[Scena PS2] RetroArch su console PlayStation 2 ora permette di eseguire ben 22 core

Il developer Francisco J. Trujillo esprime grande soddisfazione per i risultati raggiunti dal frontend retroArch su console PlayStation 2, compilato utilizzando la nuova toolchain aggiornata dopo ben 17 anni.

La nuova toolchain porterà nuovi sviluppi migliorando le prestazioni di tutti i core esistenti e aprendo anche il porting di nuovi core tanto attesi, come il Mame.

Attualmente il frontend retroArch su console PlayStation 2 riesce ad eseguire ben 22 core, dal Picodrive, all’Atari Lynx di Mednafen e mGBA, giusto per citarne alcuni.

Per eseguire retroArch su console PlayStation 2, decomprimere l’archivio all’interno di un dispositivo USB (se presente, eliminare la precedente configurazione di retroArch), successivamente avviare il file raboot.elf, questo andrà ad eseguire automaticamente un core.

Seguendo correttamente tutti i passaggi, al caricamento del frontend retroArch facendo clic sulla voce “Load Core” si vedranno tutti i 22 core attualmente disponibili.

Per scaricare la Nightly Build di retroArch per console PlayStation 2, seguite questo collegamento alla buildbot.

(Visited 1 times, 1 visits today)

1 commento

  1. questa, è una notizia che trovo totalmente inutile. Non ha senso poter emulare tot. core quando la ps2 è defunta da 15 anni. Semmai un homebrew o un aggiornamento di FreeMcBoot.
    Ma poter giocare al nes su ps2, quando comodamente lo si puo’ giocare da pc con nestopia senza troppi sbattimenti, senza complicarsi la vita con combo di tasti e quant’altro. La scena ps2 puo’ dare ancora qualcosa ma non dal lato emulatori(dal mio punto di vista, la pleistescion è sempre stata molto carente da questo punto)…piuttosto punterei sullo sviluppo di emulatori su xbox primo modello, che provendendo da settore pc, ha travirgolette una marcia in più parlando di potenza hardware.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *