Rilasciato RetroPie v4.3

Il sistema operativo RetroPie si aggiorna alla versione 4.3, l’applicazione ci permette di trasformare un Raspberry Pi o un PC x86 (con sistema operativo Ubuntu) in una macchina da gioco retrò.

RetroPie somiglia in parte ad EmulationStation e retroArch, di cui ne condivide anche parte del codice sorgente, volendo è possibile installarlo su Raspbian o eseguirlo da una immagine su schede di memoria SD.

Questa nuova versione include molti miglioramenti che sono stati racchiusi anche all’interno del frontend Emulation Station, incluse le raccolte di ROM personalizzate, screensaver di immagini e video, modalità di risparmio energetico e la possibilità di configurare i pulsanti da RetroArch quando si imposta il gamepad.

Aggiunto inoltre il supporto base per le schede Odroid XU3/4, è una fonte che viene installata solo in cima all’immagine Minima di Ubuntu Hardkernel, anche se tutto sommato la maggior parte degli emulatori funzionano bene.

Si prega di notare che le immagini RetroPie per il Raspberry Pi sono ancora basate su Raspbian Jessie. Raspbian Stretch non è ancora supportato.

Molti emulatori hanno inoltre ricevuto aggiornamenti e correzioni, incluso il frontend RetroArch che è stato aggiornato alla versione 1.6.7.

Changelog

  • Molti aggiornamenti riguardano il frontend Emulation Station, tra cui:
    • Supporto delle collezioni, incluse le raccolte preferite, tutte le ultime e le collezioni personalizzate.
    • Supporto Screensaver per immagini e video.
    • Modalità di risparmio energetico.
    • Molte correzioni e miglioramenti a tema.
    • Configurazione del pulsante di attivazione rapida di RetroArch.
    • Permette di utilizzare OMXPlayer per la riproduzione di video su RPI.
    • Molte altre correzioni e miglioramenti. Il changelog completo può essere trovato qui – https://retropie.org.uk/docs/EmulationStation-Changelog/
  • Aggiunto il supporto base Odroid-XU3/4.
  • RetroArch aggiornato alla versione 1.6.7. Include gli asset retroarchivi minimi per l’interfaccia xmb per impostazione predefinita.
  • AdvanceMAME aggiornato alla versione 3.5.
  • Fuse aggiornato alla versione 1.4.0.
  • Zesarux aggiornato alla versione 5.0
  • lr-fbalpha aggiornato alla versione 0.2.97.42.
  • lr-imame4all rinominato in lr-imame200 per abbinare il nome a monte.
  • lr-bluemsx aggiornato per aggiungere il supporto Colecovision.
  • lr-mame2003 aggiornato con correzione audio per la serie Mortal Kombat.
  • Aggiunta la versione SDL1 di scummvm – scummvm-sdl1 – per coloro che hanno problemi con il joypad e MT32 con la versione SDL2 standard.
  • Gamecon_gpio_rpi e db9_gpio_rpi aggiornati per la compatibilità con il Kernel 4.9.
  • Soluzione per l’utilizzo di PCSX2 su 64 bit senza la nostra libreria personalizzata SDL.
  • Aggiornamenti/miglioramenti a mupen64plus e il plugin GLideN64.
  • Miglioramento del mapping dei pulsanti del controller nei menu RetroPie-Setup.
  • Esthemes – Molti nuovi temi disponibili per l’installazione dalla configurazione di Esthemes. Possibilità di aggiornare tutti i temi installati.
  • Runcommand – supporto del menu utente.
  • Usbromservice – Corretto il BIOS e le cartelle di configurazione non copiate.
  • Abilitati alcuni pacchetti aggiuntivi su board Odroid – hatari, zdoom, openblok, alephone e lr-ppsspp.
  • Configurazione Bluetooth – migliorata l’interoperabilità con il driver del controller ps3.
  • Nuovo strumento di configurazione per modificare la dimensione del carattere da terminale.
  • Nuovi pacchetti aggiunti alla sezione sperimentale:
    • pegasus-fe – Pegasus Frontend – nuovo launcher/frontend in sviluppo.
    • lr-vice (emulatore C64).
    • srb2 – Sonic Robo Blast 2 port.
    • cdogs-sdl – C-Dogs SDL – Giochi classici di corsa e pistola.
    • lr-px68k (emulatore x68000).
  • Molte altre correzioni e miglioramenti.

Per scaricare l’immagine della versione 4.3 seguite questo collegamento, se questa è la prima volta che eseguite l’installazione di RetroPie vi rimandiamo alla lettura della guida su retropie.it.

(Visited 165 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *