[Scena PS Vita] Disponibile sul wiki una guida sul modding dei file eboot della PlayStation Vita

Il developer TheRadziu ha realizzato una semplice guida sul modding dei file eboot della PlayStation Vita e PlayStation TV attraverso #LetMaiDie e FAGDec.

#LetMaiDie utilizza come base i dump di NoNpDrm e un pacchetto di compatibilità per far funzionare i giochi su firmware inferiori (ad esempio saremo in grado di eseguire il gioco King of Fighters 97, che richiede firmware 3.68 su firmware 3.65).

Il pacchetto di compatibilità, che viene generato dall’applicazione FAGDec, include moduli decrittografati e il file EBOOT decrittografato.

A differenza di MaiDumpTool, #LetMaiDie decrittografa gli EBOOT e i moduli tramite il kernel e non attraverso la RAM. Questo approccio scarica NPDRM in modo corretto riducendo la possibilità di bug e aumentando il numero di app e giochi che possono essere scaricati.

Requisiti

  • Una PlayStation Vita o PlayStation TV con Henkaku o ENSO installato (3.60, 3.65, 3.68).
  • RePatch Plugin by Dots.

Regole per il modding

  • Ci possono essere SOLO file decrittografati all’interno della directory /rePatch /.
  • Le mod dalla Livearea non sono attualmente supportate (directory /sce_sys/).
  • Se un file non viene chiamato come sul gioco, questo non verrà caricato (esempio: resources_modded_with_nipples.cpk), quindi utilizza solo nomi di file originali.
  • Se la mod richiede un certo aggiornamento, aggiorna il gioco a quella versione, in caso contrario, il gioco non rileverà la directory rePatch come patch ufficiale valida.
  • Per un’esperienza ottimale e stabile si prega di attenersi a questo schema:
    • /app/GAMEID – Completamente crittografato.
    • /patch/GAMEID – Se presente, completamente crittografato.
    • /rePatch/GAMEID – Solo file decodificati e modificati. Evita l’uso di file di aggiornamento decrittografati e non modificati, utilizza invece il file intatto e criptato da /patch/GAMEID.
    • /reAddcont/GAMEID/DLCID – Solo file DLC decodificati e/o modificati.

Guida plugin RePatch per modare i giochi criptati

  • Scaricate la versione più recente del plug-in RePatch da questo indirizzo, e trasferitelo all’interno della PlayStation Vita/PlayStation TV, e aggiungete il percorso del plugin sotto la sezione *KERNEL del file config.txt (digitare ur0:tai/repatch.skprx o ux0:tai/repatch.skprx), successivamente eseguite un riavvio della console.
  • Create una nuova cartella in ux0: e rinominatela rePatch (ux0:/rePatch/).
  • In ux0:/rePatch/ create una nuova directory con lo stesso GAMEID del gioco che si desidera modificare.
  • Nella directory creata (ad esempio: ux0:/rePatch/PCSE00120/) posizionate i file decrittografati e modificati, ricordate di escludere la directory /sce_sys.
  • Dovrebbe andare bene ora, eseguite il gioco dalla LiveArea.

Guida plugin RePatch per utilizzare DLC decodificati o DLC mod crittografati

  • Scaricate la versione più recente del plug-in RePatch da questo indirizzo, e trasferitelo all’interno della PlayStation Vita/PlayStation TV, e aggiungete il percorso del plugin sotto la sezione *KERNEL del file config.txt (digitare ur0:tai/repatch.skprx o ux0:tai/repatch.skprx), successivamente eseguite un riavvio della console.
  • Create una nuova cartella in ux0: e rinominatela reAddcont (ux0:/reAddcont/).
  • In ux0:/reAddcont/ create una nuova directory con lo stesso GAMEID di un basegame. Dovrebbe finire con qualcosa come ux0:/reAddcont/GAMEID/.
  • Ora ll’interno di questo /GAMEID/ posizionate le directory con i DLC decriptati/mai/vitamin/modded (file completi o semplicemente modificati) utilizzando questo schema: ux0:/reAddcont/GAMEID/DLCID/.
  • Ora, a seconda della modalità DLC che andrete ad utilizzare:

SOLO CRIPTATO: Ciò significa che state andando ad installare i DLC retail/nonpdrm e avete intenzione di modificarli. Potrete eseguire il gioco e divertirvi con i DLC modellati di NoNpDRM/retail.

SOLO DECRIPTATO: Ciò significa che non avete ALCUN DLC installato o non installato per questo gioco. Per questa modalità è necessario assicurarsi che non ci sia ux0:/addcont/gameid/ e di rimuoverlo se presente. Puoi giocare e divertirti con i DLC.

MIXED: Ciò significa che sono installati DLC retail/nonpdrm E DLC mai/vitamin/decrittografati. Questa modalità DLC richiede l’installazione e l’esecuzione dell’applicazione homebrew rePatch Addcont Injection Deficiency Supplement by dots, (potrete scaricarlo da questo indirizzo), con le directory ux0:/reAddcont/GAMEID/DLCID già presenti.

Nota: Le modalità SOLO DECRIPTATO e MIXED consentono DLC personalizzati. Questo significa che se il gioco non ha dlcids hardcoded dovreste essere in grado di creare una nuova directory con un nuovo nome e creare i dlc personalizzati.

I giochi che sono stati confermati per supportare i DLC personalizzati sono:

  • Toukiden 2
  • Hyperdimension Neptunia U – Action Unleashed
  • Taiko no Tatsujin: V Version
  • Più in seguito …

Risparmio di spazio durante l’utilizzo di mod

Se hai testato la mod e funziona senza problemi, assicurati che tutti i file modificati in ux0:/repatch/GAMEID contengano la stessa quantità di dati dell’originale (hanno dimensioni di file simili o maggiori per i file in /app/GAMEID o /patch/GAMEID).

Se lo fanno (in caso di undub per esempio), rimuovere semplicemente i file da ux0:/app/GAMEID e/o in ux0:/patch/GAMEID che hanno le loro controparti in ux0:/repatch/GAMEID. La PlayStation Vita caricherà sempre i file in /repatch/ invece di /app/ o /patch/ se sono presenti.

Questo si applica solo ai file che sono stati modificati.

Conserva altri file e directory come eboot.bin, /sce_modules/ e /sce_sys/ in /app/GAMEID/ e/o /patch/GAMEID/.

Eboot modding ed esecuzione di giochi 3.65+ su 3.60 e 3.65

Grazie a CelesteBlue e Dots_tb ora è possibile moddare correttamente i file eboot! Come effetto collaterale della decrittazione DRM, un gioco diventa giocabile su tutti i firmware (ad esempio, è possibile utilizzare i file decrittografati per riprodurre il gioco  patch 3.68 sul firmware 3.60).

Per modificare un file EBOOT dovrete prima decifrarlo utilizzando l’applicazione FAGDec (French-American Game Decrypter) o ottenere già il pacchetto di compatibilità pre-made che è stato realizzato usando quel tool da qualcun altro.

Nota 1: Per utilizzare i pacchetti di compatibilità e/o gli eboot modificati, è necessario utilizzare almeno la versione 2.71 di Repatch (contrassegnata come pre-release a questo punto).

Nota 2: Per decrittografare un file eboot e i moduli è necessario eseguire il gioco crittografato (Retail o NoNpDRM), se non è possibile a causa di restrizioni del firmware, è possibile utilizzare il comp pack pre-made disponibile all’interno della repository ufficiale di Comp Pack

Se si utilizza il pacchetto di compatibilità preconfigurato scaricato da Internet, è necessario eseguire il Step A. Se invece si intende decodificare il solo file eboot, eseguire il Step B.

  • Decifra o ottieni l’eboot del gioco in formato ELF:
  • Step A: Se hai scaricato il file comp pack (.ppk) estrailo da qualche parte utilizzando una qualsiasi applicazione di decompressione  (winrar, winzip, 7zip e così via) quindi utilizzate vita-unmake-fself.exe (scaricatelo da questo indirizzo) per creare il file eboot.bin.elf.
  • Step B: Se si intende decifrare da soli il file eboot, scaricate l’applicazione FAGDec da questo indirizzo, installate il file vpk sulla PlayStation Vita utilizzando VITASHELL, ed eseguitelo, selezionate il gioco desiderato utilizzando il pulsante e quindi premere nuovamente il pulsante su DECRYPT ALL (DONE). Premere  per tornare al menu principale, seleziona [START] Decrypt modules in list e quindi selezionare START DECRYPT (ELF) per iniziare a decifrare.

Nota: se non si prevede di modare l’eboot e si desidera semplicemente creare il Compatibility Pack per questo gioco o aggiornamento, selezionare START DECRYPT (SELF).

  • Dopo aver decodificato la crittografia DRM, potete uscire dall’applicazione e copiare la directory ux0:/FAGDec/ sul PC.
  • Modificare l’eboot utilizzando un editor esadecimale e/o IDA pro.
  • Comprimere l’eboot modificato (e il resto dei moduli se li hai decodificati tu stesso) utilizzando l’applicazione make_fself.exe (scaricatelo da questo indirizzo).
  • Step A: Solo per eboot: make_fself.exe -e -c eboot.bin.elf eboot.bin, quindi hex edit produce il file eboot.bin con auth da self_auth.bin. Basta incollare il contenuto dell’autorizzazione in offset 0x80.
  • Step B: Per il file eboot + tutti i moduli utilizzare lo script python FSELF_all.py (scaricatelo da questo indirizzo). Copiate o salvate nella directory FAGDec che avete scaricato precedentemente dalla PlayStation Vita, modificatelo con il percorso completo per make_fself.exe ed eseguitelo utilizzando python3.
  • Copiate i file sulla PlayStation Vita o PlayStation TV nella directory ux0:/RePatch/GAMEID/ e provate ad eseguire il gioco.

Ottenere l’asset di gioco decriptati da NoNpDRM ATTRAVERSO VITASHELL [decrittografia su console]

  • Eseguite VitaShell e aggiornatelo all’ultima versione.
  • Entrate nella cartella ux0:/app/ [o ux0:/patch/], utilizzando il dpad selezionate la directory GAMEID di un gioco scelto da cui si vuole ottenere gli asset e premere  -> Apri decrittografato.
  • Premere per aprire il server FTP (passa sotto il tasto se hai scelto una connessione USB).
  • Utilizzando il client FTP sul PC, connettiti alla PlayStation Vita, quindi guida alla directory ux0:/app/GAMEID [o ux0:/patch/GAMEID]. Assicuratevi di aprire questa cartella e scaricare tutti i suoi contenuti sul PC.
  • (facoltativo) Dopo averli scaricati, controllate se i file sono effettivamente decodificati se esadecimale del file eboot.bin, inizia con SCE e decifri i file correttamente!

Ottenere l’asset di gioco decriptati da NoNpDRM ATTRAVERSO PSVPFSTOOLS [decrittografia su PC]

  • Scaricate la versione più recente di psvpfstools da questo indirizzo e decomprimetelo da qualche parte sul PC.
  • Ottenete i giochi/patch/DLC crittografati o aggiornateli [dal carrello/memory stick Vita/Micro SD o estraili dal file PKG] e copiatelo da qualche parte sul PC.
  • Ora eseguite psvpfstools con questi parametri: -i location_of_the_encrypted_files -o output_location_where_decrypted_files_will_be -z zRIF_string -f cma.henkaku.xyz
    • Esempio (solo zRIF corretto non è fornito a causa di ovvi motivi): psvpfsparser.exe -i PCSE00120 -o PCSE00120_decrypted -z Actual_zRIF_string_here -f cma.henkaku.xyz
  • Una volta terminato il processo, vedrete apparire una nuova directory (PCSE00120_decrypted nell’esempio fornito) con i file decrittografati dal gioco/DLC/update.

Strumenti utili

Crediti

  • Dots per il suo plug-in RePatch, senza la modifica, non sarebbero possibili su 3.61+.
  • CelesteBlue per il codice del kernel di RE e Decrypter.
  • Tutta la community di modding Vita.
  • s1cp per il trucco /patch/ che ha documentato molto tempo fa.
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *