Facebook: una falla ha messo a rischio la nostra privacy!!!

La notizia oramai ha gia’ fatto il giro del web, infatti, nella giornata di ieri una falla molto importante del sistema di sicurezza del piu’ famoso social network del mondo, ha messo a dura prova il team della protezione. Durante un’aggiornamento periodico del network si è infilato un bug di sistema ed e’ andato a danneggiare il procedimento che regola le foto che normalmente condividiamo su Facebook e che ha permesso a tutti di poter accedere alle immagini personali di qualsiasi profilo.

Il bug era molto facile da poter individuare , infatti bastava classificare una foto come pornografica o vietata ai minori e si aveva automaticamente accesso alle foto private di quella persona.

Dobbiamo dire che secondo il fondatore di Facebook il bug e’ stato online per poche ore, visto che appena scoperto , il sito e’ stato messo down per poter eseguire il lavori di protezione necessari e farlo tornare on-line il prima possibile.

A questo punto bisogna chiedersi se le nostre foto sono

state trafugate da qualche curioso o no, naturalmente non lo sapremo mai, forse, ma resta il fatto che i social network possono essere relativamente pericolosi, ma questo come sappiamo e’ il prezzo da pagare per poter essere “famosi”.

Queste le parole di un portavoce riguarda la vicenda:

Nella mattinata di oggi abbiamo scoperto un bug in uno dei nostri report che permetteva alle persone di riportare istanze multiple di contenuti inappropriati simultaneamente. Il bug permetteva a chiunque di vedere un numero limitato di foto recentemente caricate da altri utenti a prescindere dal livello di privacy deciso per quelle foto. E’ il risultato di uno dei nostri ultimi miglioramenti del software ed è stato online per poche ore. Non appena scoperto il bug, abbiamo immediatamente disabilitato il sistema.”

Questo e’ quanto, ci resta da dire che prima di mettere foto compromettenti in internet sarebbe meglio pensarci bene perche’ potrebbe arrivare nelle mani sbagliate.

(Visited 23 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *