Un nuovo metodo messo a punto da Zecoxao permetterà di eseguire backup su PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro montanti firmware 6.02

La scena comincia ad animarsi con il developer notzecoxao e l’annuncio di un nuovo ‘metodo’ per eseguire backup su PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro montanti firmware 6.02.

L’installazione dei backup dovrebbe avvenire secondo una tecnica che nulla ha a che fare con gli exploit attualmente esistenti su firmware 4.55 e firmware 5.05, questo significa che oltre ai backup non si potranno eseguire applicazioni homebrew.

Questo tipo di hack ci ricorda la tanto chiacchierata condivisione degli account, eseguito per la prima volta da alcuni negozianti brasiliani e successivamente attraverso una modchip conosciuto come PS4 MTX Key.

Questo ‘glitch’ è stato corretto da Sony con l’aggiornamento del firmware 4.73, mentre i negozianti brasiliani sono stati denunciati per aver messo in vendita sul mercato console con l’installazione di numerosi giochi digitali.

Secondo lo sviluppatore, Sony potrebbe patchare irrimediabilmente questo nuovo metodo una volta venutone a conoscenza, per nostra fortuna funziona ancora sul nuovo firmware 6.20 rilasciato questa mattina.

(Visited 1 times, 1 visits today)

17 commenti

    1. In teoria si, ma su Twitter molti dev si stanno lamentando perché non vogliono che venga rilasciato nulla… Speriamo venga rilasciato

  1. “….per nostra fortuna funziona ancora sul nuovo firmware 6.20 rilasciato questa mattina.”

    Che dici Francesco, consigli di aggiornare?

  2. I giochi fino a marzo sono già signati col 6.0,il 6.20 nn ha d certo nuove keys ma penso serva x”proteggere l’online da questo metodo ma a quanto pare nn è servito e intanto stanno rimuovendo tutti i fws hostati da link esterni…. Cmq xnoi tutto questo non fa altro ke giovare nel rilascio del nuovo ke ximpedire a tutti noi di aggiornare xusare questo metodo

  3. Mah… Sto seriamente valutando la vendita della mia Fat su 5.05 (e anche a caro prezzo visto che c’è gente che se la compra), almeno mi aggiorno il blocco cpu, ram e mobo e bye bye agli hacker paladini della giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *