Svelate altre novità su Windows 8

Non mancano le novità per la prossima versione di Windows, che prenderà il nome di Windows 8.

Dopo l’ultimo aggiornamento, atto a risolvere i bug con la compatibilità di Windows con processori AMD, Redmont annuncia altre novità, che noi andiamo ad analizzare.

La prima è che forse sarà cambiato il logo di Windows (Link articolo), dopo la scoperta dell’assenza del bottone start nella beta (Link Articolo).

L’accessibilità è stata migliorata: i servizi di accessibilità consentono a chi ha delle difficoltà a praticare tranquillamente il pc.

La nuova funziona che sarà implementata sarà Narrator, la voce guida, fin’ora chiamata assistente vocale. Narrator ora riesce a supportare molte più lingue e molti più elementi sullo schermo.

Un’altra funzione è la lente d’ingrandimento Magnifier, con dei bordi che permettono di scorrere l’interfaccia (Metro UI) e dei segni che permettono lo zoom.

Windows 8, poi, è stato migliorato per ciò che concerne il touch screen, già visto con Windows Seven.

La consumer preview sarà resa disponibile il 29 febbraio, data di apertura di Microsoft Store, in cui ora gli sviluppatori possono pre-registrare i nomi delle App.

Noi attendiamo l’uscita per sapere se i sospetti sul logo saranno fondati o meno.

Stay tuned on MyNewsPorta.iT

(Visited 41 times, 1 visits today)

2 commenti

  1. A volte si scrive a caso,seguendo il proprio istinto e le proprie emozioni.
    5 minuti di rabbia per windows 8
    Non è ancora ufficialmente uscito e già fa arrabbiare. Anche questa volta, signori, siamo costretti ad ascoltare una voce americana oppure inglese che all’occorrenza leggerà desktop ecc. Questo succede oggi installando windows 8 rtm, versione per i produttori di pc. In internet si trova e si puø installare come versione di prova. Premendo un paio di tasti l’installazione all’occorrenza è parlata anche per noi non vedenti, ottima cosa. finalmente, dato che altri sistemi hanno già installazioni assistite e procedure più o meno semplificate (Apple per tutti). Ma che senso ha avere un programma di sintesi vocale in italiano se poi l’interfaccia di sintesi e riconoscimento vocale è solo in inglese costringendo anche gli utenti più basici a installare software di terze parti? Linux parla italiano, apple mac os x parla italiano. Android parla italiano. Windows da solo no la cosa oggi dopo 10 anni cioè dalle ultime versioni di windows 2000,xp, windows vista, windows 7 a questo punto diventa sospetta. Nel 2012 con la concorrenza già affermata, scusatemi, non è più ammissibile, considerando anche il fatto che questo sistema operativo sarà installato su molti telefoni oltre che tablet e pc, la maggior parte telefoni Nokia, che con Symbian s60 avevano già raggiunto un buon livello di accessibilità per utenti con problemi di vista, la cosa lascia ancora più perplessi. Ormai Symbian è superato, si va verso un nuovo concetto di telefoni/pc/tablet/tv e così via. Tutti gli oggetti possono fare tutto, la tv può telefonare, il cellulare può diventare una tv, una radio, una macchina per scrivere, un registratore, un foglio di calcolo, un navigatore satellitare. Mi dispiace, ma Microsoft ha ancora una volta fatto un buco nell’acqua. Al costo del device va associato un costo aggiuntivo per il software, ancora una volta, cosa che per molti potrebbe significare un’accelerazione verso la concorrenza che al momento trova il suo valido partner più affermato nella Mela di Cupertino. Intanto, comunque Armiamoci di una pennina con almeno Nvda installato e prima che scada, proviamo a vedere cosa c’è di nuovo, o di interessante.

    Jary Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *