Home Mobile Android Rilasciato Kodi v20.0 ora con supporto per i salvataggi di stato per...

Rilasciato Kodi v20.0 ora con supporto per i salvataggi di stato per le API Libretro

444
0

Pubblicato un nuovo aggiornamento per il popolare lettore multimediale open source Kodi, nome in codice “Nexus”. Il media player, presente anche sulle console Xbox, ci offre la possibilità di organizzare al meglio la raccolta di filmati, musica e servizi in streaming all’interno di un’unica interfaccia.

L’applicazione può gestire anche una moltitudine di plugin, alcuni concessi senza licenza che permettono di eseguire lo streaming di film, trasmissioni sportive, spettacoli televisivi, e addirittura contenuti per adulti.

Con Kodi è possibile anche eseguire emulatori attraverso le API di gioco che sfrutta Libretro come Wrapper e che si rende compatibile 1:1 con le API di libretro, mentre tutti i core Libretro possono essere portati come componenti aggiuntivi di gioco.

Lo stesso Libretro è un’interfaccia di piattaforma multipiattaforma ben definita per gestire la comunicazione tra un frontend (Kodi con RetroPlayer) e un Emulator Core (ad esempio Nestopia). 

Kodi in questo nuovo aggiornamento ha affrontato numerose modifiche e correzioni, presenti anche alcune funzionalità innovative, incluso il supporto per più istanze di componenti aggiuntivi binari, supporto AV1 Video e una massiccia rielaborazione del sistema dei sottotitoli.

Un’impresa titanica come precisato dal team, che ha elaborato oltre 4600 commit dalla pubblicazione della versione 19 “Matrix” il 19 febbraio del 2021.

La Kodi Foundation elenca i seguenti punti salienti della nuova versione:

Caratteristiche principali

Più istanze di componenti aggiuntivi binari

Ciò consente a Kodi di caricare più istanze di un componente aggiuntivo binario. 

Ad esempio: gli utenti TVHeadend ora possono eseguire più di un’istanza del componente aggiuntivo per connettersi a più server TVHeadend back-end, con impostazioni individuali come gruppi di canali e canali nascosti mantenuti per ogni istanza del componente aggiuntivo.

Supporto video AV1

Diverse piattaforme Kodi ora consentono la decodifica hardware dei media AV1. L’API Inputstream è stata aggiornata per supportare AV1 e questo consente ai componenti aggiuntivi che utilizzano inputsream.adaptive di riprodurre flussi AV1.

Rielaborazione dei sottotitoli

Intrapresa una massiccia rielaborazione del sistema dei sottotitoli e Kodi ora supporta il posizionamento dinamico dei caratteri, la modifica dei colori dei bordi e dello sfondo, il posizionamento dei sottotitoli, il supporto multilingue migliorato e altro ancora.

Supporto per i salvataggi di stato per Game (libretro)

Il progetto GSOC 2020 ha ricevuto alcuni ritocchi prima di essere finalmente unito. Questa funzione ti consente di salvare lo stato del gioco in qualsiasi momento, anche se i giochi non forniscono funzionalità native di salvataggio dello stato.

Supporto HDR di Windows

Il supporto HDR completo per la piattaforma Windows Desktop è stato implementato insieme a molti miglioramenti in tutta la pipeline video di Windows (DXVA/2).

L’HDR non è disponibile nelle versioni non desktop, ovvero UWP Store (Xbox). I miglioramenti per consentire una mappatura dei toni ACES Filmic e HABLE più accurata migliorano anche l’aspetto dei video SDR e queste funzionalità sono implementate sia per la versione UWP che per quella desktop di Kodi.

Supporto NFSv4

Le modifiche per consentire il supporto NFSv4 sono state implementate poiché in precedenza Kodi supportava solo NFSv3. Ci sono alcuni avvertimenti con questo (è necessario selezionare esplicitamente NFSv4 o NFSv3 come sorgente).

Coerenza del menu contestuale

Sono stati apportati miglioramenti alla gestione del menu contestuale con clic destro/pressione prolungata in numerose aree.

Ciò rende la funzione del menu contestuale molto più coerente su finestre diverse e ha consentito di aggiungere alcune nuove funzionalità come la riproduzione di album direttamente dai widget, il curriculum della serie, ecc..

Dietro le quinte

La maggior parte delle modifiche sono “sotto il cofano” e invisibili agli utenti, ma migliorano la stabilità, le prestazioni e la sicurezza di Kodi. Sono state apportate modifiche all’API per evolvere i componenti aggiuntivi di Python e Binary e portare nuove funzionalità di skin.

Ci sono aggiornamenti alle dipendenze di Kodi sulla maggior parte se non su tutte le piattaforme Kodi. Correzioni dall’uso regolare degli strumenti di analisi statica del codice. Correzioni alla migrazione del database per un aggiornamento più fluido… e molto altro.

Download: Kodi v20.0 “Nexus”

Fonte: kodi.tv

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.