Tramite il suo blog Pod2g ci aggiorna sulle varie novità della scena iDevices, ci fa sapere che presto Corona riceverà un aggiornamento per rendere iBooks compatibile, visti i vari problemi riscontrati in precedenza, in più renderà compatibili altri software che hanno problemi con la sandbox.

Ci tiene a precisare che il lavoro “sporco” lo ha fatto il noto xvolks, insieme sono arrivati a risolvere i problemi di compatibilità applicando una patch al kernel di Corona modificando alcuni file importanti.

Per quanto riguarda il jailbreak abbiamo ripetutamente parlato di un rilascio

Per tutti coloro che non conoscono tale programma, si tratta di una semplice applicazione per windows e per linux che permette di cercare e scaricare gli aggiornamenti per i giochi della nostra xBox direttamente dal vostro PC, senza l’ausilio di XboxLive.

Il programma è utilizzabile da chiunque, basta cercare la ISO che vogliamo trovare , il programma in automatico otterrà il Media-ID, utilizzando abgx, a questo punto troverà l’ultimo aggiornamento disponibile sui database di xbuc.net.

Il programma è arrivato alla versione 3.0 per linux e 2.0 per windows.

Andiamo a vedere la changelog

Planetbeing torna a farsi sentire, poco fa tramite twitter, ha fatto sapere di essere riuscito ad eseguire materiale non firmato sul proprio iPhone 4S.

Come possiamo ben capire in molti hanno chiesto quando il jailbreak potrà uscire, le risposte non sono arrivate ma possiamo supporre che il jailbreak per iPhone 4S e iPad 2 di iOS 5.0.1 ha le ore contate.

Planetbeing precisa che il materiale non firmato finirà nella versione finale del jailbreak untethered.

Per chi si è perso quache “puntata” vi ricordiamo che

In questi giorni molti amici , approdati da poco sulla scena del jailbreak dei dispositivi di casa Apple, ci hanno chiesto come mettere i propri dispositivi in modalità DFU. Tale procedura è utile per tutti coloro che vogliono eseguire il jailbreak del proprio iDevice, in quanto è il primo passo per eseguire lo sblocco.

La procedura è molto semplice e fattibile da tutti noi in pochi secondi.

Ma andiamo a vedere il video e la descrizione dei passaggi

Molte volte quando andiamo ad aggiornare o ripristinare con iTunes vengono mostrati vari errori che riportano cifre come queste:1600, 1601, 1602, 1603, 1604, 1015, 1013, 3002. L’hacker canadese iH8sn0w ha rilasciato la versione del proprio programma (iReb5) con cui potete risolvere i fastidiosissimi problemi riportati sopra.

IReb, come dicevamo, è un programma disponibile solo per Windows che , appunto,  risolve i problemi che riporta iTunes (1600, 1601, 1602, 1603, 1604, 1015, 1013, 3002) durante l’installazione di firmware personalizzati su iPhone, iPod Touch e iPad.

Ma andiamo a vedere la changelog:

Molti utenti attendono la nuova modifica per le xbox che montano Lite-on con versioni di lettore 0272/0225/0401/1071.

C4eva , tramite il C4eva speaks, ha annunciato che sarà rilasciato l’occorrente nelle prossime 24 ore. Sembra che il lavoro sia giunto al termine e che debbano essere fatte le ultime verifiche per poi rilasciare il tutto.

Oltre alla modifica sarà rilasciato anche il nuovo Jungle Flasher per la piena…

In questi giorni è apparso un nuovo progetto proveniente dall’oramai famoso team Rubug, il progetto riguarda le nostre Xbox 360 ed è un glitcher che ha integrato il programmatore USB SPI per leggere e scrivere la nand della propria Xbox con la possibilità di scegliere il condensatore da 220pF o 270pF incluso sul chip.

Direttamente da ps3-crunch ci viene fornita una immagine del progetto che vedrà la luce fra 9 giorni.

Andiamo a vedere l’immagine del chip e la descrizione.

La notizia ci arriva direttamente da un sito tedesco dove il Team AC1D accusa i produttori del dongle True Blue di aver creato la più grande truffa di tutti i tempi per quanto riguarda la scena PS3.

Le dichiarazione ci lasciano spiazzati e a dir poco perplessi in quanto fino ad oggi riteniamo che il metodo più pratico per poter giocare a giochi con firmware superiori al 3.6 sia proprio il True Blue, vista la mancanza di una buona alternativa.

Ma andiamo a scoprire i motivi per cui il team punta il dito sul dongle.