[Scena PS Vita] Rilasciato Enso ex v4.0

Il developer SKGleba ha rilasciato un nuovo aggiornamento per enso ex, il programma installazione esteso di enso per PSP2 sul firmware 3.60/3.65 della PlayStation Vita e PlayStation TV.

Una mod di enso, detta in parole più semplici che presenta alcune caratteristiche interessanti come la possibilità di mantenere il logo di avvio originale PlayStation oppure scegliere di utilizzare un logo o animazione di avvio personalizzato.

Caratteristiche

  • Recupero pre-nskernel da un dispositivo GC-SD.
  • Facile codice exec di basso livello per patch del kernel personalizzate.
  • Supporto per firmware 3.60 e 3.65.

Guida

Costruzione

Attualmente viene fornito solo il codice sorgente di Enso ex, questo significa che dovrete compilare l’applicazione manualmente, per farlo non dovrete fare altro che eseguire il file create_vpk.sh, lo script shell costruirà tutto e copierà il pacchetto nella directory principale.

Installazione

  • Se attualmente avete enso, assicuratevi che la versione installata sia stata eseguita da: https://github.com/henkaku/enso o https://github.com/TheOfficialFloW/enso.
  • Installare il file .vpk, avviare l’applicazione enso_ex e accettare i ToS (Termini di Servizio).
    • Se compare un errore, riavviare il dispositivo tenendo premuto il tasto e riprovare.
  • Selezionare “Install/reinstall the hack”, premere , il programma di installazione installerà enso_ex.
    • Tutti gli errori non critici possono essere saltati premendo , è sicuro farlo.

Patch

  • Il file os0:patches.e2xd è un insieme di BLOB di codice eseguiti al caricamento del modulo di basso livello.
  • Le patch personalizzate possono essere saltate tenendo premuto VOL – all’avvio.

Aggiunta di patch

  • Le patch sono BLOB di codice indipendenti dalla posizione che vengono eseguiti ciascuno nei propri memblock.
  • Le patch si trovano nella directory ux0:eex/patches/.
  • I file di dati per le patch si trovano nella directory ux0:eex/data/.
  • Puoi scegliere di sincronizzare/compilare le patch con l’app enso_ex.

Patch predefinite

  • clogo.e2xp: Utilizzare un’immagine RGBA 960×544 non elaborata come bootlogo, si trova @os0:bootlogo.raw.
    • In modalità provvisoria/di aggiornamento viene utilizzato il logo PS.
    • Puoi cambiarlo sostituendo il file in ux0:eex/data e sincronizzandolo.
    • Se il file non viene trovato, non sarà presente alcun logo, utile per le animazioni di avvio.
  • rconfig.e2xp: Se VOL + viene tenuto premuto all’avvio, al posto di ur0: verrà utilizzato ux0:eex/boot_config.txt.
    • Funziona anche in modalità sicura/aggiornamento.

Recovery

  • Recovery è un BLOB di codice caricato da un dispositivo GC-SD nello slot GC.
  • Recovery può essere caricato tenendo premuto all’avvio, il dispositivo deve essere collegato a una fonte di alimentazione.

Tipi di recupero supportati

  1. RAW recovery (consigliato).
    • Utilizzare lo strumento in /sdrecovery/ per eseguire il flashing del BLOB di ripristino sulla scheda SD.
    • Se la scheda SD contiene l’immagine EMMC è possibile impostare un flag per utilizzare il suo os0 per i moduli di basso livello.
    • Volendo è possibile forzarlo per utilizzare il recupero FILE trovato in os0 di GC-SD.
  2. FILE recovery
    • Formattare la scheda SD in FAT16 e inserire il BLOB di ripristino in SD:recovery.e2xp.
    • Per impostazione predefinita, il dispositivo NON continuerà il processo di avvio dopo aver utilizzato questo metodo di recupero.
    • DA FARE: Aggiungere un campione di pulizia per continuare l’avvio.

Errori di recupero

  • Se il ripristino ha restituito 0, la console continuerà il processo di avvio.
  • Se si è verificato un errore, l’utente dovrà confermare di esserne a conoscenza premendo il tasto corretto:
    • “No recovery found” – Premere .
    • “Error running GC-SD RAW recovery” – Premere .
    • “Error running GC-SD os0 recovery” – Premere .
    • “Recovery did NOT return 0” – Premere .

Dual nand

  • È possibile utilizzare la partizione os0 della scheda SD anziché la partizione os0 di EMMC tenendo premuto all’avvio.
  • Se si è verificato un errore, l’utente dovrà confermare di esserne a conoscenza premendo il tasto corretto:
    • “Error reading GC-SD” – Premere .
    • “Incorrect SD magic (not SCE magic)” – Premere .

Changelog

  • Nuova interfaccia per l’installazione.
  • Compatibile con entrambi i firmware 3.60 e 3.65.
  • Supporto “bootlogo” personalizzato.
  • Semplici patch del kernel di basso livello.
  • Funzionalità di ripristino che consente di eseguire il codice a livello di bootloader dalla scheda SD.

Download: Source code Enso ex v4.0

Fonte: twitter.com

 

(Visited 1 times, 1 visits today)

4 commenti

    1. Lo sviluppatore non ha voluto rilasciare una build pronta proprio perché se si utilizza l’applicazione in modo inappropriato, questa potrebbe danneggiare irrimediabilmente la console, per costruire l’applicazione è comunque necessario la toolchain VitaSDK

      1. Ormai il danno l’ho fatto… In poche parole ho installato la versione di Ensoex3.0(non l’avessi mai fatto) e durante l’installazione mi ha fatto bloccare gli aggiornamenti e installare la SD2Vita . Una volta accessa, adesso mi chiede sempre di formattare la scheda di memoria originale da 8gb, a ciclo continuo inutilmente, e cosa piu assurda che non sono piu al 3.65 enso ma mi ritrovo al 3.68OFW! E adesso non posso fare gli aggiornamenti ne dal sistema ne da recovery, ne accedere al psn per farmi vedere il content manager perche mi chiede di aggiornare. (Prima dal 3.73 accedevo al network e facevo il downgrade con mudoru) Aiutami per favore………………………………………………………………………………

        1. Penso di aver trovato una soluzione al tuo problema, prova ad eseguire un ripristino collegando la PlayStation Vita all’alimentazione quando i termini EULA vengono visualizzati sullo schermo ed eseguire l’installazione del firmware 3.65 o 3.68, così facendo dovresti riuscire ad aggirare l’errore C3-3710-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *