[Scena Switch] Rilasciata la prima pre-release di iortcw (Return to Castle Wolfenstein)

Il developer capsterx ha sviluppato un primo porting di iortcw (Return to Castle wolfenstein), questa versione unisce le funzionalità di ioquake3 e le correzioni nelle basi del codice di RTCW.

La seconda guerra mondiale infuria e le nazioni cadono. Il capo delle SS Himmler ha il pieno appoggio di Hitler per trasformare la scienza e l’occulto in un esercito capace di annientare gli alleati una volta per tutte.

Combattendo da solo, sei impegnato in un’intensa missione per forare il cuore nero del Terzo Reich e fermare Himmler – o morire provandoci.

Combattendo in modalità multiplayer avanzata basata sulla squadra, dovrai affrontare la tua seconda guerra mondiale in un alleato contro l’Asse contro gli alleati per il dominio in prima linea.

Alimentato dal motore di ioquake3, l’universo Wolfenstein esplode con il tipo di ambientazioni epiche, A.I., potenza di fuoco ed effetti cinematografici che solo un gioco creato da veri maestri può offrire.

Il Reich oscuro si sta avvicinando. Il momento di agire è ora. Il male prevale quando gli uomini buoni non fanno nulla.

I caricamenti dei menu e delle fasi successive avviene in modo lento (occorrono circa 20 secondi per arrivare alla schermata del titolo), il motivo è che il codice non pare essere ottimizzato con caricamenti software e senza specifiche hardware.

Nel gioco sono disponibili 3 diversi set di mappature configurate.

  • Default (gameplay).
  • UI (nel menu).
  • Console (la console di comando).

In Default non viene sovrascritto nulla sulla console Switch, poiché il gioco ha un supporto per il gamepad abbastanza buono.

Lo sviluppatore ha incluso una mappatura predefinita dei pulsanti in switch/iortcw/main/autoexec.cfg. Questa configurazione proviene da: https://steamcommunity.com/sharedfiles/filedetails/?id=1118116602 modificalo come meglio credi.

Nella UI e nella console

  • e – su/giù/sinistra/destra.
  • ESC.
  • Invio.
  • – Spazio.
  •  – Console.
  •  – Tastiera.
  • Il touchscreen e agiscono come un mouse.

Durante il gioco premere per entrare nel menu, fare clic sul salvataggio finché non lampeggia, fare clic su per far apparire la tastiera, chiudere la tastiera farà apparire il nome.

Non c’è modo di modificare un errore poiché il modo in cui è stata hackerata la tastiera virtuale scarica tutto il testo che viene inserito nel ciclo degli eventi del gioco.

I controlli possono essere sovrascritti creando file:

  • sdmc:/switch/iortcw/ui.switch_keys
  • sdmc:/switch/iortcw/console.switch_keys
  • sdmc:/switch/iortcw/default.switch_keys

Per quanto riguarda la configurazione del gioco, scaricare l’archivio .zip ed estrarlo all’interno della scheda SD. Per funzionare il porting necessita del gioco originale (https://store.steampowered.com/app/9010/Return_to_Castle_Wolfenstein/).

Installare il gioco su PC Windows e copiare i file pak0.pk3, sp_pak1.pk3, sp_pak2.pk3 e sp_pak3.pk3 dalla cartella Main alla directory sdmc:/switch/iortcw/main.

Download: iortcw (Return to Castle wolfenstein)

Download: Source code iortcw (Return to Castle wolfenstein)

Fonte: gbatemp.net

(Visited 1 times, 1 visits today)

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *