Home Microsoft Documenti Microsoft trapelati di recente svelano la prossima generazione di Xbox “Cloud...

Documenti Microsoft trapelati di recente svelano la prossima generazione di Xbox “Cloud Hybrid” per il 2028

0

Una clamorosa fuga di notizie emersa dalla battaglia legale tra FTC e Microsoft ha svelato i piani ambiziosi dell’azienda per la prossima generazione di console Xbox, prevista per il 2028.

La documentazione trapelata rivela un approccio innovativo che combina l’hardware fisico tradizionale con il potere del cloud computing, creando così una “piattaforma di gioco ibrida” destinata a ridefinire l’esperienza di gioco.

La visione di Microsoft per questa nuova generazione di console appare quantomeno chiara: sviluppare una “piattaforma di gioco ibrida di prossima generazione” che sfrutti appieno la potenza combinata del dispositivo fisico e delle risorse cloud per offrire un’immersione più profonda e nuove tipologie di esperienze di gioco.

Questo approccio ibrido è pensato per ottimizzare il gioco in tempo reale e offrire nuove possibilità ai creatori di contenuti, superando le limitazioni dell’hardware fisico tradizionale.

Sul fronte dell’hardware, i documenti trapelati rivelano una serie di caratteristiche innovative. Tra queste, spiccano il ray tracing di prossima generazione DirectX, l’illuminazione globale dinamica e la super risoluzione basata su intelligenza artificiale (AI).

Inoltre, si prevede un’ottimizzazione del rendering a micro poligoni e l’adozione di nuovi tipi di dispositivi, che vanno dalle console di fascia alta a dispositivi più leggeri e portatili che sfruttano il calcolo basato su xCloud.

La vera innovazione dietro questa prossima generazione di Xbox è rappresentata dal “calcolo ibrido”.

Questo approccio si discosta dal tradizionale gioco in cloud, utilizzando sia l’hardware locale che il calcolo cloud per visualizzare gli elementi di gioco contemporaneamente.

Ad esempio, i personaggi principali saranno gestiti dalla GPU locale, mentre elementi come i personaggi non giocanti (NPC) e gli elementi di sfondo saranno generati in remoto.

Microsoft punta anche a un ampio utilizzo dell’intelligenza artificiale (AI) e dell’apprendimento automatico (ML) nei giochi di prossima generazione.

Le reti neurali alimentano funzionalità come la super risoluzione, l’interpretazione del frame rate e la compensazione della latenza.

Questo approccio migliorerà non solo l’esperienza di gioco, ma anche i servizi offerti ai giocatori, come il matchmaking e la gestione della sicurezza e della tossicità.

I documenti trapelati forniscono anche uno sguardo alla roadmap di Microsoft. La progettazione dell’hardware e la progettazione dei giochi ibridi sono previste per l’anno fiscale 2024, con kit di sviluppo disponibili entro il 2027 e il lancio previsto entro il 2028.

Tuttavia, è importante sottolineare che questa roadmap potrebbe essere soggetta a modifiche, come indicato nei documenti.

Fonte: engadget.com

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version