Home Microsoft In arrivo uno degli aggiornamenti più importanti di Cemu, attualmente disponibile sul...

In arrivo uno degli aggiornamenti più importanti di Cemu, attualmente disponibile sul Patreon

99
0

Cemu, l’emulatore della Wii U per PC Windows a 64 bit si prepara a ricevere uno degli aggiornamenti più importanti del 2018. Attualmente il programma si rende disponibile ai soli sostenitori sul Patreon.

Questa nuova versione dell’emulatore introduce un nuovo debugger, ottimo per lo sviluppo di patch per determinati giochi, come patch FPS dinamiche (per supportare 60 FPS su titoli che girano a 30 FPS) e altro.

Allo stato attuale il debugger supporta la scomposizione (disassemblaggio) e la visualizzazione della memoria, oltre che i breakpoints di memoria e di stepping, supporto per l’aggiornamento in tempo reale delle istruzioni PPC e quant’altro.

Le novità non si fermano qui, è stata introdotta anche una overlay della grafica configurabile che mostra le statistiche per FPS, utilizzo della CPU, utilizzo della memoria e quant’altro.

Changelog

  • Generale: Aggiunto il debugger di PowerPC. Funzionalità supportate finora:
    • Disassemblaggio e visualizzazione della memoria.
    • Breakpoints e stepping.
    • Breakpoint di memoria.
    • Supporto per l’aggiornamento in tempo reale delle istruzioni PPC.
    • Supporto parziale per i simboli (le funzioni del sistema operativo Cafe OS sono denominate).
    • Supporto per le espressioni.
  • Generale: Aggiunta sovrapposizione grafica configurabile per la visualizzazione delle statistiche. Le statistiche disponibili includono:
    • FPS.
    • Utilizzo della CPU Cemu.
    • Utilizzo totale della CPU per core (globale).
    • Utilizzo della memoria.
    • Drawcalls per frame.
  • Generale: Modifiche minori alla registrazione.
  • Generale: Aggiunta opzione di debug per scaricare la RAM Wii U nei file.
  • PPC/JIT: Migliorato il supporto per l’invalidazione del codice.
  • Input: Aggiunto un avviso di batteria scarica per i controller wireless XInput (richiede Win8 o superiore).
  • Input: Revisionato deadzone e calcolo del range dell’asse.
  • Input: Aggiunta l’impostazione della soglia del pulsante (si applica se un asse è mappato su un pulsante).
  • GfxPacks: Aggiunto il supporto per la sostituzione di file tramite pacchetti grafici.
  • GfxPacks: Le variabili di tipo double ora vengono sempre inserite nel codice shader come un doppio GLSL valido.
  • Snd_core: Aggiunte API AIGetDSPSampleRate e AICheckInit.
  • nn_acp: Corretto ACPGetNetworkTime che restituiva erroneamente un timestamp a 32 bit invece che a 64 bit.
  • nn_nim: Aggiunte API GetECommerceInfrastructureCountry, MakeTitlePackageTaskConfigAutoUsingBgInstallPolicy e CalculateTitleInstallSize.
  • GX2: Aggiunto il supporto per il formato delle texture R32_G32_UINT.
  • GfxPacks: Corretto errore nel percorso interno per la cartella dei contenuti. v1.15.0b

Vi ricordiamo che la release pubblica verrà rilasciata tra qualche giorno, il 5 dicembre come riportato all’interno del changelog ufficiale.

Articolo precedenteIn rete un primo video mostra l’overclock della console Switch
Articolo successivoDa oggi 29 novembre e fino al 5 dicembre risparmia sulle spese di spedizione per i prodotti venduti da Amazon Italia
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.