Posixninja avrebbe “inavvertitamente” venduto un exploit ad Apple

Tre giorni fa vi avevamo parlato dell’abbandono di P0sixninja del Chronic Dev Team, ma invece che allontanarsi dalla scena e dal pubblico, Joshua Hill, meglio conosciuto come Posixninja è tornato subito alla ribalta per aver venduto per 50 dollari il proprio iPhone 4 con sopra un exploit non ancora utilizzato. Come se non bastasse, pare che il suddetto iPhone sia adesso nelle mani della società di Cupertino.

 

La notizia in questione non è molto chiara e la serie di eventi che si è venuta a creare dopo l’abbandono dell’hacker lo è ancora meno.

Stando alle varie notizie che sono rimbalzate in rete sembrerebbe che in un primo momento, subito dopo aver annunciato di voler mollare, Hill avesse twittato di voler dar via il proprio iPhone 4 a chiunque ne fosse interessato nei dintorni di Los Angeles.
Lo stesso Hill aggiungeva che il prezzo sarebbe stato di 50 dollari per il telefono mentre “iBoot 0day for free“.

Il vero significato del messaggio lanciato da Hill però non fu compreso dalla maggioranza degli utenti poiché sembrerebbe che iBoot 0day sia proprio il famoso exploit che il Chronic Dev Team aveva annunciato di avere tra le mani pronto per essere utilizzato anche su iOS 6 e su cui Joshua Hill stava lavorando.
Poco dopo, in un altro tweet, l’hacker sembra scherzare sull’effettiva possibilità di vendere il proprio exploit (per 50 mila dollari).
Nessuno probabilmente lo aveva preso sul serio. Nessuno tranne il programmatore James Magahern.

La storia a questo punto si fa ancora più torbida poiché pare che Hill non fosse a conoscenza del fatto che Megahern fosse un dipendente Apple, il che significa che se effettivamente il telefono in questione con relativo exploit fosse stato acquistato da Magahern nel giro di pochissimo tempo finirebbe nelle mani di Apple che sarebbe quindi in grado di fixare l’exploit prima del rilascio finale di iOS 6.

La notizia è rimbalzata nella rete senza ulteriori dichiarazioni finché Stefan Esser (@Ion1c) con un tweet chiede appunto spiegazioni allo stesso Hill.

Scrive Esser: “Si può leggere su internet che P0sixninja abbia venduto un exploit a livello di iBoot per 50 dollari.
E’ sui siti che trattano le news su iPhone per cui deve essere vero
“.
Laconica e beffarda la risposta di Hill: “No, l’exploit era gratis. Mi sono solo liberato del telefono per 50 dollari“.

Al momento non sappiamo se la notizia si vera o meno e se effettivamente l’exploit sia arrivato ad Apple, resta certo che se effettivamente qualcuno acquistasse l’iPhone 4 di Hill potrebbe ricavarne anche più di 100mila dollari per la vendita dell’exploit.

Stay Tuned

(Visited 34 times, 1 visits today)

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *