Rilasciato core Mupen64Plus Next v2.0 con supporto 64DD, Angrylion e GlideN64

Il team Libretro, aiutato dal developer m4xw e con gli sforzi combinati di LuigiBlood, Gillou, Fzurita e Themaister ha pubblicato un nuovo aggiornamento per il core Mupen64Plus Next con supporto 64DD, Angrylion e GlideN64.

Si tratta di un aggiornamento enorme che si rende disponibile per dispositivi Android, Linux, Windows e Libnx (console Switch).

Chi ha installato il frontend retroArch può eseguire l’aggiornamento dei core dalla voce Aggiorna Online e selezionando Update Installed Cores.

Se invece il core non è stato ancora scaricato e installato, bisogna andare su Aggiorna Online e selezionare la voce Aggiorna Core. Dal menu selezionare ‘Mupen64 Plus Next’ o ‘Mupen64 Plus Next GLES3’ dall’elenco.

Supporto 64DD

In precedenza, solo Parallel N64 supportava la funzione 64 Disk Drive, per gentile concessione di LuigiBlood. Purtroppo pero il lavoro era stato lasciato incompleto.

Mupen64Plus Next ora ha una nuova implementazione con cui LuigiBlood si sente più a suo agio. Attualmente il modo in cui si caricano i contenuti 64DD con Mupen64 Plus Next è completamente diverso da come lo si faceva su Parallel N64.

Innanzitutto, è necessario un file BIOS. Bisogna dunque assicurarsi che il file IPL.n64 sia presente nella directory /Mupen64plus,  è possibile utilizzare il sottosistema per 64DD oppure denominare l’immagine del disco come la ROM inclusa l’estensione.

Se è necessario caricare una cartuccia specifica con l’immagine del disco, questa sarebbe: homebrew.n64 e homebrew.n64.ndd, quindi carica il contenuto homebrew.n64.

Zelda 64: Dawn & Dusk – gioco di espansione non ufficiale 64DD a OOT

Angrylion e GlideN64 nella stessa build

In precedenza, Mupen64Plus Next aveva solo GLiden64 come opzione grafica RDP e solo ParaLLel N64 aveva Angrylion.

Ora, Mupen64Plus Next ha entrambi e permette di scegliere quale opzione grafica utilizzare. Per fare ciò, basta andare su Menu rapido -> Opzioni e cambiare la modalità RDP.

Angrylion è un renderer accurato con rendering software di basso livello, mentre Gliden64 è un renderer OpenGL per l’emulazione di alto livello.

Angrylion è il più preciso e può essere reso relativamente veloce ora grazie alle capacità di multithreading di Angrylion RDP Plus, così come Parallel RSP dynarec.

Gliden64 d’altra parte adotta un approccio più pragmatico ed emula il PSR con un approccio di alto livello, è un renderer OpenGL. Puoi ingrandire la grafica e modificare una vasta gamma di impostazioni.

La maggior parte delle persone sarà probabilmente soddisfatta dal comportamento di Gliden64 e HLE RSP, e in effetti, per molte piattaforme, questo potrebbe essere l’unico modo fattibile per raggiungere la velocità massima.

Ma Angrylion soddisfa sicuramente una nicchia per coloro che desiderano un ritratto più accurato della grafica del N64 – e combinato con uno shader di alto livello, può ancora apparire straordinariamente buono.

Supporto Parallel RSP

Parallel RSP ha visto il suo primo debutto nel core ParaLLel N64, il plugin di basso livello ora si rende disponibile anche in Mupen64Plus Next.

Parallel RSP serve da sostituto di Cxd4, e possibile usarlo in combinazione con Gliden64 e/o Angrylion. Con Angrylion viene richiesto di utilizzare Parallel RSP o Cxd4 come plug-in RSP, HLE RSP non funzionerà.

Cxd4 è un plug-in RSP per interpreti mentre Parallel RSP è un plug-in RSP dynarec. Parallel RSP dovrebbe essere notevolmente più veloce su tutta la linea rispetto a Cxd4.

Potrebbero esserci prestazioni migliori con Mupen64plus Next e Angrylion/Parallel RSP rispetto a ParaLLEl N64, questo perché Mupen64Plus Next utilizza il core CPU New_dynarec. ParaLLEl N64 utilizza invece il core della CPU Hacktarux dynarec, che può essere un po’ più lento.

Nota: Volendo è possibile utilizzare anche Parallel RSP in combinazione con Gliden64. Sebbene HLE RSP abbia fatto passi da gigante nell’emulare la stragrande maggioranza dei microcodici RSP noti, potrebbero esserci ancora alcuni microcodici che non sono stati affatto invertiti o non sono stati invertiti accuratamente. In questo caso, un plugin LLE RSP è sempre un’opzione e Parallel RSP dovrebbe essere la più veloce tra le due opzioni.

Angrylion + Parallel RSP su Android

Angrylion ora si rende disponibile come opzione per i due core Parallel N64 e Mupen64plus Next su dispositivi Android.

Mupen64plus Next ha sicuramente un vantaggio in termini di prestazioni rispetto a Parallel N64 quando si tratta di Angrylion. I test hanno dimostrato che la prima area di Mario 64 ottiene circa 50-51 fps su di un Samsung Galaxy S10 + American Snapdragon e 40/45 fps su Samsung Galaxy S10 + European Exynos.

La prossima generazione di telefoni, molto probabilmente sarà in grado di staccare Angrylion a tutta velocità? Questo è certamente una prospettiva allettante.

Nota: Volendo è possibile “spingere” il dispositivo Android in diversi modi per ottenere le migliori prestazioni da Angrylion/Parallel RSP.

Alcune cose che puoi provare:

  • Abilitare la funzione “Sustained Performance Mode”. Se trovi che aiuta con il framerate, lascialo acceso. In caso contrario, disabilitalo.
  • Abilitare la voce “Disable Expansion Pak”. Potrebbe comportare un piccolo aumento delle prestazioni per i giochi che non supportano Expansion Pak.
  • Andare su Menu rapido -> Opzioni. L’overlay VI può avere un impatto aggiuntivo sulle prestazioni del framerate. “Filtered” è l’opzione più impegnativa mentre “Unfiltered” dovrebbe essere il più veloce.
  • Andare su Menu rapido -> Opzioni. “(AL) Multi threading” è impostato su “all threads” per impostazione predefinita, ma nel caso in cui per qualsiasi motivo il software non effettui la corretta determinazione del core, potresti voler impostare manualmente la quantità di core qui. Basa questo numero sulla quantità di core della CPU del tuo dispositivo Android.

Angrylion + Cxd4
Risultati prestazionali – LG G8X e Samsung Galaxy S10 + (Snapdragon)

Angrylion + Parallel RSP
Risultati prestazionali – LG G8X e Samsung Galaxy S10 + (Snapdragon)

Miglioramenti RSP HLE – Supporto HVQM

Il microcodice HVQM RSP è stato implementato per HLE RSP (grazie agli sforzi combinati di CrashOverride e Gillou).

In passato, gli FMV per Pokemon Puzzle League venivano visualizzati solo se si utilizzavano Angrylion e un plug-in LSP RSP.

Ora le anomalie grafiche in Pokemon Puzzle League e Yakouchuu II dovrebbero essere sparite. Ciò significa che ora si può scegliere di utilizzare il renderer GlideN64 anche per questi giochi.

Differenza tra ParaLLel N64 e Mupen64Plus Next

Plugin disponibili in Mupen64Plus Next: Gliden64, Angrylion

Plugin disponibili in Parallel N64: Glide64, Parallel RDP, Rice, GLN64, Angrylion

A favore di Mupen64Plus Next: Si basa su di una versione mupen64plus-core più recente rispetto a Parallel N64, e quindi ha beneficiato di anni di correzioni e miglioramenti architettonici.

Utilizza anche il core della CPU New_dynarec su Windows/Linux/Mac, è un po’ più veloce della Hacktarux dynarec di Parallel N64.

Attualmente ci sono anche alcuni svantaggi. Il suono è attualmente incrinato con alcuni giochi come Doom 64 e Quake 64. Attualmente ci sono alcuni esperimenti che vengono esplorati per affrontare questi problemi.

Il supporto 64DD in questo momento è implementato in modo completamente diverso su entrambi i core.

Changelog

  • Supporto 64DD (funziona tramite il menu del sottosistema).
  • Angrylion e GlideN64 ora si trovano all’interno della stessa build: Questo significa che è possibile passare da una opzione all’altra.
  • Supporto HLE e LLE RSP – con LLE le tue scelte sono tra cxd4 [Interpreter] e Parallel RSP [Lightning/Lightrec dynarec].
  • Supporto Parallel RSP per la prima volta in Mupen64 Plus Next.
  • Disponibile su Android con tutto quanto sopra!
  • Gli ultimi miglioramenti di HLE RSP – Supporto HVQM – Il supporto FMV di Pokemon Puzzle League ora funziona con i renderer HLE RDP come GlideN64.
  • Mitigazione di SPECIAL_INT su ribaltamento del downcounter – le correzioni si bloccano in Legend of Zelda: Majora’s Mask
  • Killer Instinct Gold ora funziona con Angrylion + LLE RSP.

Fonte: libretro.com

(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *