[Guida] Come costruire un Cabinato Mame – 7° Parte

Il PC

Siamo verso la fine dei lavori, ma manca ancora il cuore pulsante. Ovvero il PC che dovrà simulare i nostri giochi.

Ovviamente più potente è meglio è, ma in genere basta un “rottame” vecchiotto.

Con 1,8Gz va quasi tutto, tranne i giochi più recenti. Sprecare un quadricore i7 per giocare e basta non tutti possono farlo, quindi vi basti sapere che con un 3Ghz, 1gb di ram e un bel harddisk  da 500gb potete avere di che giocare per una vita.

Se però volte strafare usate pure il più potente che volete, vi permetterà di giocare non solo a vecchi giochi, ma anche a quelli della playstation 1 e 2, x-box, n64 e chissà cos’altro. Noi tratteremo solo i giochi da bar, ovvero il Mame.

Il Mame (m.a.m.e.) è un emulatore arcade, ovvero un programma gratuito che permette di emulare il funzionamento di vecchi videogiochi da bar. Costantemente aggiornato, da anni delizia i suoi utenti con roms (giochi) sempre nuovi e fino ad oggi ne supporta oltre 8000!

Quindi ecco cosa dovete fare a grandi linee.

Assemblare un pc con le specifiche sopra descritte, installatevi Xp (o seven se avete un pc potente) e lasciatelo completamente vuoto. Meglio avere un pc dedicato per far girare il Mame soprattutto se il pc è vecchiotto.
Ora scaricatevi dalla rete l’ultima versione mame32 (per processori a 32bit) o mame64 (per processori 64bit).

Scomprimetelo e avrete una cartella con altre sottocartelle.

Dalla rete dovete scaricare anche le Roms (i giochi, circa 40gb la versione completa), i chd (roms particolari molto grosse), e i Samples (file audio usati per alcuni giochi).
Basterebbe questo, ma potete migliorare il tutto scaricando anche gli Snap (foto di anteprima per i videogiochi), marques, titles, cabiant, artwork (sono tutti extra file, non indispensabili ma completano il mame mostrando immagini sul cabinato originale,  come una specie di enciclopedia).

Se cercare sulla rete troverete siti che spiegano benissimo ogni caratteristica del mame.

Una volta ottenuti i file basta che li copiate nelle rispettive cartelle del mame per essere quasi pronti a giocare.

Vi consiglio di testare tutto prima di montare il pc nel cabianato, smanettate nelle configurazioni e scoprite i tasti necessari per le funzioni base. Esc (per uscire da un gioco), 1-2 per i rispettivi giocatori, 5-6 per inserire i gettoni, F3 per resettare le roms, i tasti direzionali e di azione per giocare. Insomma prima di infilare tutto nel cabinato assicuratevi che riusciate almeno a capire come configurare i comandi da tastiera.
Potrete settare i tasti anche dopo il montaggio, usando il tasto tab durante l’esecuzione di un gioco, ma in quel caso tenetevi a portata di mano una tastiera usb e un mouse per poter intervenire comodamente nelle impostazioni. Li staccherete alla fine, quando tutto sarà sistemato.

Volendo potete strafare, ovvero applicando un Frontend (interfaccia grafica del mame) per rendere tutto più immediato e graficamente appagante. Io ho optato per Maximus Arcade, molto completo e abbastanza semplice da settare. Potrete addirittura abbinare mini filmati di presentazione per ogni gioco, che partano in automatico prima di far partire il gioco. I filmati potete scaricarli da Emomovies.
Volendo potete personalizzare ulteriormente il pc, come la schermata di caricamento di windows, lo sfondo, e l’esecuzione automatica del programma all’avvio del pc. Troverete sul sito di Maximum Arcade tutto ciò che vi serve.

Il risultato finale potrebbe essere simile a questo.

httpv://youtu.be/1X_PSPyxnc0

Grazie a  Sephir per la gentile concessione!

 

Via

 

 

(Visited 699 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *