Apple si scusa con gli utenti per la qualità di Mappe in iOS 6

Dopo il rilascio di iOS 6 molti utenti si sono lamentati del nuovo Mappe introdotto da Apple, l’azienda ha preso atto di questo problema e si è decisa a scusarsi con tutti gli utenti e ad assicurare il futuro impegno in una lettera aperta.

Come da titolo, quindi, Apple ha pubblicato una lettera aperta scritta da Tim Cook ai clienti della compagnia chiedendo loro scusa per la qualità di Mappe, suggerendo delle alternative e dichiarando che il servizio verrà migliorato con il tempo:

Ai nostri clienti,

Ad Apple, miriamo a creare prodotti di alto livello che forniscono la migliore esperienza possibile ai nostri clienti. Con il lancio del nuovo Mappe la scorsa settimana, abbiamo fallito nel raggiungere questo obiettivo. Siamo estremamente dispiaciuti per la frustrazione che ciò ha causato ai nostri clienti e faremo di tutto per migliorare Mappe.

Abbiamo inizialmente lanciato Mappe con la prima versione di iOS. Con il passare del tempo, volevamo fornire ai nostri clienti un Mappe ancor migliore con funzionalità come le direzioni turn-by-turn, integrazione vocale, Flyover e mappe a base vettoriale. Per far questo, abbiamo dovuto creare una nuova versione di Mappe da zero.

Ci sono già oltre 100 milioni di dispositivi iOS che utilizzano attualmente il nuovo Apple Maps, con molti che si uniscono a noi ogni giorno. In poco più di una settimana, gli utenti iOS con il nuovo Mappe hanno già cercato oltre mezzo miliardo di luoghi. Più i clienti utilizzano il nostro Mappe e migliore diventerà il servizio ed apprezziamo molto tutto il feedback che abbiamo ricevuto da voi.

Mentre miglioriamo Mappe, potete provare ad utilizzare delle alternative scaricando applicazioni di mappe dall’App Store come Bing, MapQuest e Waze, o utilizzando le mappe di Google o Nokia tramite i loro siti web e creando un’icona sulla schermata Home alla loro web app.

Tutto ciò che facciamo ad Apple è volto a rendere i nostro prodotti i migliori al mondo. Sappiamo che vi aspettate questo da noi e continueremo a lavorare senza tregua finché Mappe non raggiungerà lo stesso standard.

Tim Cook

CEO di Apple

Le critiche portate ad Apple per le nuove mappe sono state molto dure, tuttavia bisogna considerare che si tratta di un servizio ancora giovane e che riesce comunque a vantare già una qualità molto vicina a quella della più blasonata Google Maps. I margini di miglioramento ci sono tutti, e agli utenti non resta altro che avere un po di pazienza proprio com’è accaduto con Siri da un anno a questa parte.

(Visited 21 times, 1 visits today)

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *