Home News Un attacco DDoS manda offline i server di Destiny, Call of Duty:...

Un attacco DDoS manda offline i server di Destiny, Call of Duty: Ghost ed Electronic Arts

521
11

Secondo attacco DDoS rivendicato anche stavolta dal gruppo di hacker noto come “Lizard Squad”, a circa un  mese di distanza dal precedente attacco che aveva messo in ginocchio il PSN e Xbox Live.

destiny-bungie-servers-down-1

Pochi giorni prima del loro attacco, il gruppo di hacker aveva pubblicato un avviso su Twitter, in cui dichiaravano che non ci sarebbero stati un sacco di giocatori collegati durante il fine settimana successivo.

Il gruppo pare abbia vinto il confronto con i server di Destiny e Call of Duty attraverso attacchi DDoS, inondando i sistemi con un numero enorme di richieste, e mandando di fatto i server off-line.

Diverse voci sostengono come l’attacco sia in realtà una forma di protesta verso la tendenza degli editori di giochi che “costringono i giocatori ad essere connessi a Internet per tutto il tempo durante la sessione di gioco”, tuttavia, Lizard Squad non ha rilasciato dichiarazioni in merito alle loro azioni.