Home Microsoft Microsoft inizia a bloccare i controller e gli accessori per Xbox “non...

Microsoft inizia a bloccare i controller e gli accessori per Xbox “non autorizzati”

483
0

Microsoft sta iniziando a bloccare i controller e gli accessori “non autorizzati” su console Xbox. Questo almeno quanto riportato da alcuni utenti sul forum Resetera che avrebbero notato uno strano avviso dopo aver collegato accessori “non autorizzati” alla console.

Non è chiaro se Microsoft stia cercando di prendere di mira dispositivi di frode o se stia cercando di promuovere il suo programma di partner ufficiale.

Per alcuni controller di terze parti non autorizzati, è iniziato a comparire un errore, insieme a un avviso che specifica che l’accessorio verrà bloccato dopo due settimane.

Microsoft spiega in una nota di supporto: “Dal momento in cui colleghi un accessorio non autorizzato e ricevi il codice di errore 0x82d60002, avrai due settimane per utilizzare l’accessorio, dopodiché verrà bloccato e riceverai il codice di errore 0x82d60003.”

“Ti incoraggiamo a contattare il negozio o il produttore presso il quale hai ottenuto l’accessorio per assistenza nella restituzione”.

I controller di terze parti che fanno parte del programma di partner hardware “progettati per Xbox” non sono interessati da questa restrizione, ma quelli che non sono stati ufficialmente autorizzati da Microsoft rischiano di generare questo errore e di essere bloccati.

Ciò potrebbe anche impedire a dispositivi di frode di terze parti come XIM, Cronus Zen e ReaSnow S1 di funzionare su una console Xbox.

Questi adattatori sono comunemente utilizzati su PC per falsificare gli input del controller, consentendo agli utenti di utilizzare mouse e tastiera al fine di ottenere i vantaggi della mira assistita e della riduzione del rinculo di un controller, combinati con i vantaggi del movimento di mouse e tastiera.

Aziende come Activision, Bungie e Ubisoft hanno cercato di bloccare questi dispositivi di falsificazione hardware con restrizioni e divieti in giochi come Call of Duty, Destiny 2 e Rainbow Six Siege.

I dispositivi Cronus hanno guadagnato popolarità sulle console, e il blocco di Microsoft avrà probabilmente un impatto su alcuni di questi adattatori non autorizzati.

Brook Gaming, che produce un adattatore che supporta i controller PlayStation su Xbox, ha dichiarato che il suo dispositivo è interessato dal blocco di Microsoft.

Brook Gaming ha avvertito di “disfunzioni funzionali nel prossimo futuro” per una varietà dei suoi prodotti, tra cui una plancia arcade per giochi di combattimento, un adattatore per controller e un adattatore per volanti.

Il blocco di Microsoft potrebbe avere un impatto negativo sulla comunità dei giochi di combattimento, come ha affermato anche Maximilian Dood, il più grande canale di giochi di combattimento su YouTube:

Questo è praticamente una condanna a morte per gli eventi locali di giochi di combattimento che si svolgono su Xbox, figuriamoci per quelli che possono permettersi solo un joystick arcade.

I convertitori Brook Gaming non sono dispositivi di frode. Sono un grande vantaggio per la comunità dei giochi di combattimento. Per favore, ripensateci!

La maggior parte dei controller di terze parti per Xbox sono cablati, poiché Microsoft di solito non concede in licenza il suo protocollo wireless Xbox ad altri fornitori.

Fonte: theverge.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.