Ifixit mette a nudo l’iPhone 8 con ben poche novità

La compagnia Californiana Ifixit specializzati in riparazioni e vendita di ricambi elettronici ha effettuato un primo teardown dell’iPhone 8.

Tutti e tre i modelli, compreso l’iPhone X sono dotati di un nuovo chip A11 bionico con coprocessore M11 incorporato, la differenza si denota in parte nel display, l’iPhone 8 misura in pixel 1334×750 (326 ppi), schermo da 4,7 pollici IPS multitouch in Retina HD.

La fotocamera da 12 MP con zoom digitale 5x garantisce delle foto di ottima qualità, mentre la fotocamera anteriore da 7 MP FaceTime HD ci permette di registrare foto e video ad una risoluzione di 1080p.

Iphone 8 e iPhone 8 Plus sono dotati entrambi del pulsante Home con sensore per le impronte Touch ID, diverso da iPhone X che invece sarà dotato di una nuova tecnologia che andrà a riconoscere il volto del proprietario, bastano pochi gesti per simularne inoltre la pressione.

La parte posteriore dell’iPhone 8 e iPhone 8 Plus raccoglie ben 7 strati in vetro colorato che oltre a permetterne la ricarica wireless, riesce a garantire una certa solidità.

Secondo le dichiarazioni fornite da Apple, il pannello posteriore è rinforzato da “una struttura in acciaio e rame con saldatura a laser interna”.

Non è facile riuscire ad aprire il dispositivo, bisogna prima rimuovere le due viti di sicurezza Pentalobe di tipo standard ed eliminare in modo efficace la colla che ricopre l’intera struttura attraverso un qualche getto di calore, facendo in modo di non rovinare il dispositivo.

La struttura interna appare simile al modello dell’iPhone 7, per poter staccare il display bisogna prima rimuovere le viti che fissano il cavetto dello schermo, e successivamente il cavetto per il tasto Home posto in basso

La batteria da 3,82 volt, 1821 mAh riesce a fornire fino a 6,96 Wh di energia, un breve confronto con il precedente modello di iPhone 7 che riusciva a fornire a 7,45 Wh, anche se nonostante la riduzione della capacità, Apple ha voluto affermare come la durata della batteria sia paragonabile a quella dello scorso anno.

Se siete curiosi di conoscere tutti i componenti interni e i circuiti stampati non vi resta che visitare la pagina dedicata al teardown dell’iPhone 8.

(Visited 158 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *