La legge SOPA in formato italiano

Come più volte avete letto le leggi SOPA-PIPA sono in questo periodo al centro dell’attenzione di molti di noi che amano la libertà, soprattutto su internet. Le leggi americane sono in uno stato di revisione da parte del governo americano e non sappiamo come verranno ripresentate ed in che forma. Visto che in Italia non vogliamo essere da meno, anche il nostro governo, in particolare il l’Onorevole Fava di Lega Nord, ha voluto presentare una proposta di legge che , una volta approvata, andrebbe ad oscurare i siti “sospetti” di aver oltraggiato le leggi sul copyright.

Si tratta, probabilmente, della più aggressiva e pericolosa forma di censura al web sin qui registrata in Italia.

Oltre a ricalcare i vari passaggi della legge Americana tale legge si propone di considerare responsabili delle violazioni di volta in volta registrate anche i fornitori di servizi “che mettano a disposizione del destinatario … strumenti o servizi ulteriori, in particolare di carattere organizzativo o promozionale, ovvero adotta modalità di presentazione delle informazioni non necessarie ai fini dell’espletamento dei servizi oggetto del presente decreto, che sono idonei ad agevolare o a promuovere la messa in commercio di prodotti o di servizi a opera del destinatario del servizio”.

Sono decisioni che noi non condividiamo in questo periodo che dovremo pensare a ben altro che a fare leggi per il web, leggi che andrebbero ancora una volta a oscurare la libertà di tutti noi che su internet ci “viviamo”, che pongono in serio pericolo il futuro della Rete, proprio come quelle che il Congresso degli Stati Uniti ha riassunto nel famigerato Sopa.

Vi terremmo aggiornati sugli eventuali sviluppi delle varie leggi anti-pirateria sperando che possano diventare solo un brutto ricordo.

(Visited 31 times, 1 visits today)

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *