Bioshock Infinite: in arrivo i DLC Clash in the Clouds, e Burial at Sea

2K Games, ha finalmente annunciato i due prossimi DLC per questo gioco spettacolare.

Bioshock-Infinite-Burial-At-Sea-TH-600x300

Dopo numerosi rumor, 2K Games e Irrational, hanno finalmente annunciato due DLC per Bioshock Infinite. Si tratta di Clash in the Clouds, e Burial at Sea. Il primo è un pacchetto che permette di aggiungere al gioco nuove armi e nuove sfide che, se portate tutte al termine (sono circa 60), permettono di sbloccare nuovi elementi di gioco come Kinetoscopes, Voxophones e altri piccoli oggetti. Di seguito il trailer ufficiale di lancio di Clash in the Clouds.

Invece, il secondo pacchetto è un espansione narrativa che ci permetterà di ritornare a Rapture, dove si sono svolti i primi due capitoli della serie. I protagonisti saranno sia  Booker DeWitt, impegnato in un indagine, che Elizabeth, che incontrerà l’investigatore in un modo molto particolare. L’espansione, ambientata qualche anno prima della caduta di Rapture e divisa in due episodi, comincerà proprio attraverso una donna (il cui nome ci è ancora ignoto) che affiderà un incarico a Booker. Un vero classico del Noir come ha affermato anche Ken Levine, che non ha nascosto che le sorprese non finiranno qui.

BurialAtSeaThumb2-600x300La prima espansione costerà 4.49 €, o 400 Microsoft Points ed è già disponibile, mentre la seconda costerà circa 13-14 euro o 1200 Microsoft Points ed uscirà forse entro quest’anno. Di seguito vi mostreremo il trailer di lancio di Burial at Sea.

 

(Visited 29 times, 1 visits today)

3 commenti

  1. FINALMENTE! Oddio dlc per bioshock infinite non li attendo, reputo infatti questo ultimo bio una delusione colossale. Columbia non è assolutamente all’altezza (paradossale gioco di parole) con il fascino di Rapture.
    Sarò ben felice però di inabissarmi di nuovo nell’Atlantico, piuttosto che perder tempo tra le nubi in mezzo ad automi ridicoli (eddai… George Washington robotizzato è la più grande puttananta mai vista).

    1. Sono pienamente d’accordo con te, non è paragonabile ai due capitoli precedenti, ma il finale del gioco è a dir poco stupendo che lascia sempre quel senso di vuoto e stupore, e ci sono comunque parti nel gioco molto interessanti e belle. Non è classificabile come i due precedenti, anche perchè cambia un pò tutto, ma non si può dire nemmeno che sia un gioco completamente negativo anche se Washington robotizzato non è piaciuto nemmeno a me xD

  2. Secondo me è un mezzo disastro… prova a guardare il trailer di infinite di un paio di anni fa. Era da sbrodolo sia grafica che atmosfera. Peccato che quel trailer era un fake colossale visto che ben poco, quasi nulla a dir la verità, è stato mantenuto. Grafica in primis che è a mio avviso a dir poco obsoleta.
    Certo è piacevole, e lo reputerei anche un fps decente se non ci fosse il nome di Bioshock nel titolo. La trama la trovo scarna, lacunosa e sotto molto punti di vista molto forzata.
    Il primo Bio era un capolavoro assoluto e per quanto se ne dica del secondo l’ho trovato cmq ben fatto. Questo… bah… un mezzo pasticcio arrangiato in qualche modo.
    Come dici tu alcune parti sono favolose, ma sia giocabilità che qualità tecnica sono un colabrodo. E’ mai possibile arrivare alla fine senza usare mai i plasmidi e solo un paio di armi? Entri in columbia e in 10 minuti è tutto curatissimo, poi ore in una città spoglia e deludente, a tratti più deserta di Rapture (e senza motivo di trama) e infine tutto torna a pompare verso la fine.
    Spero tanto che il prossimo Bio sarà di nuovo a Rapture, Columbia mi ha proprio deluso, soprattutto dopo l’attesa infinita dei continui ritardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *