[Scena PS Vita] Rilasciato VitaDock Plus (+) v1.0

VitaDock Plus è l’evoluzione del software VitaDock utilizzato per creare una docking station per PlayStation Vita, con tanto di uscita video HDMI per il collegamento video TV.

VitaDock è uno dei progetti più ambiziosi mai pensati per la console portatile Sony, si tratta di un vero e proprio Dock simile a quello utilizzato dalla console Nintendo Switch.

Miglioramenti rispetto all’originale

  • Funziona sulla maggior parte dei modelli Raspberry Pi con una singola immagine*.
  • Utilizza FFmpeg+FFplay backend con conseguente minore utilizzo del processore.
  • Accelerazione hardware su tutto l’hardware supportato.
  • Adatto a schede SD da 4 GB.
  • Opzione integrata per passare da 960×544 a 30 FPS a 864×488 a 60 FPS.
  • Bassa latenza di input.
  • Colori più accurati.
  • Upscaling di Lanczos.
  • Schermata iniziale fantasy.
  • Visualizza il controllo della potenza.
  • Correzioni di bug.

*Al momento non testato sulla maggior parte dei modelli, ma dovrebbe funzionare. Vedere le informazioni di seguito per test e verifiche.

Funzioni rimosse dalla versione originale

  • FileZilla, Chromium, temi inutilizzati e impostazioni locali: Occupavano troppo spazio. Puoi installarli tu stesso se lo desideri.
  • Video di avvio: Interessanti ma ha anche causato problemi durante l’avvio con una console Vita collegata.
  • Banner che dice di collegare la PlayStation  Vita, era semplicemente inutile.
  • Scorciatoie del menu per le app che ti consentono di usarlo come desktop Linux, rendevano troppo facile per le persone rompere le cose.

Modelli testati

ModelloStatusDettagli
Raspberry Pi Zero W Rev 1.1 EccellenteIl Bluetooth potrebbe causare problemi a causa della bassa potenza di elaborazione, considera l'overclock.
Raspberry Pi 4 Model B Rev 1.1 (4GB)EccellenteLa retroilluminazione del display potrebbe non entrare in modalità sleep in timeout, un problema comune con i modelli Pi 4.

Gli utenti possono aiutare lo sviluppatore a verificare i modelli supportati segnalandoli nella repository github, è possibile ottenere il modello esatto aprendo un terminale con il menu di esecuzione eseguendo termit quindi inserendo cat/sys/firmware/devicetree/base/model.

Requisiti

  • Una PlayStation Vita hackerata: https://vita.hacks.guide/
  • Plugin vita-udcd-uvc installato sulla PlayStation Vita: https://github.com/xerpi/vita-udcd-uvc
  • Un Raspberry Pi con cavo di alimentazione, cavo del display e scheda SD/MicroSD da 4 GB+ (vedere i modelli testati sopra): Link associato
  • Computer con uno slot per schede SD o un lettore di schede SD USB (spesso incluso negli starter kit Raspberry Pi).

Installazione

  • Scaricare l’ultima versione di VitaDock+: https://github.com/SilentNightx/VitaDockPlus/releases/
  • Scaricare e installare Raspberry Pi Imager per il proprio sistema operativo: https://www.raspberrypi.org/downloads/
  • Collegare la scheda SD al computer ed eseguire Raspberry Pi Imager.
  • Quando viene chiesto di scegliere il sistema operativo, selezionare l’opzione per utilizzare un’immagine personalizzata e selezionare VitaDock Plus VX.img.
  • Scegliere la scheda SD su cui scriverlo (assicuratevi di selezionare quella giusta).
  • Fare clic su Write. Una volta terminato, il programma ti dirà di rimuovere la scheda SD.
  • Collegare la scheda SD al Pi e accendetelo.

Ogni volta che vedi il desktop VitaDock+ puoi collegare il PlayStation Vita tramite USB per ottenere l’output video.

Plugin consigliati

MiniVitaTV di TheOfficialFloW: https://github.com/TheOfficialFloW/MiniVitaTV. Consente alla PlayStation Vita di funzionare come una console PlayStation TV, consentendo la connessione dei controller DualShock 4 e fa caricare i giochi secondo lo schema di controllo della PlayStation TV.

PSV-VSH-Menu di joel16: https://github.com/SilentNightx/PSV-VSH-Menu/releases/tag/3.50. Consente di impostare gli stati del processore per i giochi, il contatore FPS overlay e altro ancora. Controllare l’FPS di un gioco può essere utile quando si utilizza VitaDock+ in modo da poter decidere quale modalità si desidera utilizzare (HD @ 30 o SD @ 60).

DockStation

Risoluzione dei problemi

  • Per qualsiasi problema riavviare il dock e la PlayStation Vita e riprovare. Controllare il cavo USB, queste semplici operazioni possono fare la differenza.

Upscaling

VitaDock + esegue l’upscaling dell’output a 960×544 o 864×488 per PlayStation Vita a 720p con il filtro Lanczos, quindi la PlayStation TV lo converte in base alla risoluzione del pannello utilizzando il proprio metodo purché non si disponga di dimensioni originali impostate nelle impostazioni di ingresso della TV.

Per utenti avanzati

Utilizzare il menu per accedere ai programmi standard:

  • pcmanfm per aprire il file manager.
  • termit per aprire l’emulatore di terminale.
  • alacarte per aprire l’editor di menu.

Modalità Sharpscale sperimentale

VitaDock Plus include anche una modalità sperimentale nascosta per gli utenti che fanno uso del plugin Sharpscale: Link qui

Per sfruttare questa funzionalità dovrete aver installato Sharpscale sulla PlayStation Vita insieme ad un plugin con patch per la risoluzione 1280×720 di un gioco (bisogna attivare anche la voce Unlock Framebuffer Size all’interno della configurazione di Sharpscale). Se installato correttamente sarete accompagnati da un messaggio all’avvio del gioco.

Per abilitare il supporto per l’uscita video Sharpscale su VitaDock Plus aprire il menu ed eseguire alacarte, è quindi possibile controllare l’opzione Sharpscale @ 30FPS e premere OK.

Nel menu VitaDock Plus verrà ora visualizzata l’opzione che consente di passare alla modalità Sharpscale quando si fa clic su di essa. La modalità Sharpscale funzionerà solo nei giochi per cui si ha un plugin di patch 1280×720.

Nota: Questo per il momento è sperimentale e anche se dovrebbe funzionare, lo sviluppatore non è riuscito ad eseguirlo correttamente nei pochi giochi testati.

Download: VitaDock Plus (+) v1.0

Download: Source code VitaDock Plus (+) v1.0

Fonte: reddit.com

(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *