Home News Rilasciato un porting di 2048 per la console ibrida Nintendo Switch

[Scena Switch] Rilasciato un porting di 2048 per la console ibrida Nintendo Switch

121
0

Il developer EventAssistant ha rilasciato un porting di 2048 per la console ibrida Nintendo Switch, il videogioco free del genere rompicapo può essere eseguito anche attraverso i due emulatori YuzuRyujiNX.

In 2048 il giocatore deve scorrere le varie piastrelle all’interno della griglia, per poi unirle e creare un’unica tessera con il numero 2048.

All’interno della griglia 4×4 saranno presenti alcuni numeri tutti diversi ma comunque multipli di 2, il giocatore può spostare i numeri in verticale o in orizzontale e quando due caselle contenenti lo stesso numero si scontrano, si fondono in un’unica casella che avrà come numero la somma delle due tessere.

In alto a destra è presente uno score che tiene traccia del punteggio dell’utente. Il punteggio inizia da zero e viene incrementato ogni volta che due tessere si combinano, con il valore della nuova casella.

La partita viene vinta quando, continuando a far combinare le tessere, si riesce a crearne una con il numero 2048, da qui il nome del gioco.

Dopo aver raggiunto il valore stabilito, i giocatori possono continuare oltre 2048. Se il giocatore non può più muovere le caselle (perché non ci sono più spazi vuoti o senza tessere adiacenti con lo stesso valore), la partita finisce.

Istruzioni

  • Eseguire il gioco sul launcher homebrew e scorrere la piastrelle con i pulsanti freccia. Puoi resettare il gioco premendo il tasto .
  • Il tuo attuale gamestate verrà salvato quando si esce dal gioco usando e verrà caricato la prossima volta che lo si esegue.

Download: 2048 Homebrew Game Switch

Articolo precedenteAnnunciati i titoli della Games with Gold di maggio per Xbox 360 e Xbox One
Articolo successivo[Scena Switch] Pubblicato il codice sorgente di Arch Linux per la console ibrida Nintendo Switch
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.