Home Homebrew Rilasciato Luma3DS v11.0

[Scena 3DS] Rilasciato Luma3DS v11.0

150
0

Pubblicato un nuovo aggiornamento per Luma3DS, l’applicazione ci permette di applicare “al volo” una patch all’interno del software di sistema delle console portatili (New) 2DS/3DS.

Il programma aggiunge funzionalità come le impostazioni della lingua per gioco, di debug per sviluppatori e rimuovendo alcune restrizioni come il blocco della regione.

Consente inoltre di eseguire contenuti non autorizzati (applicazioni homebrew) rimuovendo i controlli della firma. Per la sua installazione, la console deve essere in grado di eseguire software homebrew sul processore Arm9.

Nota: Non verrà fornita alcuna guida riguardo l’installazione del programma, l’articolo viene riportato solo a scopo informativo.

Changelog

  • Migra la configurazione nel formato INI (config.bin diventa config.ini).
    • Ciò significa che la configurazione ora è leggibile dall’uomo e rende molto più facili da risolvere situazioni come voler modificare la combo di Rosalina senza aprire il suo menu.
    • Le seguenti opzioni sono state rimosse dal menu di configurazione e spostate in modo che siano esclusivamente nel file INI:
      • “Splash duration”: Questo perché ora può essere configurato per assumere qualsiasi valore a 32 bit (predefinito: 3 secondi).
      • “Set developer UNITINFO”.
      • “Disable Arm11 exception handlers”.
      • “Enable Rosalina on SAFE_FIRM”.
    • “Show NAND or user string in System Settings” ora è abilitato per impostazione predefinita, quando si genera automaticamente un file di configurazione vuoto.
  • Il backup dei file di sistema essenziali (bootROM, OTP, HWCAL, LCFS, SecureInfo) ora viene eseguito automaticamente su /luma/backups (durante l’aggiornamento di Luma3DS, se non è già presente in quella posizione).
  • Dopo l’aggiornamento di Luma3DS, boot.firm ora viene copiato automaticamente nella root della partizione CTRNAND.
  • Ripristinato il supporto remoto esteso (questo è stato interrotto con le versioni recenti di GDB). Modifica di rilievo: Utilizzare attach <PID+1> (ad es. 1 per fs) per collegarsi a un processo, poiché GDB non supporta PID 0.
  • Aggiunta l’opzione per attivare/disattivare lo slot per schede (#1202).
  • I filtri dello schermo ora possono essere salvati sul file config.ini e ripristinati all’avvio (è necessario andare su “Miscellaneous options > Save settings”). Ora puoi anche modificare manualmente config.ini per utilizzare valori personalizzati per quelli (entro l’intervallo da 1000 a 25100K).
  • Il fuso orario NTP ora può essere salvato anche in config.ini; corretto inoltre un bug per cui alcuni fusi orari non sarebbero stati raggiungibili.
  • Corretto un problema di vecchia data in cui alcune chiamate di sistema richiedevano più tempo del dovuto, causando ritardi in alcune situazioni (grazie @PabloMK7).
  • Corretto il calcolo della tensione della batteria visualizzata (grazie nocash).

Nella misura massima consentita dalla legge applicabile, BiteYourConsole declina ogni responsabilità per quanto riguarda informazioni, software, prodotti e servizi inclusi. Tutte le suddette informazioni sono pubblicate “così come sono” senza garanzia di alcun tipo.

Decliniamo ogni responsabilità per quanto riguarda queste informazioni e per quanto riguarda i software, i prodotti e i servizi inclusi.

BiteYourConsole inoltre non garantisce che questo sistema funzionerà senza incidenti o guasti all’hardware, al software o alla comunicazione.

Gli utenti sono autorizzati ad utilizzare questo sistema solo per scopi legali e degni che sono consoni a tutte le leggi, i regolamenti e le consuetudini accettate in Italia e in qualsiasi altra entità giuridica da cui ci si connette a questo sistema.

Download: Luma3DS v11.0

Download: Source code Luma3DS v11.0

Fonte: github.com

Articolo precedente[Scena Wii] Rilasciato Swiss v0.6 r1333
Articolo successivo[Scena 3DS] Rilasciato 3DS Homebrew Menu v2.4.0
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.