Home News Lakka arriva su Nintendo Switch e supporta l’emulazione N64, PSX, PPSSPP...

[Scena Switch] Lakka arriva su Nintendo Switch e supporta l’emulazione N64, PSX, PPSSPP e tantissimi altri

337
0

Lakka, la distribuzione Linux per piccoli computer single-board (come i più comuni Raspberry Pi) si appresta a sbarcare su Nintendo Switch, esiste già una primissima versione beta che permette di eseguire grossomodo una manciata di core a piena velocità.

Lakka utilizza retroArch come frontend, e si comporta allo stesso modo di RetroPie che ricordiamo utilizza invece EmulationStation.

[stextbox id=’alert’]Disclaimer: Né il team di Libretro, né io stesso siamo responsabili nel caso succeda qualcosa alla tua console. Ciò include la desincronizzazione della calibrazione della batteria, il danneggiamento dello schermo LCD o persino BRIK. Sei stato avvertito.[/stextbox]

[stextbox id=’warning’]Dichiarazione di non responsabilità: L’uso di Lakka sulla tua console potrebbe causare problemi di calibrazione della batteria quando si ritorna su Horizon.[/stextbox]

[stextbox id=’alert’]La console si spegnerà prima di raggiungere lo 0%, di solito tra il 40% e il 15%. Non sarete comunque in grado di ricaricarlo al suo vero 100% e continuerà a spegnersi prematuramente.[/stextbox]

[stextbox id=’alert’]Non è ancora disponibile una correzione software. L’unica soluzione nota riguarda l’apertura della console per scollegare il connettore della batteria.[/stextbox]

Cosa funzionaCosa non funziona
Wi-Fi (dopo un riavvio)Altoparlanti interni e jack
Bluetooth (parzialmente)Modalità sospensione
Touch screenSpegnimento aggraziato
Accelerazione grafica hardwareHost USB
Wired Joy-ConSupporto dock
Selezione profilo GPUJoy-Con senza fili (wireless)
SSH, SMB
Schede SDXC
Audio Bluetooth (AD2P)

Requisiti

  • Una console Switch di prima generazione (ad oggi qualsiasi modello).
  • Una scheda SD di ricambio di almeno 2 GB, formattata in FAT32.
  • Un modo per mettere la tua Switch in modalità RCM.
  • Un PC host per configurare la scheda SD.
  • Un modo per eseguire l’exploit:
    • Un PC su Windows o Linux.
    • Un Mac.
    • Un dispositivo Android con USB OTG.
  • Un cavo USB per collegare la Switch ed eseguire l’exploit (USB da C a C o da C a A).

Step 1: Preparare la scheda SD

  1. Scarica l’ultima immagine compressa da questo indirizzo (la versione più recente)
  2. Estraete l’immagine utilizzando un qualsiasi programma di decompressione (7-Zip, winRAR, winZIP, ecc..).
  3. Masterizzate l’immagine sulla scheda SD (attenzione: Tutti i file contenuti all’interno della scheda SD verranno cancellati).
    • Potrete scegliere di utilizzare Etcher per flashare l’immagine all’interno della scheda SD.
    • Oppure potrete utilizzare direttamente il comando dd.

Il modo più difficile (partizionamento manuale)

  1. Scaricate l’archivio più recente da questo indirizzo.
  2. Assicuratevi che la prima partizione sia formattata in FAT32.
  3. Ora aggiungete una partizione ext4 alla scheda SD di qualsiasi dimensione: questa sarà la partizione di archiviazione.
  4. Estraete i file giusti dall’archivio nella root principale della partizione FAT32 (sostituite tutto):
    • KERNELKERNEL.md5SYSTEMSYSTEM.md5(contiene la partizione di sistema di sola lettura e il kernel).
    • Il contenuto della directory 3rdparty/bootloader(contiene lo script di avvio e l’albero dei dispositivi).
  5. (avanzato) Se si desidera impostare un’altra partizione come memoria, rifare boot/boot.scrutilizzando mkimagee modificare la variabile disk del comando di avvio

Step 2: Avvio di Lakka

  • Terminata la configurazione della scheda SD, inseritela all’interno della console Switch.

[stextbox id=’info’]Nota: Quando si avvia per la prima volta, Lakka ridimensiona la partizione di archiviazione per adattarsi allo spazio rimanente sulla scheda SD. Sarà quindi necessario spegnerlo e riavviarlo una volta terminato questo processo.[/stextbox]

Avvio da Windows

Preparazione

Dovrete prima eseguire l’installazione del driver richiesto:

  1. Come prima cosa, eseguite la Switch in modalità RCM e collegatelo al PC.
    • Dovrebbe apparire come “APX” in Windows.
  2. Ora scaricate ed eseguite Zadig Driver Installer da questo indirizzo: https://zadig.akeo.ie/
  3. Dall’elenco, scegliere il dispositivo “APX”.
    • Se non viene visualizzato, selezionate “List all devices” nelle opzioni.
  4. All’estremità destra della freccia verde, scegliete “libusbK (v3.0.7.0)”.
  5. Fate clic sul pulsante “Install driver”.

Avvio

  • Scaricate ed estraete questo archivio.
  • Inserite lo Switch in modalità RCM.
  • Eseguite il file windows-boot.bat (o windows-win32-boot.bat su di una macchina a 32 bit).

Avvio da Linux o Mac OS

Preparazione

Installate Python 3 (di solito si trova già installato). Aprite un terminale per installare il pacchetto richiesto: pip3 install pyusb==1.0.0.

Avvio

  • Scaricate ed estraete questo archivio.
  • Inserite lo Switch in modalità RCM.
  • Eseguite lo script linux-macos-boot.sh dalla cartella di questa repository (se il programma non riesce a trovare il modulo usb significa che in questo momento hai permessi insufficienti).

Avvio da un dispositivo Android

Preparazione

  1. Scaricate e installate l’ultima versione di questa app.
  2. Eseguitelo – l’applicazione ad un certo punto vi dirà che alcuni file sono mancanti, ricordate la cartella nella finestra di dialogo, dovrebbe apparire come uno di questi:
    • /storage/emulated/0/Android/data/io.mrarm.switchlinuxlauncher.noimx/files/shofel2
    • /sdcard/Android/data/io.mrarm.switchlinuxlauncher.noimx/files/shofel2
  3. Ora uscite dall’app (se puoi chiudere l’attività utilizzando il pulsante multitask è meglio).
  4. Dalla cartella payloads all’interno della repository, copiare i file cbfs.bincoreboot.romnella cartella shofel2 sul dispositivo Android (la cartella del passaggio precedente).
  5. Eseguite nuovamente l’app: se la finestra di dialogo non viene visualizzata, potrete continuare, altrimenti avete fatto qualcosa di sbagliato.
  6. (Opzionale) A seconda del dispositivo, potrebbe essere necessario abilitare “OTG” o “OTG Storage” nelle impostazioni Android.

Avvio

  1. Collegate lo Switch al dispositivo Android.
    • Se lo Switch è in carica dal telefono, puoi continuare.
    • Se il telefono è in carica dallo switch, provare a invertire il cablaggio in modo che il telefono addebiti lo switch.
    • Se non succede nulla, temo che il tuo telefono non abbia OTG (o non sia abilitato) – l’exploit potrebbe non funzionare.
  2. Inserite lo Switch in modalità RCM.

Maggiori informazioni potrete leggerle nelle FAQ ufficiali di Lakka Switch.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.