Home News Rivelato il nuovo SDK 2.0 per Playstation 4

Rivelato il nuovo SDK 2.0 per Playstation 4

152
0

Durante una presentazione al CEDEC in Giappone, Sony Computer Entertainment ha rivelato le caratteristiche del nuovo Software development kit (abbreviato SDK) 2.0 per Playstation 4.

PS4-logo-201_440

Il Kit verrà rilasciato a breve portando gli sviluppatori al passo della nuova tecnologia rese attraverso l’aggiornamento del firmware 2.0, queste vedono il supporto per lo Share Play, Temi, ShareFactory e YouTube giusto per citarne alcuni.

Altre funzionalità riguarderebbero il riconoscimento delle immagini e nel monitoraggio, aggiunti grazie alle librerie libDepth eVision.  Il libDepth  fa uso di due lenti della telecamera PlayStation per tracciare con precisione la distanza di un oggetto dalla fotocamera stessa, l’elaborazione avviene a livello software, questo perché la fotocamera non ha un proprio chip, presente invece nel Kinect.

Dato che l’utilizzo della CPU per l’elaborazione rallenterebbe il software, grazie alla nuova libreria questa viene eseguita dalla GPU, con il risultato di andare a comprimere il tempo di elaborazione di soli 1,5 millisecondi, che è circa 1/10 dei frame a 60 FPS.

La libDepth  non è l’unica biblioteca fornita agli sviluppatori, troviamo anche la LibFace, un software di riconoscimento facciale in grado di riconoscere e tracciare diverse parti del viso di un essere umano, come gli occhi, il naso e le labbra, arrivando anche a rilevare l’espressione, l’età e il sesso.

La LibHand invece riconosce e traccia le mani umane, confrontandole con una libreria in modo che la console può effettivamente distinguere tra diverse mani. Può essere usato insieme alla libreria libDepth.

La libSmart rileva e traccia una superficie piana. Può essere usata attraverso la realtà aumentata, ad esempio per rilevare la posizione del pavimento nel mondo reale in modo che la console può costruire immagini su di esso.

L’illuminazione dinamica AR (tecnologia che permetterebbe di visualizzare in modo realistico le luci e le ombre), si mescola al modello di realtà aumentata con l’ ambiente.

[tube url=http://www.youtube.com/watch?v=Olx8XKV-P2g]

Questa nuova tecnologia rileva l’intensità, il colore e la posizione stimata di sorgenti luminose nella vita reale, consentendo alla console di creare un’immagine naturale.

Con l’introduzione dell’approccio alla Dual Camera eterogenea ora è possibile cambiare le impostazioni delle due lenti della fotocamera in modo separato. Questo permetterà di effettuare fotografie speciali come nel catturare oggetti in rapido movimento unendo i dati da un obiettivo impostato su una maggiore velocità dell’otturatore con dati fotografici normali dall’altro obiettivo.

Le librerie ottimizzate di simulazione fisica incluse nel SDK sono previste in una combinazione tra GPU e CPU. La CPU viene utilizzata per la simulazione di oggetti che richiedono un controllo fine perché sono coinvolti con la logica del gioco.

L’approccio della GPU permette di simulare su larga scala gli oggetti non direttamente coinvolti con la logica del gioco. Entrambi gli approcci possono essere utilizzati contemporaneamente.

La simulazione fisica della GPU consente implementazioni su larga scala nei corpi rigidi, che sono di solito molto costosi in potenza di elaborazione. Utilizzando lo Shader per il calcolo, può essere fatto 10 volte più veloce di una CPU.

Infine, la libreria PSVR per il riconoscimento vocale introdotto nel firmware di sistema 2.0 riconosce e definisce parole in un formato chiamato “grammatica”, e li restituisce come input, l‘SDK include anche strumenti per creare nuove definizioni e supporta sette lingue diverse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.