Home Mobile iOS Rilasciato rootlessJB, il primo jailbreak per dispositivi montanti iOS 11.0-11.3.1

Rilasciato rootlessJB, il primo jailbreak per dispositivi montanti iOS 11.0-11.3.1

1
0

Lo sviluppatore indipendente Jake James ha rilasciato una primissima versione proof-of-concept del jailbreak di iOS 11.0-11.3.1 con supporto per l’esecuzione di tweak e accesso SSH.

Il jailbreak senza supporto root sfrutta l’exploit empty_list del developer Ian Beer e ha un tasso di successo di circa il 40%. Si tratterebbe comunque di una versione leggera di Electra, il toolkit elaborato dal developer CoolStar nel mese di Dicembre.

Attenzione: Non provare a installare ed eseguire questo jailbreak sul tuo dispositivo Apple, a meno che tu non sia uno sviluppatore o un utente esperto. Sebbene lo sviluppatore ritenga che questo exploit non interferisca con altri strumenti, può portare a cicli di respring e continui panic kernel.

Compatibilità

Questo jailbreak si rende compatibile con tutti i dispositivi e le versioni comprese tra iOS 11.0 e iOS 11.3.1. Anche se dalla versione 11.0 alla versione 11.1.2 potremo andare ad utilizzare Electra.

  • 11.2
  • 11.2.1
  • 11.2.2
  • 11.2.5
  • 11.2.6
  • 11.3
  • 11.3.1

Cosa manca

  • Cydia.
  • PreferenceLoader e launchctl.
  • Il supporto ai tweak è limitato solo all’app Messaggi, SpringBoard, Home e Clock.
  • Le modifiche specifiche dell’app non sono funzionali.

Requisiti

  • iPhone, iPad o iPod touch.
  • Firmware iOS 11.2-11.3.1.
  • Un computer con MacOS, Linux o Windows.
  • Cydia Impactor.
  • Connessione internet.

Installazione

  • Collegate il dispositivo Apple al PC attraverso il cavetto.
  • Eseguite un backup completo dei dati utilizzando iTunes, nel caso qualcosa vada storto potrete ripristinare il backup effettuato.
  • Disattivate il codice di sicurezza/Touch ID dalle impostazioni del dispositivo.
  • Disattivate ora la funzione “Trova il mio iPhone” che si trova nella schermata iCloud delle impostazioni.
  • Ora eseguite Cydia Impactor (attenzione, fate solo doppio click, non eseguite con diritti di amministratore).
  • Trascinate il file rootlessJB.ipa all’interno dell’applicazione Cydia Impactor.
  • Inserite il vostro Apple ID e la password quando Cydia Impactor ve lo richiede.
  • Ora pazientate il caricamento di rootlessJB da parte di Cydia Impactor.
  • Una volta terminata l’installazione, toccate Jailbreak! per eseguire l’exploit. Ricordate, l’accesso SSH non funzionerà se si utilizza la versione empty_list (file IPA), per questo si deve utilizzare Filza. Se si verificano continuamente errori di exploit, chiudere tutte le applicazioni in esecuzione, attivare la modalità aereo, disabilitare Siri e riprovare.
  • Una volta impostato il dispositivo in modalità jailbreak, si potranno installare tutte le modifiche utilizzando un semplice file manager.

Correggere l’errore Failed to initialize SSH

Se si ottiene l’errore “Failed to initialize SSH“Failed to launch jailbreakd”, dovrete andare a compilare voi stessi il jailbreak attraverso l’utilizzo di XCode.

Questo succede perché Cydia Impactor firma il file binario tar e il bootstrap non riesce ad estrarlo correttamente.

Download: rootlessJB.ipa

Download: Cydia Impactor v0.9.35

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui