Entrano in vigore le nuove norme sulla privacy di Google

Google ha da poco introdotto delle nuove regole per la privacy degli utenti. Queste nuove regole però non sono state accolte molto bene, sopratutto in ambito europeo, perché ritenute troppo invasive.


A partire da oggi tutte le informazioni che gli utenti rilasciano ad un qualsiasi servizio collegato a Google, Gmail, Google Maps e Youtube saranno combinate insieme per integrarsi e fornire un’unica esperienza all’utente stesso.

In questo modo i risultati delle ricerche saranno personalizzate per ogni utente, se ad esempio si cerca un iPhone su Google, andando su Youtube ci verranno riproposti dei video inerenti all’iPhone. Chi possiede un terminale Android inoltre, verrà ulteriormente monitorato, infatti verranno memorizzate le informazioni relative alle applicazioni, alle ricerche effettuate ecc. Lo scopo di Google è quello di creare un unico grande “database” di informazioni dell’utente e fornire ad esso ricerche migliori e pubblicità mirate. Per quanto riguarda invece i dati raccolti da Google, essi riguardano quelli personali inseriti durante la creazione di un account, i siti che più visita, l’indirizzo IP, i browser più utilizzati, la posizione, le preferenze e le ricerche effettuate.

Gli utenti potranno comunque decidere come gestire gli annunci commerciali o evitare che le le aziende utilizzino i dati personali per le promozioni online.

Le modifiche ai termini, come abbiamo già detto all’inizio, non hanno suscitato buone impressioni. In Francia, ad esempio, l’autorità francese per la protezione dei dati personali ha fatto sapere che avvierà presto un’indagine per capire la reale entità di tali modifiche. Questo perché da un’analisi preliminare risulta che la nuova policy di Google non rispetta i requisiti della direttiva europea sulla protezione dei dati.

(Visited 21 times, 1 visits today)

1 commento

  1. Consiglio questo articolo che spiega come utilizzare internet senza i servizi di Google, lo potete trovare su simsim.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *