Team E3: il punto della situazione

Da quando hanno annunciato l’arrivo del proprio dongle, il Team E3, è entrato, nel bene e nel male, nella mente di tutti noi. In questo articolo vogliamo ripercorrere la storia del Team dall’annuncio del dongle fino ad oggi, senza dimenticare i dispositivi già creati, come L’E3 Flasher per eseguire il downgrade.

Dopo l’annuncio del nuovo Jailbreak, grazie al proprio dongle, il Team rilasciò due EBOOT (FIFA Street e Ninja Gaiden 3) compatibili con CFW 3.55/3.41 per comprovare la loro veridicità.

In seguito fu rilasciato l’aggiornamento 1.13 per usufruire del live con Modern Warfare 2, questo grazie anche al ritorno del live su CFW.

Dopo qualche settimana di silenzio, il Team E3, è tornato con un nuovo kit personalizzato, MOVE SUITE E3, che comprende 5 accessori tra cui move, videocamera, auricolare e supporto per la videocamera. Il tutto alla modica cifra di 68 Dollari. Per giustificare il prezzo, apparentemente eccessivo, ha rilasciato il fix per Disney Universe, gioco compatibile con move.

In molti a questo punto si staranno chiedendo a che punto siamo con il famoso dongle.

Il team ha annunciato che il progetto è ancora in fase di sviluppo e non esiste una data certa del rilascio. Le caratteristiche sicure che conosciamo ad oggi sono le seguenti:

  • Facile da aggiornare
  • Sarà compatibile con tutti i giochi PS3, includendo aggiornamenti e DLC
  • Funzionerà anche su firmware futuri
  • Funzionerà solamente con EBOOT creati dal Team E3
Il Team conclude il suo ultimo intervento, avvenuto una settimana fa, assicurando che molto presto verranno rilasciate delle novità importanti, ma non prima di aver testato il dongle a dovere, per assicurare all’utente finale un prodotto stabile e sicuro.
Questo è quanto è successo nell’ultimo periodo per quanto riguarda la vicenda Team E3/dongle.
Chissà cosa ci riserverà il futuro.
(Visited 22 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *