Nuovi rumor su PlayStation 5 nome in codice “Project Epsilon”

Sono passati quasi 5 anni dal debutto di PlayStation 4 e poco meno di 2 anni dall’arrivo sul mercato di PlayStation 4 Pro, eppure si fa sempre più probabile l’annuncio di una prossima generazione della console Sony, nome in codice “Project Epsilon”.

Dal nome del progetto Epsilon, la quinta lettera dell’alfabeto greco, si proprio come la quinta generazione della console Sony, PlayStation 5.

Secondo i più affermati analisti, PlayStation 5 potrebbe vedere il lancio non prima del 2020, anche se alcuni prototipi pare siano già in mano ad alcune software house, come Ubisoft, Activision ed Electronic Arts.

Come accade spesso, è difficile mantenere segretati certi progetti, è già accaduto in passato con la console ibrida Nintendo Switch, ecco allora che giungono i primi rumor sull’architettura della console PlayStation 5.

Partiamo dalla CPU, la console potrà contare su di un nuovo processore AMD “Zen” noto anche come Ryzen. Questo sarà un processore personalizzato a chip singolo.

La GPU invece vede una potenza di calcolo di 14,20 Tflop, si tratta della sesta generazione AMD “Navi”, attesa per il debutto tra il 2019 e il 2020.

La memoria Ram GDDR6 da 32 GB offrirà invece una maggiore larghezza di banda per pin (e fino a 16 Gbps) e tensioni operative inferiori (da 1,35 V), aumentando considerevolmente le prestazioni e riducendo il consumo di energia rispetto alle GDDR5 montate attualmente su PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro.

Tutta questa potenza di calcolo in una console da salotto, perché proprio 14,20 Tflop, secondo alcuni brevetti trapelati e pubblicati dal sito justgaming.io, PlayStation 5 sarà in grado di sfruttare appieno la realtà virtuale.

Oltre alla realtà virtuale, gli obiettivi qualitativi per TV e monitor saranno il supporto nativo per la risoluzione in 4K per chi dispone di televisori UHDTV, risoluzione nativa in Ultra HD e miglioramenti anche su televisori ad alta definizione tramite la tecnologia Supersampling, già disponibile su PlayStation 4 Pro.

Se non si possiede un televisore 4K, la console farà del suo meglio per adattarsi alle caratteristiche del televisore/monitor. Inoltre PlayStation 5 manterrà la compatibilità con i titoli sviluppati per PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro, con una sola eccezione, i titoli avranno bisogno di una patch per poter funzionare correttamente.

(Visited 1 times, 1 visits today)

7 commenti

  1. Ma che dire davvero niente male. Anche sè si trattano di rumors ( voci e ancora da stabilire sè sarà tutto vero con queste performance, addiritura maggiori).
    Bella anche il design sempre sè sia questo oppure no…
    Attendiamo prossimi sviluppi della vicenda.

  2. Playstation 4 Slim e Xbox One S con buona fortuna ora li trovi anche a poco più di 100 euro e non conviene, penso che la PlayStation 5 verrà annunciata nel corso di quest’anno per cercare di dare un freno a Xbox One X, intanto venderanno comunque PlayStation 4 Pro

  3. Bene, ma l’importante saranno i giochi; questa generazione è stata una vera delusione (tra remastered, reboot e serializzazione con poca originalità). Guardiamo ai giochi e non alla potenza della console.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *