Home Emulatori The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom emulato in 8K e...

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom emulato in 8K e 60 FPS su PC

820
0

L’hardware ormai limitato della console Switch è stato raggiunto e superato dai PC di oggi, tanto da riuscire ad emulare i giochi più recenti senza grosse difficoltà, e di certo non poteva mancare l’ultimo capitolo della saga di Zelda.

Ebbene si, The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom può essere eseguito su PC attraverso l’emulatore Yuzu evitando tutti i limiti hardware della console ibrida.

Il rovescio della medaglia è che per poter raggiungere risoluzioni così elevate bisogna disporre di un PC performante, il video postato da un utente su YouTube mostrerebbe il gioco eseguito ad una risoluzione elevatissima, in 8K a 60 frame al secondo.

I componenti hardware utilizzati nel video sembrerebbero davvero molto costosi, a partire dal processore Intel Core i9-13900k 5.8ghz lga1700 che su Amazon viene a costare sui 600 euro.

Senza dimenticare la GPU, la scheda grafica nVidia GeForce RTX 4080 – Founders Edition su Amazon verrebbe a costare oltre i 1500 euro, a questo deve essere aggiunta anche la memoria, ben due moduli da 32 GB  ciascuna per un totale di 64 GB della G.Skill Trident Z RGB DDR4 4000MHz.

Di seguito le specifiche tecniche complete:

  • Sistema operativo: Windows 11 Pro
  • Case: Corsair 7000D Airflow
  • CPU: I9 13900K P core@5.9ghz E core@4.6ghz
  • Dissipatore della CPU: Corsair H170i Elite Capellix + Thermalrite Contact Frame
  • Scheda madre: ASUS Z690-PLUS TUF Gaming
  • Alimentatore: Corsair RM1000x
  • GPU: RTX 4080 Founders Edition
  • Memoria: 64 GB G.Skill Trident Z RGB DDR4 4000 mhz
  • Unità Boot: Samsung 970 Evo 500 GB Nvme
  • Unità di archiviazione di massa: Samsung 870 QVO 2 TB x 2, Adata Su800 1 TB x 2, SK Hynix Gold P31 1 TB NVMe principale
  • Monitor: LG C2 55 Oled 4K Gsync HDR 120hz
  • Secondo monitor: LG 32GK850G 1440p Gsync 165hz

Nintendo continua intanto la sua lotta alla pirateria e all’emulazione, mentre non sappiamo se prenderà provvedimenti in merito al video postato sulla piattaforma YouTube.

Fonte: youtube.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.