg sia un puntatore dello spazio utente a un 3.65 second_loader.enc decrittografato.
    • Utilizzato solo per comodità, non è necessario per l’hack stesso.
  • Il porting su un firmware diverso da 1.03 richiede modifiche di offset nel kernel e nei payload tz.

Crediti

  • ‘Proxima’ per l’aiuto e la guida su Discord.
  • ‘Team Molecule’ per gli exploit user, kernel, bootloader, trustzone, update_sm e bootrom, nonché mepsdk e sceutils.
  • ‘Zecoxao’, ‘LemonHaze’, ‘Princess Of Sleeping’.
  • Tutti i collaboratori henkaku wiki e vitasdk.
  • “Yasen” per aver fornito un kit di sviluppo prototipo di tipo B e molti elettroni.

Download: Source code broombroom

Fonte: twitter.com

[Scena PS Vita] Pubblicato un nuovo exploit nel bootrom per le unità prototipo della PlayStation Vita ultima modifica: 2021-09-29T23:30:58+02:00 da Francesco Lanzillotta
Articolo precedenteRilasciato emulatore Mame v0.236
Articolo successivo[Scena PS Vita] Rilasciato PasteUnlock v1.0
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.