Home Homebrew Rilasciato SACD Ripper v0.36

[Scena PS3] Rilasciato SACD Ripper v0.36

1927
4

Il developer Deank su esplicita richiesta di alcuni utenti, ha rilasciato un aggiornamento per l’applicazione homebrew SACD Ripper, lo strumento ci permette di eseguire dei backup 1:1 (cioè pari alla copia originale) dei famosi SACD all’interno di ISO correttamente decifrate.

Il SACD (ovvero Super Audio CD), è un supporto che utilizza la tecnologia audio digitale DSD (Direct Stream Digital), questo comprende varie misure di protezione contro la copia di cui il più importante è Pit Signal Processing (PSP).

Le prime generazioni di Playstation 3 (modelli CECHB~, CECHA~, CECHC~ e CECHE~) sono stati, e sono tutt’ora, in grado di leggere SACD ScarletBook e bypassare la protezione da copia.

Questa nuova versione, a differenza di tutte le vecchie release, non necessita delle chiavi su pendrive USB, e si rende compatibile con tutti i Custom Firmware in circolazione, dalla versione 3.55 alla versione 4.81. I moduli estratti, molto probabilmente, funzioneranno anche su tutti i firmware in circolazione.

Volendo gli utenti potranno fare uso dell’applicazione Scarletbook su PC Windows per decodificare e decomprimere i file ISO in formati DIFF ecc..

Formati in output

  • DSDIFF 2ch (DSD)
  • DSDIFF 2ch (DST) (se già DST codificato)
  • DSF 2ch (DSD)
  • DSDIFF MCH (DSD)
  • DSDIFF MCH (DST)
  • DSF MCH (DSD )
  • ISO (i file superiori ai 4 GB su FAT32 verranno splittati).

Le basi

  • Avrete bisogno di un HDD esterno abbastanza capiente al fine di salvare le immagini ISO, ogni immagine potrebbe avere un peso compreso tra i 3 ai 5 GB.
  • Se la ISO risulta più grande di 4 GB questa verrà suddivisa in più parti.
  • I file DSDIFF sono enormi. Un SACD multicanale può essere caricato da 5 GB a 10 GB, e giusto per i file DSDIFF multicanale.
  • L’applicazione SACD-Ripper registra gli errori, quindi assicuratevi di controllare il file log prima di convertire qualsiasi cosa.
  • Utilizzare “X” sul controller per eseguire e “O” per navigare attraverso le diverse modalità rip. (Stereo/MultiChannel DSD, DST, DSF o ISO).
  • Prestate attenzione a non sovrascrivere il file precedentemente rippato, dal momento che viene rinominato allo stesso modo. (Soprattutto con 2 o più set di dischi).

La prima decisione da prendere è in che formato si vuole rippare il file SACD. Tuttavia, potreste prendere in considerazione di rippare i file in formato ISO.

Le ragioni di questa scelta sono due: in primo luogo il ripping di un file ISO ci permetterà di ricreare una copia dell’originale SACD su di un supporto DVD vuoto (a volte chiamato SACD-R).

In secondo luogo, una volta creato il file ISO con cui lavorare, potrete scegliere di utilizzare l’applicazione sacd_extract per estrarre e manipolare i dati audio dal file ISO, questo vi eviterà di utilizzare nuovamente la PS3.

Per informazioni più dettagliate seguite il collegamento per la repository ufficiale del progetto.

Download: SACD-Ripper v0.36

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.