Home News WFS USB Block Injector, torna l’homebrew loader e haxchi sul firmware...

[Scena Wii U] WFS USB Block Injector, torna l’homebrew loader e haxchi sul firmware 5.5.2 della Wii U

181
0

L’ultimo firmware 5.5.2 della Wii U, rilasciato il 18 luglio scorso è riuscito a bloccare l’esecuzione di homebrew (HBL), insieme all’entrypoint del browser internet (browserhax), in questi casi bisogna solo prestare attenzione a non aggiornare inavvertitamente il firmware della console.

Oggi lo sviluppatore Dimok ha voluto condividere con tutti noi una tecnica per riuscire a rieseguire l’homebrew loader (HBL) anche sul nuovo firmware 5.5.2, andando a iniettare dei blocchi WFS via USB.

Il tutorial appare comunque assai complesso, richiede un dump della SEEPROM e si avvale di strumenti compilati per il solo sistema operativo Linux a 32 Bit.

All’interno del post, Dimok avrebbe dapprima sostenuto di poter tornare ad utilizzare l’homebrew Loader sostituendo semplicemente alcuni file, purtroppo pero il file system WFS controllava tutti gli hash, i diversi blocchi e i vari IV rendendo di fatto impossibile la sostituzione.

Dopo un po’ di tempo, lo sviluppatore ha capito come cambiare la zona IV dove sostituire e modificare gli hash delle password. Così ha da subito codificato uno strumento per iniettare un blocco da DKCTF-Save-Exploit Kinnay.

Richiede dunque il gioco Donkey Kong Country Tropical Freeze dove poter iniettare l’exploit nel savegame.

Come abbiamo già ripetuto, la procedura da seguire appare assai complessa, restiamo in attesa di una qualche guida passo passo o di un’applicazione che sia in grado di automatizzare il tutto.

Per chi invece vuole provare ad eseguire lo strumento su Linux troverete tutti i file e i passaggi da seguire al seguente indirizzo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.