Piano digitale per le scuole e la sanità, Internet accessibile a tutti!

Finalmente parte la Digital Agenda (o Agenda Digitale) con un ritardo di ben due anni. Giovedì è prevista una riunione tra i 5 ministri scelti come cabina di regia (tra essi, anche il ministro Profumo). Tutto è partito nel 2010, poi nel dicembre 2011 è stata aperta una consultazione dei ministri di un mese. Il 3 febbraio l’ok del consiglio dei ministri con il decreto “Semplificazione”. L’obiettivo è previsto per il 2020, anche se c’è un altro obiettivo: portare a 2 mb al secondo la connessione di ogni cittadino entro il 2013 (la mia è di 60 kbps, anche con Alice 7 mb!!!!).

Prima di tutto bisogna che i cittadini facciano da partecipanti attivi mentre l’amministrazione dev’essere pubblica e apparente. Cioè ogni cittadino può essere informato via digitale. Cosa analoga per gli uffici e le aziende, oltre alla sanità. Oggi, ricordo, che il 40% dei cittadini fa digital-divide volontario, cioè non si collega a Internet pur essendo coperto, mentre solo il 6% non è coperto da internet. Sembra che tutto ciò giovi al paese. Come al solito aspettiamo il frutto del lavoro, lasciandovi al link ufficiale del progetto.

Stay tuned!

 

Link Ufficiale Agenda Digitale

(Visited 15 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *