Home Mobile iOS Electra e Unc0ver Jailbreak si aggiornano migliorando il VFS (Virtual File System)

Electra e Unc0ver Jailbreak si aggiornano migliorando il VFS (Virtual File System)

290
0

Electra e Unc0ver Jailbreak si aggiornano migliorando ulteriormente il VFS (Virtual File System). Il componente software permette al kernel del sistema operativo un accesso al file system attraverso delle funzioni standard e indipendenti dal reale file system.

Il jailbreak unc0ver è nato come una delle migliori alternative a Electra, anche se nel tempo pare non si sia dimostrato all’altezza di quest’ultima.

Compatibilità iOS

iOSElectra JailbreakUnc0ver Jailbreak
11.0
11.0.1
11.0.2
11.0.3
11.1
11.1.1
11.1.2
11.2
11.2.1
11.2.2
11.2.5
11.2.6
11.3
11.3.1
11.4 Beta 1-Beta2-Beta3

Unc0ver Jailbreak

[spoiler title=”Guida installazione Unc0ver Jailbreak”]

  • Scaricare il file IPA dell’ultima versione utilizzando il link poco sopra. In alternativa, è possibile scaricarlo direttamente dal servizio di firma Ignition.
  • (Opzionale) Aprire Cydia Impactor. Se non hai questo strumento installato sul tuo computer, scaricalo da questo link.
  • Trascinare il file IPA scaricato nella finestra di Cydia Impactor. Se si utilizza Ignition, basta toccare il pulsante Install e quindi confermare per installare l’app sul dispositivo.
  • Attendere che Cydia Impactor installi l’app sul dispositivo. Una volta completata l’installazione, l’app verrà visualizzata nella schermata iniziale. Se hai scaricato l’app dal programma di installazione di Ignition, salta questo passaggio.

Attendibilità certificati

  • Ora che l’app jailbreak è installata sul dispositivo, è necessario avviarla. Tuttavia, l’apertura immediata causerà il lancio del messaggio “certificato non valido”.
  • Per risolvere questo problema, andare su Impostazioni > Generali > Profili e gestione dei dispositivi. A partire da ora, Ignition utilizza il certificato “i-MD Holdings (Hong Kong) Limited” per firmare le sue app.
  • Selezionare Trust “i-MD Holdings (Hong Kong) Limited” per considerare attendibile il certificato appartenente a unc0ver. Tocca nuovamente Trust per confermare.

Eseguire il jailbreak

  • Aprire l’app unc0ver dalla schermata iniziale e toccate il pulsante Jailbreak per effettuare il jailbreak del dispositivo.
  • Attendere l’avvio del jailbreak. Lo strumento di jailbreak eseguirà ora 48 operazioni di exploit per ottenere l’accesso root sul dispositivo.
  • Cydia verrà installato sul dispositivo al termine del jailbreak, è quindi possibile aprirlo dalla schermata iniziale e installare i tweak e i pacchetti jailbreak desiderati.

Impostazioni e utility (opzionale)

Il jailbreak unc0ver viene fornito con una sezione completa delle Impostazioni che ci permette di compiere una miriade di funzioni oltre ad eseguire la modalità No Substrate. La maggior parte delle opzioni risponde a casi d’uso molto specifici e sono inutili per l’utente medio.

Tuttavia, è possibile utilizzarli per accedere a funzionalità aggiuntive che altrimenti sarebbero state mancanti dal dispositivo. Ricorda, tutte le funzionalità importanti sono abilitate di default.

  • Load Tweaks – Abilita la modalità substrate.
  • Load Daemons – Abilita daemons.
  • Dump APTicket – Esegue il dump dei blob.
  • Refresh Icon Cache – Aggiorna la cache delle icone. Abilita questa opzione se manca un’icona dell’app dalla schermata iniziale.
  • Disable Auto Updates – Disabilita gli aggiornamenti automatici over-the-air.
  • Disable App Revokes – Disattiva la revoca alle app.
  • Overwrite Boot Nonce – Sovrascrive il boot nonce.
  • Export Kernel Task Port (Unsafe) –Esporta la porta del task del kernel.
  • Kernel exploit – Seleziona l’exploit del kernel.
  • Boot Nonce –Visualizza il boot nonce del tuo dispositivo.
  • Expiry – Visualizza il tempo di scadenza del certificato dell’app jailbreak. Se si firma l’app utilizzando il certificato, la scadenza sarà di sette giorni. Per i certificati aziendali dai servizi di firma o dagli installatori di app, la tua app rimarrà firmata per un anno (365 giorni).

Changelog

  • v1: Corretto RootFS Restore per tutte le versioni supportate, corretti i problemi relativi alle istantanee, resa la scheda delle impostazioni corrispondente al resto dell’interfaccia utente, correzioni minori e prima release stabile (problemi noti: alcuni firmware Beta sono ancora guasti).
  • v1.0.1: DISABILITATO IL ROOTFS RESTORE SU IOS 11.0 – 11.1.2 E TENTATO DI CORREGGERE QUALCHE ALTRO BUG (problemi noti: Alcuni firmware Beta sono ancora guasti).
  • v1.0.2: Bulletproof il RootFS Restore per iOS 11.0 – 11.2.6 (Problemi noti: alcuni firmware Beta sono ancora guasti).
  • v1.0.3: Correzione del supporto del firmware Beta.
  • v1.1.0: Seleziona automaticamente il miglior exploit, riscritto il controllo delle versioni, migliorata l’asserzione, mostra il codice che ha fallito nei messaggi di errore, migliorata la gestione della memoria, ottimizzato e ripulito il codice, corrette le impostazioni di Archiviazione, passa a una nuova tecnica per disabilitare gli aggiornamenti automatici, rimosse così tante registrazioni inutili, imposta da solo il boot-nonce se l’interruttore è attivo senza verificare se esiste o meno, registra gli offset, rimossi gli sleep statici per migliorare la velocità, corrette le serie di bug e non lascia bug noti.
  • v1.1.1: Aggiunta un’etichetta per mostrare l’ECID e un pulsante per aprire il codice sorgente, migliorato il layout automatico e corretti vari bug in RootFS remount, RootFS restore, RootFS resource copier, Icon cache refresher, Version checker, Exploit selector, jailbreak state detector e altri.
  • v1.1.2: Migliorato il layout e il codice automatico, migliorato in modo significativo l’exploit Empty_List (VFS) e leggermente migliorato il Multi_Path (MPTCP): Download (IPA)

[/spoiler]

Electra Jailbreak

[spoiler title=”Guida installazione Electra Jailbreak”]

Installazione (VFS)

  • Collegate il dispositivo Apple al PC attraverso il cavetto.
  • Eseguite un backup completo dei dati utilizzando iTunes, nel caso qualcosa vada storto potrete ripristinare il backup effettuato.
  • Disattivate il codice di sicurezza/Touch ID dalle impostazioni del dispositivo.
  • Disattivate ora la funzione “Trova il mio iPhone” che si trova nella schermata iCloud delle impostazioni.
  • Ora eseguite Cydia Impactor (attenzione, fate solo doppio click, non eseguite con diritti di amministratore).
  • Scaricate il file IPA dal link in basso e trascinate il file Electra1131-1.x-vfs.ipa all’interno dell’applicazione Cydia Impactor.
  • Inserite il vostro Apple ID e la password quando Cydia Impactor ve lo richiede.
  • Prima di eseguire l’app, ha bisogno di alcuni diritti. Per fare questo, aprire l’app Impostazioni e andare su Generale> Profili e gestione dei dispositivi. Selezionare l’e-mail ID Apple e autorizzare l’app Electra.
  • Una volta terminata l’installazione, toccate Jailbreak! per eseguire l’exploit. Ricordate, gli exploit utilizzati in questo strumento di jailbreak sono inaffidabili e possono richiedere più tentativi per l’installazione di Cydia. Non è affatto raro che l’app richieda più di cento tentativi.
  • Quando si esegue l’app per la prima volta, il dispositivo verrà riavviato due volte. Electra deve essere rieseguito dopo il primo riavvio e poi di nuovo dopo l’installazione di Cydia.

Note importanti

  • Su iOS 11.3 e iOS 11.3.1, il dispositivo verrà riavviato due volte ed è necessario riavviare nuovamente Electra dopo il primo riavvio.
  • Viene creata un’istantanea di APFS, è possibile ripristinarla in un secondo momento, se necessario.
  • Si consiglia di eseguire l’aggiornamento futuro se si dispone di BLOB prima di eseguire Electra per garantire la migliore installazione possibile.
  • Cydia è incluso.
  • OpenSSH è in esecuzione sulla porta 22.
  • Aggiunta Repo di Electra per impostazione predefinita.
  • Substitute, Tweak Loader e Substrate Compatibility Layer disponibili presso il repo di Electra.
  • Molti pacchetti devono essere aggiornati sia per Electra che per iOS 11 (assicurarsi che siano aggiornati prima di installarli in quanto potrebbero non funzionare ancora).
  • RocketBootstrap 1.0.6 o superiore è richiesto per l’utilizzo su iOS 11.
  • Molte app, lancio daemon e binari di installazione sono interrotte in quanto richiedono l’aggiunta di diritti.

Come aumentare il tasso di successo

  1. Prima di eseguire il jailbreak, metti il dispositivi in modalità aereo.
  2. Riavvia il tuo dispositivo.
  3. Inserisci il tuo passcode.
  4. Eliminare tutte le applicazioni eseguite in background.
  5. Eseguire l’app Electra ma non premere ancora sul pulsante jailbreak.
  6. Blocca il tuo iPhone o iPad per sessanta secondi.
  7. Avviare nuovamente l’app Electra e premere su “Jailbreak”.

Changelog v1.1

  • Corretta la visualizzazione dell’icona dell’app che non veniva visualizzata a determinati utenti.
  • Corretto nonce Generator che non veniva impostato determinate volte.

Changelog v1.2

  • Utilizza un identificatore di bundle diverso per la versione di mptcp.
  • Incrementa correttamente l’ID del pacchetto.
  • Si spera di correggere la regressione della frequenza di successo con il multipath versione 1.0.1.

Changelog v1.3

  • Aggiunto il supporto per iOS 11.4 beta 1 e iOS 11.4 beta 3 (solo multipath testato su questi firmware).

Changelog v1.4

  • Aggiunta versione iniziale per tvOS (enorme grazie a nitoTV e Jaywalker).

Changelog v1.5

  • Solo tvOS – Risolto un bug nella versione 1.0.4 che causava un processo di jailbreak lungo e inaffidabile.

Download: Electra1131-Better VFS (versione non developer)

Download: Electra1131-1.3-vfs (versione non developer)

SHA1: 8fa140a5a63377a44ff8ea4aa054605d261f270d


Download: Electra1131-1.3-mptcp (versione developer)

SHA1: 4c6e34a40621de2cd59cb3ebdf650307f7ccda93


Download: ElectraTV-1.0.5-vfs

SHA1: cff12acb81396778d4da3d0f574599d355862863

[/spoiler]

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.