Home Microsoft Disponibile la nuova versione 1.14.0 Patreon dell’emulatore Cemu

Disponibile la nuova versione 1.14.0 Patreon dell’emulatore Cemu

89
0

Il developer exrap pubblica la prima versione Patreon dell’attesissimo aggiornamento 1.14.0 di Cemu, il programma ci permette di emulare i giochi della Wii U su PC Windows a 64 bit.

L’emulatore Cemu in versione 1.14.0 è stato rilasciato in parallelo alla versione stabile 1.13.0, si trattava di una release sperimentale che ha introdotto diverse caratteristiche e corretto moltissimi bug nel corso delle ultime settimane.

[stextbox id=’info’]Nota: I pacchetti grafici meno recenti potrebbero non funzionare con la versione 1.14.0 dell’emulatore Cemu e ora si trovano nella sezione “Old graphic packs” del menu GraphicPack; quelli che funzionano invece come FPS++/Static FPS++ vanno bene.[/stextbox]

Potrete scaricare i pacchetti grafici compatibili con la versione 1.14.0 di Cemu da questo indirizzo. Una volta scaricato l’archivio, andate ad estrarre tutte le cartelle all’interno della directory graphicPacks.

Changelog

  • GX2: Reimplementazione completa del sistema di texture da zero. Principali miglioramenti:
    • Migliorato il tracciamento e la sincronizzazione delle texture che hanno dati sovrapposti.
    • Migliorate le prestazioni quando viene caricato un numero elevato di texture.
    • Migliorata la raccolta dei dati inutili nella cache delle texture (riduce l’utilizzo di VRAM e lo mantiene basso).
    • Ridotta la possibilità delle texture danneggiate grazie ad un miglior rilevamento dell’invalidazione delle texture.
    • Evita il rendering GL alla visualizzazione delle texture poiché presentano bug sui driver AMD e Intel (corregge le “occhiaie” e problemi simili).
  • GX2: Corretta la cache dello shader ignorata sui driver Windows AMD.
  • GX2: Corretti “artefatti Nvidia” (ad esempio, le superfici di lava e acqua di BotW avrebbero pixel distorti).
  • GX2: RECT primitivo ora sono resi come triangoli.
  • GX2: Aggiunto il supporto per l’istruzione CALL dello shader.
  • GX2: Ridimensiona automaticamente le coordinate di texelFetch() per far corrispondere la risoluzione definita tramite le regole delle texture.
  • GX2: Aggiunto il supporto per lo streamout negli shader geometrici.
  • GX2: Emula i buffer di colore GPU7 registrati correttamente.
  • GX2: Corretto il blending alpha separato.
  • GX2: Blocca correttamente i valori LOD out-of-bounds in GX2InitSamplerLOD().
  • GX2: Corretto un errore nel caso in cui l’apertura delle piastrelle assumesse sempre un tilemode di 4.
  • GX2: Aggiunto il supporto per i formati delle texture R16_SNORM e BC4_SNORM.
  • GX2: Corretto un bug in cui la prima profondità libera su una texture precedentemente sconosciuta veniva ignorata.
  • GX2: Corretto il rallentamento durante il rendering dei punti primitivi (principalmente Mario Kart 8 e Fatal Frame 5).
  • GX2: Corretto un crash casuale che poteva verificarsi poco dopo il caricamento della cache dello shader.
  • PPC/JIT: Piccole modifiche e miglioramenti.
  • gfxPacks: I pacchetti grafici V2 che non sono compatibili con 1.14.0 saranno contrassegnati come obsoleti.
  • coreinit: Context LR ora viene memorizzato come big endian.
  • coreinit: Aggiunta API OSContinueThread, MEMGetAllocatableSizeForBlockHeapEx, OSSwapAtomic.
  • coreinit: Piccole modifiche a OSExitThread.
  • input: Corretto input touch in una finestra pad separata.
  • input: Miglioramento della gestione delle zone morte.
  • vpad: direzioni fisse dei valori degli assi in determinate situazioni
  • snd_user: Aggiunta implementazione HLE snd_user (i titoli VC e altri giochi ora dovrebbero avere audio anche senza fornire snd_user.rpl).

Vi ricordiamo che la release pubblica verrà rilasciata tra qualche giorno, il 30 ottobre come riportato all’interno del changelog ufficiale.

Articolo precedenteUntil Dawn, Uncharted: The Nathan Drake Collection e Metal Gear Solid V: The Definitive Experience diventano titoli PlayStation Hits
Articolo successivo[Scena PS3] Rilasciato backup manager ManaGunZ v1.34
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.