Home Xbox 360 DashLaunch 3.07 disponibile, aggiunto supporto al nuovo kernel 16203

[Guida XBox360] DashLaunch 3.07 disponibile, aggiunto supporto al nuovo kernel 16203

8105
7

Come succede ogni volta che un nuovo kernel arriva sulla scena XBox360, i vari developed si muovono per rendere i proprio programmi compatibili con quest’ultimo. Di solito il primo homebrew ad essere aggiornato a appunto DashLaunch. DashLaunch è uno dei migliori, se non il migliore, homebrew per console con modifiche Jtag. Sviluppato dall’oramai noto C0z, l’homebrew a parecchie funzioni, quella principale è la possibilità di avviare una dashboard totalmente diversa da quella che siamo abituati a vedere nelle Xbox “normali”, con tanto di applicazioni e personalizzazioni varie.

In questo articolo, oltre alle varie caratteristiche del nuovo aggiornamento 3.07 di Dashlaunch, andremo a vedere come si installa sulla propria console.

dash

Changelog Dashlaunch 3.07

  • Aggiunto supporto al nuovo kernel 16203
  • Sistemati CPU/DVD Keys
  • Corretti alcuni errori di ortografia nella descrizione

Guida all’installazione di Dashlaunch 3.07

Occorrente

Procedura

  • Scaricare Dashlaunch 3.07 su locale
  • Mettere il file sulla pennetta USB formatta in FAT 32
  • Copiamo il contenuto sul nostro HDD interno
  • Lanciare l’installer del programma
  • Vi verrà chiesto di installare Dashlaunch, date OK
  • Vi verrà inoltre chiesto se modificare il file launch.ini, dare OK
  • Di seguito sarà possibile modificare a piacimento il nostro file launch.ini (Più avanti trovate una lista delle modifiche possibili)
  • A questo punto potete riavviare la console e provare il vostro Dashlaunch

Personalizzare il file Launch.ini

Di seguito le varie voci del file che è possibile modificare a piacimento:

  • “nxemini = true”—> Quando dalla miniblade (la guida XBOX per intenderci) viene premuto Y si torna alla dashboard alternativa impostata come “default”
  • “pingpatch = true”—->Viene rimosso il limite massimo di ping (molto utile se si desidera giocare con Xlink KAI)
  • “contpatch = true”—>La maggior parte dei giochi XBLA non devono essere patchati per poterli giocare completamente
  • “fatalfreeze = false”—>Quando la console va in tilt non freeza ma si riavvia o si spegne
  • “fatalreboot = true”—->Quando “fatalfreeze” è impostato su “false”, in caso di blocco della console, il sistema si riavvia
  • “safereboot = false”—>Questo è meglio impostarlo su “false”, a meno che non si ha il rebooter di blackaddr
  • “regionspoof = true”–>È possibile cambiare regione della console premendo RB quando lanciamo un gioco
  • “region = 0x7FFF”—>Se “region” è impostato su “true” viene impostata la regione DevKit (è possibile cambiare regione sostituendo l’esadecimale)
  • “dvdexitdash = false”—->Quando viene espulso il carrello del DVD si viene riportati alla dashboard altrernativa impostata come “default”
  • “xblaexitdash = false”—>Quando si esce da un gioco XBLA si viene riportati alla dashboard altrernativa impostata come “default”
  • “nosysexit = true”—>Quando dalla miniblade si va nelle impostazioni della console non si viene riportati alla NXE
  • “noupdater = true”—>La console è incapace di aggiornarsi tramite updates ufficiali (viene salvato il JTAG e gli efuses)
  • “debugout = true”—>Vengono poste tutte le scritte di debug nella uart
  • “exchandler = false”—>Tutte le eccezioni non gestite dal kernel vengono riposte in un file di dump
  • “dumpfile = [percorso]”—>Si imposta il percorso per file di dump per tutti i crash della console
  • “bootdelay = 0x2A”—>La console, durante il boot, resta in attesa di input dal controller del primo giocatore (al fine di entrare in una dashboard alternativa) per 2 secondi.
  • “liveblock = true”—>Viene bloccato l’accesso a XBOX Live salvando quindi il JTAG e gli efuses
  • “livestrong = true”—>Viene bloccato l’accesso a tutti i domini e i server DNS di Microsoft

Se riscontrate dei problemi fatecelo sapere.

Articolo precedentePlaystation 4: Tutto quello che c’è da sapere
Articolo successivoDisponibile aggiornamento per Red Ribbon RC 6 e 7