Home Microsoft Disponibile la traduzione del terzo episodio di Life is Strange

[Scena PC] Disponibile la traduzione del terzo episodio di Life is Strange

52
0

Il team Fenix ha rilasciato la patch per la traduzione italiana del terzo capitolo di Life is Strange, l’avventura grafica ad episodi realizzato dallo studio francese Dontnod Entertainment presentava i soli sottotitoli in inglese e francese.

life-is-strange

Un vero peccato che la patch si renda disponibile solo per PC e non potendola riportare su di una console casalinga lascia delusi gran parte degli utenti, dovrete far uso dell’installer alla versione 1.9 per poter applicare la patch.

Fortunatamente i requisiti di sistema per poter giocare Life is Strange non sono poi cosi alti e proibitivi, bastano infatti solo 2 Giga di Ram.

Requisiti minimi

  • Sistema operativo: Windows Vista.
  • CPU: Dual Core 2.0GHz o equivalente.
  • RAM: 2 GB.
  • Scheda video: ATI o NVidia con 512 MB RAM (non raccomandato per le schede grafiche Intel HD).
  • DirectX: 9.0.
  • Hard Drive: 3 GB.

Raccomandati

  • Sistema operativo: Windows 7.
  • CPU: Dual Core 3.0GHz o equivalente.
  • RAM: 2 GB.
  • Scheda video: ATI o NVidia con 1024 MB RAM (NVIDIA GeForce GTX 260 o ATI HD 4890).
  • DirectX: 9.0.
  • Hard Drive: 3 GB.

Il prezzo per singolo episodio e di 4,99 euro, anche se volendo sarebbe possibile acquistare l’intera serie composta da 5 episodi al prezzo di 19,99 euro.

Se siete interessati nel rendere il gioco in lingua Italiana vi rimandiamo al sito del Fenix team nonché alla loro pagina ufficiale su Facebook.

[Scena PC] Disponibile la traduzione del terzo episodio di Life is Strange ultima modifica: 2015-06-09T16:08:13+02:00 da Francesco Lanzillotta
Articolo precedenteRilasciata traduzione italiana per Final Fantasy IV – The Complete Collection
Articolo successivo[Scena PS4] Probabile Playstation Plus Edition di Driveclub in arrivo entro Domenica
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.