Home Homebrew Rilasciato L4T Ubuntu v5.1.1

[Scena Switch] Rilasciato L4T Ubuntu v5.1.1

312
0

Pubblicato un nuovo e interessantissimo aggiornamento per L4T Ubuntu, la versione Linux per console Nintendo Switch modificate basata sul progetto “Linux for Tegra” di NVIDIA.

Questo nuovo aggiornamento ha introdotto diverse modifiche al kernel e ai driver, con un focus particolare sul miglioramento dell’overclocking della RAM.

Una delle caratteristiche più rilevanti di questo aggiornamento è appunto il significativo miglioramento dell’overclocking della RAM. Ora è possibile raggiungere frequenze di clock più elevate, con valori massimi di 2133 MHz per T210 e 3000 MHz per T210B01.

Queste frequenze possono essere impostate nel file di configurazione “ini”. Per aiutare gli utenti a sfruttare al meglio questa funzionalità, è stata preparata una guida dettagliata che sarà disponibile nella sezione wiki dedicata.

È importante notare che, durante l’overclocking, possono verificarsi alcuni problemi come blocchi del sistema, corruzione dei dati o artefatti grafici. In caso di tali situazioni, si consiglia di ridurre la frequenza di overclocking.

È interessante notare che, a differenza del sistema operativo originale della console, in L4T Ubuntu è possibile gestire queste situazioni in modo più sicuro. Basta impostare il profilo di alimentazione su “handheld” e riavviare il sistema.

Per aiutare gli utenti a testare la stabilità del sistema durante l’overclocking della RAM, sono stati forniti comandi e consigli utili. Ad esempio, il comando mem-bench può essere utilizzato per un test rapido della larghezza di banda disponibile.

Tuttavia, la stabilità effettiva può essere confermata solo eseguendo il comando memtester per diverse ore a una temperatura di RAM il più alta possibile, utilizzando una dimensione di test significativa.

Inoltre, è consigliabile eseguire più istanze di test per coprire tutte le banche di RAM e utilizzare benchmark aggiuntivi per aumentare la temperatura della GPU.

Un’altra caratteristica interessante di questo aggiornamento è l’aggiunta di driver seriali USB generici e FTDI come moduli. Ciò amplia le possibilità di connettività e supporto per dispositivi esterni.

Inoltre, sono state apportate migliorie al supporto delle schede SD e al calibrazione dei controller. Risolti sono stati problemi con alcune schede SD Taishin/Silicon Power che non riuscivano ad avviarsi.

Anche la calibrazione degli stick dei controller Joy-Con/Pro-Con/Lite ora appare più rigorosa, garantendo una migliore esperienza di gioco.

Infine, è stato aggiunto il supporto per la restrizione del bonding WiFi 5 GHz di VHT80 e VHT160, al fine di mitigare possibili bug nel firmware WiFi, se necessario.

Caratteristiche

  • Supporto USB PD/OTG/Dock OTG.
  • Bluetooth (sia controller che audio).
  • Supporto completo per Joycon (esclusi NFC e IRcamera).
  • Driver GPU Nvidia – Vulkan e OpenGL.
  • Audio – Cuffie e altoparlanti tramite HDMI quando sono inseriti nel dock..
  • Touch screen (più correzioni).
  • Display.
  • Wi-Fi (con correzioni per la modalità sleep/correzioni della stabilità).
  • Ridimensionamento della frequenza della CPU: La CPU scala da 200 mhz a 1,7 GHz (per quale Switch è assegnata) a seconda del carico sotto. I fan sono regolati per tener conto di ciò.
  • Velocità completa della scheda SD.
  • Accelerazione video hardware quando si utilizza l’app video integrata (significa che è possibile guardare video senza che la batteria venga scaricata in modo massiccio).
  • Overclocking.
  • Modalità sospensione LP0.
  • Supporto sensore IMU/luce ambientale.
  • reboot2payload.
  • Minerva Memory Training.
  • Supporto per Moonlight-QT.
  • Aggiornamenti di Initramfs (correzione del ridimensionamento della partizione, aggiunta del logo di avvio e schermate di errore).

Prerequisiti

  • Una scheda SD dedicata da 8 GB o superiore.

Aggiornamenti per precedenti installazioni 3.0+

https://download.switchroot.org/ubuntu/updates/switchroot-ubuntu-3.2.0-update_only-2020-10-05.7z

  1. Rimuovere la cartella l4t-ubuntu e il bootloader\ini\01-ubuntu.ini dalla partizione FAT32 della scheda SD.
  2. Estrarre l’archivio .zip nella partizione FAT32 della scheda SD. Se non hai spazio, prova a rimuovere tutti i file relativi a Ubuntu dalla partizione FAT32 della scheda SD e riprova.
  3. Scaricare le informazioni di accoppiamento del joycon in Hekate.
  4. Avviare.

Installazione

  • Scaricare l’immagine (versione Standard non CUDA, che è probabilmente quello che si desidera).
  • Partizionare lo spazio con Hekate, assicuratevi di lasciare abbastanza spazio su FAT32 per estrarre l’immagine scelta.
  • Estrarre l’archivio .7z nella partizione FAT32, ora denominata SWITCHSD.
  • Flashare l’immagine nel gestore delle partizioni nella partizione hekate su linux.
  • Andare sugli strumenti NYX e scaricare i dati di accoppiamento del joycon, con i joycon collegati alla console, dopo essere stati accoppiati nell’OS.
  • Applicare l’aggiornamento di seguito (alcune cose non sono state trasformate in immagine, aggiorneranno i collegamenti e rimuoveranno questo passaggio una volta risolto).
  • Avviare Ubuntu tramite Hekate.
  • Attendere circa 2-4 minuti durante il caricamento iniziale.
  • Divertiti, ora hai Ubuntu completo sulla tua console Switch!

Nuovo utente senza partizione ext4

  1. Utilizzare Hekate Part Manager o qualsiasi altro strumento di partizione.
  2. Estrarre l’archivio .7z direttamente sulla scheda SD.
  3. Flashare tramite Flash Linux di Hekate.
  4. Andare alle opzioni nyx e scaricare l’associazione BT del joycon.
  5. Avviare.

Volendo è possibile eseguire anche Android e/o emummc, bisogna solo selezionare attentamente le dimensioni nel gestore delle partizioni di Hekate, se si vuole evitare le ripartizioni.

Note

  • Associa i procon aprendo il menu Bluetooth nelle impostazioni e premendo il pulsante + nell’angolo in basso a sinistra. Quindi premere il pulsante di sincronizzazione sul controller e selezionare il suo nome nella finestra di associazione.
  • Per aggiornare il sistema eseguire i comandi sudo apt update, sudo apt upgrade. Questo applicherà tutti gli aggiornamenti della switch e ubuntu a parte gli aggiornamenti del kernel, saranno pubblicati qui se mai necessari.
  • Profili disponibili:
0 - Default1 - Max CPU2 - MaxGPU3 - Max All4 - Perf All5 - Perf Max All
CPU Max : 1.78GHzCPU Max : 2.09GHzCPU Max : 1.78GHzCPU Max : 2.09GHzCPU Min : 1.02GHzCPU Min : 1.02GHz
GPU : 768MhzGPU : 768MhzGPU : 921MhzGPU Max : 921MhzCPU Max : 1.78GhzCPU Max : 2.09Ghz
GPU Min : 384MHzGPU Min : 384MHz
GPU Max : 768MhzGPU Max : 921Mhze

Per abilitare la modalità 2ghz

echo 1 | sudo tee /sys/kernel/tegra_cpufreq/overclock

Per consentire sempre la copia in modalità 2.0ghz

echo 1 > /sys/kernel/tegra_cpufreq/overclock

In /etc/rc.local prima della riga 0 di uscita.

Changelog

Nota: Hekate 6.0.5 v2 o successivo è obbligatorio per eseguire la configurazione necessaria al bootstack e al kernel. In caso contrario, varie funzionalità non funzioneranno correttamente.

Modifiche al kernel/driver

  • Supporto RAM OC di 2133 per T210 e 3000 MHz per T210B01.
  • Migliorato il supporto di calibrazione per Lite Gamepad (Sio). Necessita di Hekate v6.0.5 v2 o più recente. Usa il Dump Joy-Con BT.
  • Corretto un problema per cui alcune schede Taishin/Silicon Power SD non riuscivano ad avviarsi
  • Aggiunti diversi controlli extra per l’ottimizzazione della scheda SD UHS DDR200.
    • Qualsiasi scheda che richiede il metodo di messa a punto Sandisk e fallisce questi controlli non può utilizzarla e ripiega su UHS SDR104.
    • ddr200_disable ora è stato rimosso, poiché è stato abusato e nessuno ha segnalato il problema ai canali appropriati.
  • La calibrazione dello stick ora è più rigorosa per i controller Joy-Con/Pro-Con/Lite quando la calibrazione di fabbrica o utente è vuota o non può essere acquisita.
  • Corretto un vecchio problema del Joy-Con che poteva bloccare le comunicazioni UART se veniva collegato durante la procedura di sospensione.
  • Aggiunti driver seriali USB generici e FTDI come moduli.
  • Supporto BRCM4354 non fuso mascherato come chip WiFi BRCM4356 su alcune vecchie unità Switch.
  • Aggiunto il supporto per la restrizione del bonding WiFi 5 GHz di VHT80 e VHT160 per mitigare possibili bug nel firmware WiFi, se necessario.

Modifiche a Ubuntu/spazio utente

  • Aggiunto il comando mem-bench. È in grado di utilizzare la maggior parte della larghezza di banda della RAM. Utilizzare insieme a Perf OC All power profile per risultati migliori.
    • La frequenza riportata è la frequenza reale effettiva della RAM. Motivo per cui cambia ogni volta, a causa del jitter dell’orologio.
  • Corretto un problema con il comando jc-dump-ltk che non riusciva ad acquisire correttamente gli indirizzi MAC Pro-Con o Joy-Con Grip e LTK.

Modifiche allo stack di avvio

  • Initramfs
    — Impossibile trovare i problemi di rootfs ora possono essere sottoposti a debug anche tramite USB. Seguire semplicemente le istruzioni nella schermata rossa e connettersi a un PC.
    — Aggiunto il supporto per la creazione dell’accoppiamento BT automatico Procon
    Basta aggiungere questo in switchroot/joycon_mac.ini

[joycon_02]
type=3
mac={MAC address of Procon}
host={MAC address of Switch}
ltk={LTK (connection key) of Procon}

Inserire tra le {parentesi} le informazioni corrette. Tutto può essere acquisito dal comando jc-dump-ltk quando si collega Procon tramite USB.
Ricorda che se il file viene creato di nuovo, le terminazioni di riga DEVONO essere basate su Unix. CRLF non sono supportati.

  • Configurazione INI
    — Aggiunti ram_oc_vdd2, ram_oc_vddq per ottimizzare il voltaggio della RAM e chiave ram_oc migliorata. Leggi di seguito per ulteriori informazioni.
    — Aggiunta la chiave wifi_disable_vht80 che può disabilitare il bonding WiFi 5GHz di VHT80 e VHT160 per mitigare eventuali bug nel firmware WiFi, se necessario.
    Tutte le informazioni possono essere trovate anche in README_CONFIG.txt.
  • Varie
    — Aggiunto il supporto completo per la calibrazione di fabbrica corretta per Lite Gamepad.
    Ottenere l’ultima versione di Hekate, v6.0.5 v2 o successiva e utilizzare Dump Joy-Con BT per abilitarla.

Overclock della RAM

Migliorato significativamente l’overclocking della RAM. Ora le frequenze massime consentite sono di 2133 MHz per T210 e di 3000 MHz per T210B01. Queste frequenze possono essere impostate all’interno del file di configurazione ini. Sarà disponibile una guida dettagliata nella wiki.

[ram_oc=0]

È possibile impostare la frequenza di overclock della RAM in kHz. Se si riscontrano blocchi, corruzione o artefatti, si consiglia di ridurre la frequenza.

A differenza di HOS che utilizza la crittografia per lo storage, queste situazioni sono più sicure quando si verificano in L4T, quindi basta impostare il profilo di alimentazione su “handheld” e riavviare.

Il comando mem-bench può utilizzare quasi tutta la larghezza di banda disponibile e può essere utilizzato per un test rapido.

La stabilità effettiva può essere confermata solo dal comando memtester a una temperatura di RAM il più alta possibile per diverse ore e con una dimensione di test elevata.

L’esecuzione di 2-4 istanze di 128-256 MB può aiutare a eseguirlo su tutte le banche di RAM. L’esecuzione di un benchmark secondario della GPU può contribuire ad aumentare la temperatura.

Creare più voci di avvio L4T nel file ini con diverse frequenze di RAM può aiutare nei test rapidi, specialmente quando si utilizza “Reboot 2 Config” dall’icona della barra delle applicazioni di Switch.

Aumentare la frequenza di clock aumenterà anche il consumo di energia della RAM, come un overclock della CPU/GPU.

Ad esempio, su T210B01, con RAM da 1z-nm, passare da 1866 a 2133 MHz comporta un aumento di 146 mW nelle letture/scritture attive, che corrisponde al 19,8%. Gli altri stati sono influenzati solo da un cambio di tensione.

T210 (Erista frequenza massima 2133 MHz):
Elenco delle frequenze supportate:
1728000, 1795200, 1862400, 1894400, 1932800, 1958400, 1996800, 2035200, 2064000, 2099200, 2131200.

La frequenza di ingresso è normalizzata su uno dei precedenti.

Frequenze Jedec suggerite:

  • 1862400
  • 2131200

Personalizzato suggerito:

  • Qualsiasi, se funziona.

T210B01 (Mariko frequenza massima 3000 MHz):
Elenco delle frequenze supportate:
1866000, 2133000, 2166000, 2200000, 2233000, 2266000, 2300000, 2333000, 2366000, 2400000, 2433000, 2466000, 2500000, 2533000, 2566000, 2600000, 2633000, 2666000, 2700000, 2733000, 2766000, 2800000, 2833000, 2866000, 2900000, 2933000, 2966000, 3000000.

La frequenza di ingresso è generalmente normalizzata su uno dei precedenti.

Frequenze Jedec suggerite:

  • 1866000
  • 2133000
  • 2400000
  • 2666000

Frequenze personalizzate suggerite:

  • Qualsiasi, se funziona.

Overclock basato sulla temporizzazione:
Per abilitarlo, modificare le ultime 2 (T210) o 3 (T210B01) cifre della frequenza.

Generalmente è meglio trovare una buona frequenza di base prima di toccarli.

Non toccarli affatto per una stabilità garantita sulla massima frequenza possibile, poiché senza questi, l’intera configurazione è esattamente conforme alle specifiche di Nvidia e del fornitore di RAM.

Sintassi:
T210: Freq MHz + BA. FFFFFBA . (18624 00 -> 18624 52 )
T210B01: Frequenza MHz + CBA. FFFF CBA . (2133 000 -> 2133 252 )

Descrizione delle opzioni di overclock temporizzazione F, A, B e C:
[F]: Frequenza di clock effettiva.
Il superamento del massimo reale del chip è l’OC effettivo.

  • Intervallo: Controllare sopra per gli elenchi T210 e T210B01.

[A]: Riduzione della latenza di base.
La latenza di base diminuisce in base alla fascia di frequenza selezionata.
Staffe: 1333/1600/1866/2133.

  • Intervallo: 0 – 3. Modifica parentesi da 0 a -3.
    Esempio 1: 1866 con 2 è una latenza di base 1333. Staffa originariamente del 1866.
    Esempio 1: 1866 con 3 è una latenza di base 1333. Staffa originariamente del 1866.
    Esempio 2: 1996 con 3 è una latenza di base 1333. Staffa originariamente 2133.
    Esempio 3: 2133 con 2 è 1600 latenza di base. Staffa originariamente 2133.
    Esempio 4: 2400 con 0 è 2133 latenza di base. Staffa originariamente 2133.

[B]: Riduzione dei Core Timing.
I tempi che vengono influenzati in modo massiccio dalle temperature non vengono toccati.

  • Intervallo: 0 – 9. Riduzione dallo 0% al 45%.

[C]: Aumento peso corporeo. Solo T210B01/LPDDR4x. Tempi limitati dalla temperatura della RAM.
Può causare un significativo danneggiamento dei dati della ram se la temperatura della ram supera la temperatura max.
Il motivo non è consentito su T210 e LPDDR4.

  • 0/1/2/3/4: per max 85/75/65/55/45 oC temperatura RAM

La temperatura della RAM è correlata solo ai sensori MEM/PLL e non a Tdiode o Tboard.
45oC è 50/51 oC MEM/PLL (circa 43 oC Tdiode, dipende dall’equilibrio della temperatura).
65oC è 68/69 oC MEM/PLL (circa 60 oC Tdiode, dipende dall’equilibrio della temperatura).

Esempi completi

Vecchi equivalenti OC (nessuna regolazione della temporizzazione):

  • 1862 Old OC: 15% -> [A1,B3,C0] – 18660 31
  • 1996 Vecchio OC: 25% -> [A2,B5,C0] – 20000 52

T210

  • 19968 00 -> 19968 00 : 1996 MHz con latenza di base in lettura/scrittura di 2133 MHz
    e core timing corretti di 1996 MHz.
  • 19968 00 -> 19968 52 : 1996 MHz con latenza di base in lettura/scrittura di 1600 MHz
    e tempi di core ridotti del 25%.

T210B01

  • 2666 000 -> 2666 000 : 2666 MHz con latenza di base in lettura/scrittura di 2133 MHz e tempi di core appropriati di 2666 MHz.
  • 2666 000 -> 2666 252 : 2666 MHz con latenza di base in lettura/scrittura di 1600 MHz, tempi di core ridotti del 25% e funzionamento fino a 65°C.

Ancora una volta, non usarli se vuoi che la RAM funzioni come Nvidia e il fornitore di RAM ha creato le tabelle e scrivi la frequenza as isin quel caso.

[ram_oc_vdd2=0]

Modifica la tensione VDDIO/VDDQ per T210. VDDIO solo per T210B01.
Può stabilizzare la riduzione dei tempi. Non utilizzare per zero motivi.
È inutile nei tempi giusti. Aumenterà solo l’assorbimento di potenza per niente.

  • Intervallo: 1100 – 1175. (Unità in mV).

[ram_oc_vddq=0]

Modifica la tensione VDDQ per T210B01.
Può stabilizzare la riduzione dei tempi. Non utilizzare per zero motivi.
È inutile nei tempi giusti. Aumenterà solo l’assorbimento di potenza per niente.

  • Intervallo: 600 – 650. (Unità in mV).

Fonti

Le fonti possono essere trovate tutte su https://gitlab.com/switchroot con gli altri repository del kernel su http://nv-tegra.nvidia.com. Utilizzare questi script se si ha intenzione di creare il proprio kernel: https://gitlab.com/switchroot/kernel/l4t-kernel-build-scripts/tree/test

Collegamenti utili

Caratteristiche supportate: https://t.co/s8Wb36SWio

Changelog nel Wiki insieme a quelli passati: https://t.co/gHqdONqWdL

Guida installazione/aggiornamento: https://t.co/iGkc8eqZOO

Download: Source code L4T Ubuntu v5.1.1

Fonte: twitter.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.