Home Microsoft Microsoft sta portando i personaggi basati sull’Intelligenza Artificiale su Xbox

Microsoft sta portando i personaggi basati sull’Intelligenza Artificiale su Xbox

336
0

Microsoft ha avviato una collaborazione con Inworld AI per sviluppare strumenti Xbox che consentiranno agli sviluppatori di creare personaggi, storie e missioni basati sull’Intelligenza Artificiale.

Questa partnership pluriennale comprenderà un sistema chiamato “AI design copilot” che i developer di Xbox potranno utilizzare per creare script dettagliati, alberi di dialogo, linee narrative e molto altro.

Haiyan Zhang, il direttore generale dell’Intelligenza Artificiale per il gioco di Xbox, spiega:

“Presso Xbox, crediamo che con strumenti migliori, i creatori possano realizzare giochi ancora più straordinari.

Questa partnership unirà l’esperienza di Inworld nel lavoro con modelli generativi di AI per lo sviluppo dei personaggi, le soluzioni all’avanguardia basate su cloud di Microsoft, incluse le Azure OpenAI Service, le intuizioni tecniche della ricerca di Microsoft sul futuro del gioco e le forze di Team Xbox nel rivoluzionare gli strumenti di creazione accessibili e responsabili per tutti gli sviluppatori.”

Questo insieme di strumenti basati sull’AI multi-piattaforma includerà l’AI design copilot per script e dialoghi, e un motore di personaggi basato sull’AI che potrà essere integrato nei giochi e utilizzato per generare dinamicamente storie, missioni e dialoghi.

Inworld ha lavorato su NPC basati sull’AI che reagiscono alle domande dei giocatori, simile a come ChatGPT o Bing Chat risponde alle query in linguaggio naturale.

Questi NPC basati sull’AI possono rispondere con voci uniche e includere alberi di dialogo complessi o trame dinamiche personalizzate all’interno di un gioco.

La tecnologia di Inworld può essere utilizzata anche per la narrazione, consentendo ai compagni nei giochi RPG dall’alto di avvertire gruppi di nemici o giocatori in arrivo.

“L’AI è da tempo una parte integrante dello sviluppo dei giochi, con applicazioni che vanno dall’AI nemica alla generazione procedurale”, afferma Ilya Gelfenbeyn, CEO di Inworld AI.

“L’emergere di grandi modelli di linguaggio e AI generativi ha aperto nuove opportunità per la narrazione e l’interazione dei personaggi nei giochi.”

Microsoft offre questa tecnologia come strumento opzionale per gli sviluppatori di giochi, spettando a loro decidere il livello di utilizzo dell’AI generativa nei futuri titoli.

Recentemente, lo sviluppatore di “The Finals”, Embark Studios, è stato costretto a difendersi dall’uso di voci generate dall’AI, sostenendo che “realizzare giochi senza attori non è un obiettivo finale”.

L’uso dell’AI generativa in campi creativi come la progettazione di giochi o il doppiaggio è controverso, con il sindacato degli attori SAG-AFTRA che ha votato a favore dell’autorizzazione allo sciopero per gli attori di videogiochi di recente.

“Tra gli usi dell’AI che sfruttano le persone e i salari stagnanti, chi lavora nei videogiochi affronta molte delle stesse problematiche di chi lavora nel cinema e in televisione”, ha dichiarato Ray Rodriguez, direttore generale dei contratti di SAG-AFTRA.

Microsoft sta posizionando i suoi strumenti come un aiuto, simile a come ha posizionato il suo sistema Copilot per Microsoft 365 e Windows.

“Vogliamo aiutare gli sviluppatori a rendere più semplice la realizzazione delle loro visioni, sperimentare nuove cose, spingere i confini del gioco odierno e sperimentare miglioramenti nel gameplay, nella connessione dei giocatori e altro ancora”, afferma Zhang.

“Collaboreremo e innoviamo con i creatori di giochi all’interno degli studi Xbox e con gli studi di terze parti mentre sviluppiamo gli strumenti che soddisfano le loro esigenze e ispiriamo nuove possibilità per i giochi del futuro.”

Fonte: theverge.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.